Ti-press (Pablo Gianinazzi)
+4
HCAP/HCL
08.03.21 - 08:000
Aggiornamento : 18:38

Ambrì, la testa fa tanto, non tutto

Biancoblù in crescita. Contro chi ha tanta qualità (vedi i bianconeri), la voglia da sola però non sempre basta.

Per i sottocenerini è il quarto successo in quattro derby stagionali.

AMBRÌ - L'Ambrì ha dimostrato di essere cresciuto. Il Lugano ha vinto.

Fisico, tattico, poco spettacolare, non velocissimo. Il quarto derby stagionale ha una volta ancora visto sorridere i bianconeri (fin qui sempre vincenti nelle stracantonali), che pur senza scintillare o impressionare si sono garantiti una sempre molto apprezzata gioia e tre punti estremamente importanti in ottica playoff. Presto in vantaggio, con i cugini i sottocenerini hanno potuto giocare come meglio rendono: di rimessa. Hanno messo sul ghiaccio intensità e attenzione e si sono preoccupati prima di tutto di levare spazi e riferimenti agli avversari. Già efficace di suo, contro un rivale che non brilla per produttività offensiva questa tattica si è rivelata semplicemente perfetta. Pur subendo più che graffiando, il Lugano ha infatti rischiato poco, arrivando al 60’ con un comodo successo in più in bacheca. E con l’ennesima conferma della solidità del gioco voluto e impostato da Pelletier. Mancano i fronzoli? Non sono quelli che ti fanno vincere in post-season.

E l’Ambrì? Unica fatica del weekend, il derby è il classico bicchiere mezzo pieno o vuoto, a seconda di chi lo guarda. Gli ottimisti hanno avuto la prova della crescita di un gruppo che sembra essersi lasciato alle spalle il periodo peggiore della stagione. I pessimisti si disperano davanti ai limiti offensivi - e a qualche incertezza difensiva di troppo - di una squadra volenterosa. Chi ha ragione? Di certo, rispetto a un paio di settimane fa, i biancoblù riescono a muoversi con ben altro ritmo e hanno limitato i passaggi a vuoto a livello mentale. Soprattutto quando si affrontano avversarie che hanno grandi qualità, l’attitudine e le buone intenzioni da sole non bastano però per portare a casa punti. Ed è di quelli che, impegnati per rimanere nella top-10 della classifica, in Leventina hanno bisogno.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 9 mesi fa su tio
Bravi avanti cosi, auguri
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
13 ore
Botti, penalità e polemiche: alla fine gode Hamilton
Hamilton primo su Verstappen in Arabia Saudita. Piloti appaiati in classifica, si decide tutto ad Abu Dhabi
SCI ALPINO
14 ore
Lara seconda in super G, trionfa ancora la Goggia
Bella prestazione della ticinese, staccata di soli 11 centesimi dall'azzurra, intrattabile sulle nevi di Lake Louise.
HCAP
16 ore
L’Ambrì non sfonda e il Davos lo punisce
Seppur combattivi, i biancoblù sono stati sconfitti 2-0 a Davos.
UNIHOCKEY
19 ore
La Svizzera si prende il bronzo ai Mondiali
Le ragazze elvetiche hanno sconfitto 5-2 la Cechia nella finalina
MOTOGP
22 ore
Ducati, parla "re" Stoner: «Servirebbe più consistenza...»
L'ex campione australiano si è espresso in merito alla scuderia italiana, con cui ha vinto il Mondiale nel 2007.
FORMULA 1
1 gior
«Ho commesso un terribile errore»
Max Verstappen è deluso in seguito al piccolo incidente che gli è costato la pole-position.
HCL
1 gior
Capitale espugnata: il Lugano vince ancora
La truppa di McSorley si è imposta 3-2, conquistando in rimonta due punti preziosi.
HCAP
1 gior
L'Ambrì conquista un punto
Andati avanti con McMillan, i biancoblù hanno subìto la rimonta e riacciuffato il pari, perdendo poi al supplementare.
SCI ALPINO
1 gior
Gode ancora Sofia Goggia, male Lara Gut-Behrami
L'italiana ha preceduto al traguardo per la seconda volta in due giorni Breezy Johnson. Terza l'elvetica Suter.
SCI ALPINO
1 gior
Beat Feuz sul podio a Beaver Creek
L'elvetico è stato preceduto dal norvegese Aleksander Kilde e dall'austriaco Matthias Mayer.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile