Ti-press (Alessandro Crinari)
+4
HCAP
17.09.21 - 12:000
Aggiornamento : 19:34

«Quante battaglie prima di poter dire: "cavolo, che spetacul"»

L'avvocato Brenno Canevascini: «Venerdì scorso sono rimasto a bocca aperta»

«L'ambiente attorno a una società sportiva lo fa il pubblico, non l'infrastruttura. Le emozioni vissute nella Valascia ce le porteremo nel cuore ma tra un mese di quella pista - per quanto storica - non se ne ricorderà più nessuno...»

AMBRì - Ora anche l'Ambrì ha il suo gioiellino. Un gioiellino per il quale in Leventina (ma non solo) si è lottato tantissimo, fra mille ostacoli, problematiche, scartoffie e fra lo scetticismo di moltissime persone. «Una nuova pista era ritenuta impossibile, quindi l'abbiamo costruita!», aveva detto nelle scorse settimane il presidente Filippo Lombardi. Una frase che fotografa bene lo scenario in cui spesso l'Ambrì ha dovuto disputare le sue partite extra-ghiaccio. 

L'avvocato Brenno Canevascini, membro del CdA della Valascia Immobiliare, ci ha raccontato le intense emozioni di questi giorni, senza scordare tutte le difficoltà incontrate negli ultimi anni e quello che è lo scopo della nuova struttura leventinese. 

Sabato 11 settembre, una data storica - Ho vissuto un misto tra emozione e grande soddisfazione in occasione della prima partita. Passando da uno stadio vetusto a una struttura moderna non si può che rimanere senza parole. Avevo spesso visitato il cantiere, ma vederla con il pubblico è stata tutt'altra cosa. Sono rimasto a bocca aperta e mi sono detto: "cavolo, che spetacul".  

Nostalgia? No... - L'ambiente attorno a una società sportiva lo fa il pubblico, non l'infrastruttura. Ho 61 anni ed è 50 anni che vedo hockey, so cosa significa essere tifoso dell'Ambrì. Le emozioni vissute nella Valascia ce le porteremo nel cuore ma tra un mese di quella pista - per quanto storica - non se ne ricorderà più nessuno... 

Una corsa ad ostacoli complicatissima, una sorta di missione impossibile - Gli ostacoli sono stati moltissimi. Meglio di me possono riferire Filippo Lombardi, Massimo Frigerio e il compianto Angelo Gianini, colui che era a capo della Valascia Immobiliare SA. Direi che le difficoltà più grandi le abbiamo vissute all'inizio, quando bisognava far capire alla gente che così non si poteva andare avanti. Non per volontà del club, ma perché qualcuno ha ritenuto che quella fosse una zona pericolosa. Quando è stato realizzato il primo progetto di fattibilità bisognava inoltre convincere gli attori chiamati a sostenere l'opera finanziariamente che non si trattava di una cattedrale nel deserto, ma di un impianto multifunzionale. Questo non è stato per nulla semplice.

Non solo hockey - Costruire una struttura esclusivamente per lo sport era impossibile e non permetteva al club di cancellare quel deficit strutturale che da anni si porta dietro. Era giusto, com'è stato fatto, creare un impianto polivalente che consentisse all'Ambrì di introitare dei fondi anche al di fuori dell'hockey. Solo così si potrà raggiungere la tanto auspicata stabilità finanziaria.

Eventi, eventi e ancora eventi - Questa è la grande sfida dell'HCAP. L'hockey occupa la pista 30 sere all'anno, pochissime. Proprio a questo scopo è stata creata una società che si occuperà di organizzare eventi, al cui timone c'è Michele Orsi. Si sta lavorando moltissimo per cercare di portare diverse manifestazioni di ogni genere ad Ambrì. 

In futuro asticella più in alto? - Difficile da dire. Nello sport non ci sono mai certezze. Puoi avere la convinzione di avere allestito un'ottima squadra, ma poi entrano in gioco tantissime variabili. L'obiettivo primario è di stabilizzare la società a livello economico per poi permetterle di fare un passo in avanti anche sotto l'aspetto sportivo. Dire però dove sarà l'Ambrì fra 3-4 anni oggi non è possibile. Quest'anno però la squadra mi piace tantissimo, penso possa fare molto bene...

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pardo54 1 mese fa su tio
È spuntato un nano, di statura non so, di cervello sicuramente.
Talos63 1 mese fa su tio
Te pagat se te crompat al bigliit Come quando vai alla Resega
Gus 1 mese fa su tio
@Nano: purtroppo anche noi paghiamo la strutture (strada, scuole, ospedali, ecc) e servizi, che usi tu
Nano10 1 mese fa su tio
E numm a pagumm 😡
Talos63 1 mese fa su tio
@Nano10 Ricordati che anche la nuova Resega non è venuta su con l’acqua fresca e non è stata pagata esclusivamente dalla famiglia che sai, ha anche lei ricevuto gli aiuti cantonali e dalle banche… altrimenti non si sarebbe chiamata Cornèr Arena
cle72 1 mese fa su tio
@Nano10 Quali soldi hai messo? Spiega prima di dire ca... Te!
cle72 1 mese fa su tio
@Talos63 Guarda che la famiglia Mantegazza a parte l'affitto non ha messo un centesimo. Tutti soldi dei contribuenti... Soldi che mettiamo per ogni intervento per la sua manutenzione ancora ad oggi. I bianconeri non sanno più cosa dire e continuano con. Questa storiella... E NÜM A PAGUM! patetici!
Nano10 1 mese fa su tio
E i contribuenti di tutto il Ticino pagano 😡 scandaloso
Bibo 1 mese fa su tio
@Nano10 Sei patetico come sempre...
Blobloblo 1 mese fa su tio
@Nano10 Gnucccc!!!
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
2 ore
«Mattia Croci-Torti, il Luca Cereda bianconero»
Arno Rossini: «Lo Young Boys? Io sono positivo. Questo Lugano, quello di Croci-Torti, mi sta piacendo molto»
HCL
11 ore
Il Lugano cala il poker e liquida l'Ajoie
Reduci da due sconfitte, gli uomini di McSorley si sono riscattati superando meritatamente i giurassiani.
HCAP
12 ore
L’Ambrì regola il Langnau e torna alla vittoria
Successo meritato per i biancoblù (3-1), dimostratisi superiori ai Tigrotti in ogni fase della sfida.
MOTOGP
14 ore
Rossi attacca Marquez con le... Iene: «Nel 2015 mi ha fatto perdere il Mondiale»
Il Dottore si è espresso anche a proposito dell'ultima gara disputata a Misano: «È stato un weekend molto emozionante».
COPPA SVIZZERA
16 ore
«Non lo nascondo, nella mia testa un po' penso alla finale...»
Attesa spasmodica in vista dell'ottavo di finale di domani sera tra bianconeri e Young Boys.
FC LUGANO
18 ore
Lugano: confermati Ortelli e Padalino, Beatrice Girelli sarà Team Manager
La società bianconera ha completato l’organigramma dell’area sportiva, sotto la guida del coordinatore Carlos Da Silva
LUGANO
22 ore
«L'aspetto emotivo è quello più duro»
Angelo Renzetti, ormai ex patron bianconero, è tornato sulla cessione del Lugano e ha detto la sua sul PSE.
NHL
23 ore
Serata storica per Gregory Hofmann: primo gol in NHL (più un assist)
L'ex attaccante di Lugano e Ambrì è stato uno dei protagonisti del successo dei Columbus Blue Jackets sui Dallas Stars.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Largo agli U20: il Lugano ne ha finora schierati due, l'Ambrì zero
Il 19enne Joshua Fahrni del Berna è l'Under 20 che ha finora disputato più incontri nella massima serie elvetica (17).
VIDEO
CAF CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Portiere-assassino: sferra un violento calcio in faccia al povero attaccante
È successo nel match della Champions League africana fra Esperance Tunisi e Al-Attihad Tripoli. Guarda il video...
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile