TiPress/archivio
NATIONAL LEAGUE
09.03.21 - 11:300
Aggiornamento : 15:41

«Con l’Ambrì devi lottare su ogni disco, non c'è altra scelta»

Sempre battuto nei primi tre incroci stagionali, il Ginevra di Cadieux cerca riscatto: «Saremo ancora più motivati».

L'assistant coach delle Aquile si è complimentato anche con i Rockets, allenati dal 2017 al 2019: «Sono contento per loro, meritavano i pre-playoff. Imparare a vincere è qualcosa di molto importante».

GINEVRA - Caduto nel derby al cospetto di un Lugano più pungente e determinato, l’Ambrì torna subito in pista e lo fa a Ginevra, dove questa sera sfida una squadra in salute e col dente avvelenato. Sì perché le Aquile del duo Emond-Cadieux, capaci di volare alto e reduci da ben 7 vittorie nelle ultime 10 uscite, sin qui sono però sempre rimaste a digiuno contro i leventinesi, finendo ko nei primi tre duelli stagionali.

«Non abbiamo raccolto nemmeno un punto ed è l’unica squadra che non abbiamo ancora battuto: vogliamo invertire il trend e questo ci darà anche un po’ più di motivazione», interviene Jan Cadieux, assistant coach dei ginevrini che loda l’attitudine biancoblù. «Scendono sempre sul ghiaccio con la giusta mentalità. Sappiamo che con loro sono tutte battaglie, ci ricordiamo anche l’ultimo incrocio alla Valascia. Bisogna essere pronti a lottare su ogni disco e, se non lo sei, avrai dei problemi».

In classifica il Ginevra è quarto con 70 punti. Il primo obiettivo è blindare un posto nella top-6
«In queste settimane si sta entrando nella fase più calda della stagione, tutti vogliono migliorare la propria posizione. Noi nelle ultime 10 gare siamo davvero cresciuti e stiamo giocando bene, nonostante ci siano ancora degli alti e bassi. Il nostro primo obiettivo è chiudere nella top-6 e assicurarci i playoff. Il campionato però è molto stretto e in tante ambiscono a questo traguardo… l’unica via è continuare a lavorare duro prendendo partita dopo partita».

Un punto di forza delle Aquile sono gli stranieri, con Omark, Winnik, Fehr, Tömmernes e pure Asselin (prelevato dal Sierre), capaci di fare realmente la differenza. Ora Tömmernes è ai box, ma lo svedese è sicuramente tra i migliori difensori della Lega. 
«Sono d'accordo, è forse il migliore del campionato. Quando manca nel nostro line-up vediamo la differenza. Al momento però la nostra forza sta nel lavoro di tutto il collettivo. Abbiamo trovato un buon equilibrio con stranieri forti e svizzeri che si prendono le loro responsabilità».

Doveroso e meritato un plauso ai Ticino Rockets, di cui Cadieux è stato head coach per due stagioni e capaci ora di centrare i pre-playoff in Swiss League.
«Sono davvero contento per loro, lo meritavano dopo anni un po’ difficili. Hanno fatto un ottimo lavoro, sono felice per il progetto e per quello che stanno facendo. È bello lavorare e far crescere i giovani, ma ottenere anche risultati positivi è un plus. Imparare a vincere è qualcosa di molto importante».

Infine un pensiero proprio sui pre-playoff, bella novità di questa stagione sia in National che in Swiss League.
«Mentalmente sono qualcosa di stimolante. È importante dare questa chance, che può giovare a squadre che magari hanno passato un momento difficile con tanti infortuni. Può capitare che un team, per un motivo o per l’altro, viva una stagione molto più complicata del previsto chiudendo al nono o decimo posto. Poi però si arriva lì e tutto può succedere. Vedremo se i pre-playoff porteranno già a delle grandi sorprese».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Freshfocus
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
5 ore
CR7 sgombera il garage. È addio?
Il portoghese ha caricato le sue auto su un camion. Un indizio che il suo soggiorno italiano sia giunto al capolinea?
TENNIS
9 ore
Federer ha altre priorità: «Ora i risultati non contano...»
Il renano è pronto a tornare in campo in quel di Ginevra: «Tra dieci partite potrò realmente dire a che punto sono...».
SERIE A
13 ore
Mou decide tutto
Schemi, mercato ma anche marketing e comunicazione: il portoghese avrà pieni poteri
SUPER LEAGUE
15 ore
Vendita del Lugano? Renzetti chiarisce
L'ex presidente del Basilea Bernhard Heusler è "soltanto" un consulente di un potenziale acquirente. 
SUPER LEAGUE
19 ore
Il Sion rischia grosso, Chiasso quasi retrocesso
Sarà l'ultima giornata di Lega Nazionale a emettere gli ultimi verdetti in vista della prossima stagione.
SERIE A
1 gior
Il Milan spreca una grande occasione: ora è bagarre
I rossoneri hanno pareggiato 0-0 con il Cagliari: il Diavolo si giocherà gli ultimi posti-Champions con Juve e Napoli.
SUPER LEAGUE
1 gior
«Rimango, cedo o…», le tre vie di Renzetti
Il club cambia proprietario? Presto si saprà
MOTOGP
1 gior
«Le moto di oggi sono facili da guidare, per questo vanno tutti al limite»
Sorrisino Rossi: «Torniamo a casa con qualcosa di decente».
MOTOMONDIALE
1 gior
Ducati padrona, gode Miller
A Le Mans l'australiano ha preceduto Zarco e Quartararo. Solo 11esimo Rossi.
SERIE A
1 gior
Spallata-Napoli, Juve quasi “eliminata”
Fiorentina sgambettata, la Champions League è più vicina.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile