Immobili
Veicoli
Sampdoria
4
Fiorentina
1
2. tempo
(2-0)
Juventus
Lazio
20:45
 
Francia
1
Germania
2
1. tempo
(1-2)
Finlandia
2
Usa
0
2. tempo
(1-0 : 1-0)
Sampdoria
4
Fiorentina
1
2. tempo
(2-0)
Juventus
Lazio
20:45
 
Francia
1
Germania
2
1. tempo
(1-2)
Finlandia
2
Usa
0
2. tempo
(1-0 : 1-0)
keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
+4
HCAP
15.12.20 - 22:100
Aggiornamento : 16.12.20 - 10:30

I biancoblù affondano a Bienne

Privi di Nättinen, i leventinesi hanno subito una sonora sconfitta in terra bernese: 7-1 il risultato finale.

Per i ticinesi è la seconda battuta d'arresto di fila.

di Alex Isenburg

BIENNE - È arrivata la seconda sconfitta consecutiva per l’Ambrì, sconfitto senza appello alla Tissot Arena dal Bienne per 7-1. La compagine di Cereda, in pista con due soli stranieri a causa delle assenze di D’Agostini (infortunio) e Nättinen (impegnato con la nazionale finlandese), è rimasta nel confronto per metà partita, prima di soccombere dinnanzi ai bernesi.

L’inizio di partita è stato decisamente negativo per i ticinesi: alla prima sortita offensiva dei padroni di casa, è stato Kessler a trovare la rete immediata. Decisamente troppo lo spazio concesso all’ex attaccante del Davos che, imbeccato da Cunti, ha trafitto un non precisissimo Ciaccio. La reazione biancoblù si è fatta attendere, finché Müller e Trisconi hanno creato le prime due occasioni del match. Il primo ha provato a sorprendere Paupe con un “wraparound”, mentre il numero 18 ha sciupato una grande occasione capitatagli dallo slot. In seguito, è poi giunto il raddoppio dei seelandesi, a opera del Top Scorer Moser. Il difensore, già nel giro della Nazionale, ha sfruttato il traffico davanti alla porta per trovare il provvisorio 2-0. Sul finire di tempo, invece, l’Ambrì ha potuto giostrare per 26” in 5 contro 3, mancando però l’occasione di dimezzare lo scarto.

La seconda frazione si è aperta con i leventinesi intraprendenti e determinati. Dapprima Fischer ha sfortunatamente colto il palo e poi Mazzolini è andato vicinissimo al gol, col disco che non ha superato per poco la linea di porta. Assai più concreti (e fortunati) si sono invece mostrati i bernesi. Infatti, la terza rete del confronto è stata favorita da una deviazione di Fora su appoggio di Pouliot. Un minuto dopo è quindi toccato a Hügli andare in rete, battendo Ciaccio (poi sostituito con Oestlund) per la quarta volta.

Nel terzo tempo si è poi concretizzata la disfatta biancoblù. Con la contesa ormai bella che decisa, il Bienne è andato nuovamente in rete grazie a Künzle, con una deviazione di backhand in power play. Sempre durante una situazione speciale è poi giunta la rete della bandiera da parte degli ospiti: a colpire in rebound è stato Flynn. Sul finale di match penalità di partita per Fora, reo di aver reagito a una bastonata provocatoria del “solito” Künzle. Durante la susseguente superiorità numerica, Hofer e Hügli hanno timbrato il cartellino per il definitivo 7 1.

Il punteggio finale punisce oltremodo la compagine di Cereda, che si era comunque comportata discretamente sino al terzo gol di serata, prima di disunirsi e concedere la goleada ai rivali. Questa sera l’Ambrì si è mostrato a tratti poco combattivo e soprattutto tremendamente sterile davanti. Venerdì sera alla Valascia è dunque attesa una reazione contro lo Zugo.

BIENNE – AMBRÌ 7-1 (2-0, 2-0, 3-1)
Reti: 1’28” Kessler (Cunti) 1-0; 14’51” Moser (Fuchs, Rathgeb) 2-0; 30’03” Pouliot (Fey, Stampfli) 3-0; 31’09” Hügli (Cunti) 4-0; 44’47” Künzle (Fuchs, Rathgeb, 5c4) 5-0; 50’20” Flynn (Fora, Zwerger, 5c4) 5-1; 53’43” Hofer (5c4) 6-1; 56’06” Hügli (Künzle, Cunti, 5c4) 7-1.
AMBRÌ Ciaccio (Oestlund); Ngoy, Fora; Fischer, Hächler; Dotti, Fohrler; Pinana. Zwerger, Müller, Rohrbach; Horansky, Flynn, Kneubühler; Mazzolini, Novotny, Goi; Grassi, Kostner, Trisconi; Dal Pian.
Penalità: 6x2’ Bienne; 4x2’ + 1X5’ e penalità di partita (Fora) Ambrì.
Note: Tissot Arena, 0 spettatori. Arbitri: Tscherrig, Nikolic; Schlegel, Steenstra.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (PETER KLAUNZER)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 anno fa su tio
Bastonata ??? dimostrano solo quello che sanno fare, gioco di forza senza testa... è ORA di cambiare e di GIOCARE l'Hockey, auguri
cle72 1 anno fa su tio
@Evry E tu dovresti cambiare disco... Monotono sino alla noia. L'hockey in primis è un gioco di forza, se l Ambri non avesse testa non sarebbe in serie A da decenni alla pari di tutte le altre squadre. L Ambri gioca con il cuore e fieri d'essere bianchi blu, senza ingaggi faraonici come in altre squadre. Per taluni forse difficile da comprendere... Io tifoso fiero delle mia squadra, non la cambierei con altre. Forza Ambri!
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
TAMPERE & HELSINKI 2022
2 ore
Il Canada non sbaglia, vince anche la Lettonia di Merzlikins
La Nazionale con la foglia d'Acero si è imposta per 5-1 sulla Slovacchia, mente i lettoni per 3-2 sulla Norvegia
NAZIONALE
5 ore
Miranda e Riat premiati da Patrick Fischer
Patrick Fischer ha assegnato gli ultimi due posti disponibili nel roster
COPPA SVIZZERA
7 ore
Coppa Svizzera, festeggia anche Vacallo: «Alcuni a Berna solo per il Crus»
Il sindaco di Vacallo, comune nel quale Mattia Croci-Torti è nato e cresciuto, è naturalmente felice e orgoglioso
PREMIER LEAGUE
9 ore
Klopp sbotta: «È la competizione più ridicola nel calcio»
Troppi impegni, tanti infortuni (l'ultimo quello di Salah). Il mister dei Reds dice la sua...
FCL
13 ore
Il Lugano, la Coppa e (ancora) l'Europa: l'impresa del Crus è servita
I bianconeri hanno riportato la Coppa nazionale a Cornaredo: si tratta della quarta affermazione nella storia del club.
COPPA SVIZZERA
22 ore
Lugano, l'euforia è grande: «Il Ticino ha vinto»
Oltre al gladiatore Mijat Maric, si è espresso anche Martin Blaser, CEO del club: «Croci-Torti? Scelta azzeccata».
TAMPERE & HELSINKI 2022
22 ore
Danimarca, poca cosa: la Svizzera la demolisce
Secondo successo “mondiale” per la Svizzera, sbarazzatasi 6-0 della Danimarca
COPPA SVIZZERA
1 gior
Piccolo-Grande Crus: «Siamo nella storia»
Il tecnico del Lugano in lacrime dopo l'importante vittoria: «Come tifo siamo stratosferici».
COPPA SVIZZERA
1 gior
Lugano, è tutto vero: «Contentissimo per il Ticino»
Capitan Sabbatini non sta più nella pelle: «È il trofeo più importante della mia carriera».
BERNA
1 gior
Quattro schiaffi al San Gallo: Lugano re di Coppa
Il Lugano doma il San Gallo e conquista per la quarta volta nella sua storia la Coppa Svizzera
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile