Zurigo
Servette
16:00
 
Young Boys
S.Gallo
16:00
 
Vaduz
Sion
16:00
 
Juventus
2
Genoa
0
1. tempo
(2-0)
Sampdoria
0
Napoli
1
1. tempo
(0-1)
Verona
0
Lazio
0
1. tempo
(0-0)
Ti-press (Alessandro Crinari)
+10
HCL
26.02.21 - 22:270
Aggiornamento : 27.02.21 - 15:40

Bianconeri travolgenti: Ginevra sconfitto 7-2

Nettamente battuti 24 ore or sono, gli uomini di Pelletier rialzano il capo e vincono 7-2.

I sottocenerini si sono presi la rivincita sui granata. Doppiette di Boedker e Fazzini, a segno anche Bürgler, Lajunen e Arcobello.

di Antonio Fontana

LUGANO - Dopo il 2-6 incassato ieri sera, il Lugano si è presentato col coltello fra i denti alla seconda sfida in 24 ore al Ginevra. La determinazione e l’aggressività dei bianconeri non ha lasciato scampo ai granata, che si sono dovuti inchinare per 7-2.

La compagine sottocenerina è scesa sul ghiaccio questa sera con due novità di formazione: fra i pali si è visto fin da subito Zurkirchen – ieri subentrato a Schlegel al quinto minuto – mentre Romanenghi ha preso il posto di Zangger, con Haussener tornato ad operare sulla sinistra.

Rispetto a quanto accaduto nel match di ieri – nel quale il Lugano aveva subito quattro reti nei primi sette minuti – la sfida odierna si è aperta in tutt’altro modo. Infatti a trovare l’immediato vantaggio questa volta sono stati i bianconeri, capaci di sbloccare il risultato dopo un minuto esatto grazie al gol di Boedker. Dinamica e determinata, la truppa di Pelletier è poi riuscita a raddoppiare con Lajunen (6’16”), che, lasciato libero di concludere, ha infilato il disco all’incrocio dei pali. Il Servette ha subito dimostrato di essere ancora in partita, accorciando le distanze poco meno di trenta secondi dopo con Rod (6’41”). La rete dei ginevrini non ha però fatto tremare le gambe a Chiesa e compagni, che hanno continuato ad amministrare la gara. I bianconeri sono così riusciti a mettere a segno il punto del 3-1, firmato da Arcobello e propiziato da un passaggio no-look di Fazzini (16’17”).

All’alba del periodo centrale il Lugano è stato protagonista di uno strappo letale per le Aquile. La grande aggressività messa sul ghiaccio dalla formazione ticinese ha indotto la difesa ginevrina a perdere ingenuamente il possesso del disco in due occasioni ravvicinate, e ad approfittarne sono stati prima Bürgler (21’04”) e poi Fazzini (21’57”). A seguito di una traversa colpita e un gol annullato per offside, le speranze di rimonta del Servette si sono definitivamente estinte quando il complesso di Serge Pelletier ha cominciato a dilagare. Prima della seconda sirena infatti Descolux è stato nuovamente battuto da Boedker (31’38”) e da Fazzini (36’45”), che hanno portato il parziale sul 7-1.

Nell’ultima frazione i ritmi di gioco si sono inevitabilmente abbassati, ma il Ginevra ha comunque avuto modo di "abbellire" il risultato grazie al punto trovato da Patry su rebound (47’30”). Il match si è quindi concluso sul risultato finale di 7-2.

A seguito di questo successo, il Lugano tornerà in pista il prossimo martedì (ore 19:45), quando affronterà il Bienne alla Cornèr Arena.

LUGANO – GINEVRA 7-2 (3-1; 4-0; 0-1)

Reti: 1’00” Boedker (Arcobello, Bürgler) 1-0; 6’16” Lajunen (Heed, Walker) 2-0; 6’41” Rod (Richard) 2-1; 16’17” Arcobello (Fazzini) 3-1; 21’04” Bürgler 4-1; 21’57” Fazzini (Bertaggia) 5-1; 31’38” Boedker (Bürgler, Arcobello) 6-1; 36’45” Fazzini 7-1; 47’30” Patry (Smirnovs, Mercier) 7-2.

LUGANO. Zurkirchen; Wellinger, Heed; Chiesa, Loeffel; Wolf, Nodari; Antonietti, Traber; Boedker, Arcobello, Bürgler; Suri, Lajunen, Walker; Bertaggia, Sannitz, Fazzini; Haussener, Romanenghi, Lammer.

Penalità: Lugano 5x2’ + 1x10’; Ginevra 1x2’ + 1x10’.

Note: Cornèr Arena, zero spettatori. Arbitri: Stricker, Borga, Cattaneo, Stalder.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 mese fa su tio
Bravi avanti cosi, purtroppo ci sono ancora degli annelli debolissimi della catena, il 22 meglio l'impoegna ma sbaglia passaggi o scaraventa iol disco nel solito angolo ciò a dimostrazione di non avere visione sul gioco, il 27 e 38 a corrente alternata con falli evitabili. Ora avanti tutta e auguri
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile