Immobili
Veicoli
DJOKOVIC N. (SRB)
BEDENE A. (SLO)
14:00
 
AUGER-ALIASSIME F. (CAN)
KRAJINOVIC F. (SRB)
14:25
 
BENCIC B. (SUI)
0
FERNANDEZ L. A. (CAN)
1
2 set
(5-7 : 3-1)
DJOKOVIC N. (SRB)
BEDENE A. (SLO)
14:00
 
AUGER-ALIASSIME F. (CAN)
KRAJINOVIC F. (SRB)
14:25
 
BENCIC B. (SUI)
0
FERNANDEZ L. A. (CAN)
1
2 set
(5-7 : 3-1)
keystone-sda.ch / STR (JUERGEN STAIGER)
+17
HCAP/HCL
27.09.21 - 12:000
Aggiornamento : 18:28

Biancoblù al quarto ko. Il Lugano lotta e fa felice McSorley

Troppo "vulnerabili", nei Grigioni i biancoblù non hanno convinto. Il Lugano, incerottato, ha mostrato carattere.

Rimontato a Davos, l'Ambrì è fermo agli 8 punti conquistati nei primi tre match. Niente drammi, ma tanto lavoro: coach Cereda sa benissimo su cosa insistere per tornare subito sulla retta via. I bianconeri hanno stretto i denti e badato al sodo.

AMBRÌ/LUGANO - Arrivato a Davos dopo le sconfitte contro Zugo (1-4), Ajoie (4-0) e Rapperswil (0-3), l'Ambrì aveva una missione molto chiara. Lottare su ogni disco, ritrovare la via del gol e tornare a muovere la classifica. Il buon inizio, condito dai sigilli di Regin e Bürgler che in un batter d'occhio hanno messo fine agli otto periodo senza reti - digiuno che durava dal primo tempo contro i Tori - non sono però bastate. Riacciuffati nel secondo periodo, i leventinesi - troppo fragili e “permissivi” davanti allo slot - sono stati castigati nel terzo tempo, quando i grigionesi hanno allungato in maniera decisiva con Rasmussen, Corvi e Bromé. 

Il campionato è solo all'inizio e non serve fare drammi, ma il match di Davos, dove è arrivato il quarto ko filato, ci dice che l’Ambrì deve rimboccarsi le maniche e fare passi avanti ripartendo dal lavoro quotidiano. Più convinti, più aggressivi, più concreti e soprattutto più costanti nei 60’. Coach Cereda sa benissimo su cosa insistere e quali sono gli ingredienti necessari per tornare sulla retta via. Possibilmente già da domani, in casa, contro il Bienne. 

Ha invece dato prova di grande carattere l’incerottato Lugano, che nel weekend ha battagliato a denti stretti contro Zurigo e Berna. Sempre privi, tra gli altri, di Carr e Josephs, i bianconeri - in pista con soli due stranieri - hanno raccolto 3 punti grazie al sudato successo contro gli Orsi, sinonimo d'immediato riscatto dopo il ko dell'Hallenstadion. Gli sforzi dei sottocenerini non erano infatti bastati venerdì a Zurigo, dove i Lions hanno impressionato per intensità e gioco, con Schlegel per lunghi tratti sotto assedio. La squadra di McSorley è in parte riuscita a reggere l'urto, ma alla fine si è dovuta arrendere alla verve di Quenneville (doppietta) e compagni.

Sabato col Berna il Lugano ha invece vinto e strappato applausi grazie a una prova solida e di sacrificio. Con Fatton tra i pali - ottima la prestazione del giovane portiere -, i ticinesi hanno domato gli Orsi grazie ai sigilli di Fazzini, Bertaggia e Walker, già autore di 4 gol in questo inizio di stagione. Insomma la squadra bianconera ha saputo compattarsi e badare al sodo, con coach McSorley sicuramente soddisfatto dei suoi uomini.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STR (JUERGEN STAIGER)
Guarda tutte le 21 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 8 mesi fa su tio
niente di nuovo, solo fuoco di paglia e polvere bagnata, auguri ma....
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FOGGIA
3 ore
Zeman via da Foggia per la quarta volta: «Non ha più stimoli»
Il presidente Nicola Canonico: «Gli vorrò sempre bene, ma il club deve andare avanti».
SERIE A
6 ore
«Ho giocato senza un legamento, non ho mai sofferto tanto»
«In sei mesi... iniezioni, antidolorifici e mi sono dovuto svuotare il ginocchio una volta a settimana»
TAMPERE & HELSINKI 2022
15 ore
Cuore e grinta non bastano: la Svizzera si inchina agli USA
I nordamericani hanno prevalso sugli elvetici con il punteggio di 3-0, staccando così il pass per il penultimo atto.
FOTO
FORMULA 1
21 ore
Bottas nuota nudo e... la foto del suo "sedere" frutta ben 50'000 euro
Oltre 5'000 persone hanno acquistato l'immagine del lato B del finlandese. Il ricavato verrà devoluto in beneficenza. 
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Ginevra, il tris d'assi è... servito: ecco Vatanen, Filppula e Omark
I tre stranieri vanno ad aggiungersi a Tömmernes e Winnik. A Les Vernets arriva anche il promettente Keanu Derungs.
IL SORPASSO...A DUE RUOTE
1 gior
La Bestia vs Pecco, cadute e frecciate: chi è il re del pollaio?
Bagnaia-Bastianini: una rivalità fin qui latente, ma destinata a diventare sempre più reale e tangibile.
NHL
1 gior
24 stagioni di NHL (forse) non bastano a Thornton: «È emozionante stare qui»
Il 43enne - 1'673 punti in 1'901 match nella lega più blasonata del mondo - è attualmente senza contratto.
TAMPERE & HELSINKI
1 gior
Bella e vincente, Svizzera non fermarti
Dentro o fuori: chiuso da imbattuta il girone, la selezione di Fischer affronta i solidi Stati Uniti nei quarti (19.20).
CONFERENCE LEAGUE
1 gior
La Roma di Mou si prende la Conference: decide un lampo di Zaniolo
I giallorossi piegano il Feyenoord 1-0 e conquistano la neonata Conference League.
IL SORPASSO... A QUATTRO RUOTE
1 gior
Che battaglia fra Ferrari e Red Bull: sarà la tecnologia l'arma vincente
Max Verstappen (110 punti) occupa la prima posizione della classifica generale davanti a Charles Leclerc (104).
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile