Ti-press (Alessandro Crinari)
+11
HCL
28.11.20 - 22:040

I bianconeri concedono troppo ai Lions, che sbancano la Cornèr Arena

Weekend amaro per gli uomini di Pelletier, che dopo il ko di Bienne perdono anche contro i Lions (1-5)

LUGANO - Il Lugano resta a mani vuote. Caduti venerdì al cospetto del Bienne dopo una serie positiva di quattro vittorie, i bianconeri hanno fallito l’operazione riscatto e terminano il weekend con 0 punti. In pista alla Cornèr Arena contro i Lions - dominati 4-0 lo scorso primo ottobre, nel primo turno di campionato -, questa sera gli uomini di Pelletier sono stati sconfitti con un secco 5-1.

Privi di Morini e Nodari e con Traber in sovrannumero - gettati nella mischia Lammer, Antonietti e Romanenghi -, i ticinesi hanno iniziato il confronto nel peggiore dei modi. Subito determinati e incisivi, i Lions sono infatti volati sul 2-0 in un batter d’occhio grazie a Hollenstein (1-0 dopo 2’10”) e Prassl, che al 2’45” ha trafitto per la seconda volta Schlegel.

Storditi dalla verve zurighese, i bianconeri hanno nuovamente sbandato al 6’35”, quando lo svedese Marcus Krüger - al terzo centro stagionale -, ha messo la firma sul 3-0. Sin lì in totale apnea, poco dopo i bianconeri si sono resi realmente pericolosi una prima volta con Bertaggia, la cui conclusione si è però fermata sulla traversa.

Costretto ad inseguire, il Lugano ha tentato una timida reazione a inizio secondo periodo, ma per Flüeler il compito è stato ancora troppo semplice. Dopo aver superato indenni quasi 2’ in 5c3 (fuori Lammer ed Heed, sanzionato per aver spostato volontariamente la porta), il Lugano ha finalmente graffiato a 4” dalla seconda sirena, con un’azione insistita finalizzata da Herburger (3-1 al 39’56”).

Ridotto il gap e con ancora 20’ a disposizione, la truppa di Pelletier non ha però saputo dare seguito alla rimonta, finendo invece col capitolare in altre due occasioni. Complice una difesa un po’ troppo leggera, prima Bodenmann (45’) e poi Hollenstein (51’), hanno scritto la parola fine sul match, portando lo score sul definitivo 5-1.

In classifica il Lugano resta al sesto posto con 20 punti (in 12 incontri), mentre lo Zurigo è in vetta a quota 29 (in 15 match).

LUGANO - ZURIGO 1-5 (0-3; 1-0; 0-2)

Reti: 2’10” Hollenstein (Bodenmann) 0-1; 2’45” Prassl (C. Marti, Noreau) 0-2; 6’25” Krüger (C.Marti, Noreau) 0-3; 39’56” Herburger (Fazzini) 1-3; 44'15" Bodenmann (Suter) 1-4; 50'05" Hollenstein (Suter) 1-5. 

LUGANO: Schlegel; Riva, Heed; Wellinger, Löffel; Wolf, Chiesa; Antonietti; Boedker, Arcobello, Bertaggia; Lammer, Kurashev, Fazzini; Suri, Lajunen, Bürgler; Herburger, Sannitz, Walker; Romanenghi.

Penalità: Lugano 4x2’; Zurigo 2x2'.

Note: Cornèr Arena, 30 spettatori. Arbitri: Hebeise, Piechaczek; Schlegel, Steenstra.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 15 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 5 mesi fa su tio
sconcentrati e confusi al massimo, denotano una netta mancanza di preparazione fisica... vedi il n 10, 17 e 38 menmtre il 27 dorme sulle nuvole. Auguri ma...
angie2020 5 mesi fa su tio
ma tutti quei pollici all'insu, dubito che siano zurighesi, per me sono p8 frustrati. Cosa ne pensate? Comunque mai mollare, dimenticare il we e combattere!
Nano10 5 mesi fa su tio
Con questa squadra e giocatori a disposizione si sta concretizzando la pochezza e la debolezza del traghettatore confermato in qualità di allenatore principale 😡 e... complimenti a chi ha deciso di confinare in tribuna Carr per lasciare posto a uno straniero che come la passata stagione serve poco o niente nella speranza che sia veramente la sua ultima stagione con la maglia Hcl 🤔
Bibo 5 mesi fa su tio
@Nano10 A Carr lo dai tu lo stipendio? era sotto contratto fino a fine ottobre e la società ha chiaramente detto che per motivi economici non sarebbe stato rinnovato! Per Pelletier invece concordo, non mi è mai piaciuto nemmeno quando era ad Ambrì, poi spinge troppo i soliti giocatori che evidentemente a fine partita sono stanchi...
cle72 5 mesi fa su tio
@Nano10 Sono un tifoso hcap e forse sbaglio ma se non erro è finito il contratto di prestito ma la franchigia gli ha permesso di rimanere ad allenarsi. Forse ingaggio troppo oneroso in tempo di covid. Nessuno l ha relegato in tribuna. Cmq. Buon campionato se così si può dire al Lugano.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MLS
2 ore
«Con Ibra i compagni se la facevano sotto»
Dos Santos, ex compagno dello svedese in MLS: «Sai che se sbagli un passaggio ti rimprovera. Preferisco il Chicharito».
SUPER LEAGUE
11 ore
«Preso gol alla prima occasione»
Jacobacci abbacchiato dopo la sconfitta: «Non siamo stati veloci mentalmente»
SUPER LEAGUE
14 ore
Lugano sulle gambe, esulta il Vaduz
Terza sconfitta consecutiva per la truppa di Jacobacci, superata 0-2 dai biancorossi.
LIGUE 1
16 ore
Neymar il "povero": 3 milioni al mese (fino al 2025)
Nessuno, in tempo di pandemia, avrebbe potuto pagare di più il brasiliano.
MADRID
20 ore
Bomba spagnola: due anni senza Europa per Real, Barça e Juve
Ceferin e Infantino spingono ma traballano: se entrano in scena i Tribunali ordinari…
NAZIONALE
22 ore
Fazzini e Schlegel (e altri quattro) tagliati da Patrick Fischer
Niente Mondiale pure per Glauser, Marti, Heim e Fuchs
HCAP
1 gior
«Pronto al sacrificio, sono tornato per realizzare il mio sogno»
Inti Pestoni, il “figlio della Valle”: «Ottimo feeling con Duca e Cereda. Non volevo perdere questa occasione».
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Hofmann affonda il Ginevra: Zugo campione svizzero
I Tori, capaci di vincere anche gara-3 della finale (5-1), hanno conquistato il secondo titolo della propria storia.
CHALLENGE LEAGUE
1 gior
Cuore e grinta, il Chiasso vince e resta "vivo"
I momò superano 2-1 il Winterthur e tengono aperto il discorso salvezza.
SUPER LEAGUE
1 gior
«Carica e attributi: mi aspetto una grande reazione»
Maurizio Jacobacci, dopo la delusione del Letzigrund, si prepara al match col Vaduz.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile