Tipress, archivio
Zenhäusern ha allenato il Friborgo dal 2014 al 2016.
NATIONAL LEAGUE
14.01.21 - 08:000
Aggiornamento : 15.01.21 - 02:51

«Berra immenso... e da noi si respira un'aria speciale»

Gerd Zenhäusern si è espresso in merito alla stagione del Friborgo: «Il nostro gioco è semplice, rapido ed efficace»

FRIBORGO - Nonostante una stagione di National League con tante incognite, il Friborgo è sicuramente la sorpresa di questo campionato.

I burgundi si sono finora resi protagonisti di ottime prestazioni - l'ultima in ordine di tempo martedì sera, dove dallo 0-4 sono riusciti a recuperare e a imporsi 7-6 all'overtime contro il Davos - e occupano la terza posizione in classifica con 45 punti, quattro lunghezze in meno dello Zurigo secondo (49). «A essere onesti, guardando la classifica, siamo un po' più avanti rispetto a quanto ci saremmo aspettati a inizio stagione», ha analizzato Gerd Zenhäusern, responsabile del settore giovanile del club burgundo. «La squadra è in crescita e sul ghiaccio ha dimostrato di potersela giocare contro qualunque avversario. Siamo soddisfatti del gruppo a nostra disposizione».

La truppa di coach Christian Dubé può vantare un roster di tutto rispetto, composto da cinque stranieri molto forti, così come da un buon mix di elementi di assoluta esperienza e giovani interessanti. «Lo reputo un bel mix e per quanto riguarda gli stranieri c'è sempre molta concorrenza. Dubé ha di conseguenza la possibilità di schierare sul ghiaccio moduli di gioco diversi a dipendenza dell'avversario che affronta. Abbiamo inoltre Berra - che è davvero immenso fra i pali e che dà molta sicurezza a un reparto arretrato già molto solido di per sé - e Gunderson, un difensore completo con molto talento. Il sistema di gioco del Friborgo non comprende molti passaggi, ma è semplice, rapido ed efficace. Quando la squadra passa in vantaggio è difficile che perda e questo dà fiducia a tutti. Il gruppo si carica, la mentalità è quella giusta».

Il TopScorer dei burgundi è Killian Mottet, il quale ha finora totalizzato 24 punti in 25 incontri disputati. «L'esplosione di Mottet arriva nel momento giusto, poiché il ragazzo ha preso il posto - a livello di punti - di Sprunger, quest'anno un po' al di sotto rispetto a quello che aveva abituato. C'è comunque sempre qualcuno in grado di fare la differenza e anche la nostra quarta linea è ostica, ci dà molta stabilità, gioca bene e può scendere sul ghiaccio contro chiunque». 

La vittoria di una squadra parte già dai componenti della società. Il club non è infatti composto soltanto dai vari pilastri come Sprunger, Bykov e Mottet, bensì anche da Dubé, lo stesso Zenhäusern, Pavel Rosa o David Aebischer, che hanno militato per anni fra le fila dei Dragoni. «A Friborgo si respira un'aria speciale. Sono in molti a essere passati di qua e a essersi fermati. Penso che quando si ha la possibilità di lavorare per una società, insieme a personaggi che si conoscono già, sia sicuramente un vantaggio. Siamo consapevoli di cosa necessita l'ambiente, abbiamo la stessa mentalità e i tifosi sanno con chi hanno a che fare. Non ci sono segreti fra di noi e collaboriamo per il bene del club».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Tipress, archivio
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MADRID
3 ore
Bomba sul calcio europeo: nasce la Superlega
Dodici prestigiosi club europei hanno annunciato l'accordo per costituire la nuova competizione.
SERIE A
5 ore
Il Napoli ferma l'Inter, ma manca l'aggancio alla Juve
Né vinti né vincitori al Maradona, dove Eriksen riacciuffa i partenopei nella ripresa. Nerazzurri a +9 sul Milan.
MOTOGP
7 ore
Rossi l'inconsapevole: «Non so cosa sia successo»
«Passo vicino a quello dei migliori».
SUPER LEAGUE
10 ore
Sculacciato il Lugano, lo Young Boys si regala il titolo
Quindicesimo “scudetto”, quarto consecutivo, per i gialloneri.
SERIE A
11 ore
Juve a picco, Dea in paradiso (in extremis)
Caduti 1-0 a Bergamo, i bianconeri rischiano la Champions.
MOTOMONDIALE
13 ore
Tutti sull’asfalto, gode Quartararo
Il francese ha vinto a Portimão davanti a Bagnaia e Mir.
SERIE A
16 ore
Pazza idea, Buffon "flirta" con la Dea
Il portiere 43enne potrebbe lasciare la Juve e rimanere in Serie A. L'Atalanta pensa alla rivoluzione tra i pali.
MOTOGP
20 ore
Rossi in affanno: «Sono preoccupato, i problemi restano»
Luci e ombre in casa Petronas. Morbidelli quinto, il Dottore solo 17esimo: «Sarà dura partire da così lontano».
HCL - PLAYOFF
1 gior
Il Lugano s’inchina al Rappi e ora deve inseguire
I bianconeri sono stati sconfitti 3-2 all'overtime: decisivo un lampo di Forrer al 78'.
PLAYOFF
1 gior
Friborgo travolto 8-3, break delle Aquile
I granata sbancano la BCF Arena con un sonoro 8-3. I Lions vincono 3-0 a Losanna, lo Zugo piega gli Orsi (3-0).
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile