Keystone/archivio
HCL
26.08.20 - 19:300
Aggiornamento : 27.08.20 - 15:07

Nodari torna in bianconero: «Non arrivo con arroganza, voglio lottare per conquistare il mio spazio»

Lo scambio Marti-Nodari ha riportato a casa il ticinese: «Con il trasloco saranno giorni intensi, ma siamo tutti felici»

LUGANO - Il dado è tratto: Matteo Nodari, a sette anni di distanza dall'ultima volta, torna ad indossare la maglia del Lugano. Il difensore 32enne, partito nel 2013 in direzione Rapperswil per poi legarsi al Losanna, è rientrato nello scambio che ha portato Aurélien Marti - che in bianconero ha giocato solo due amichevoli - alla Vaudoise Arena. Un'operazione positiva per entrambi i club, che di fatto riabbracciano dei prodotti del loro settore giovanile.

«Sono molto felice per questa soluzione, tornare a Lugano è sempre stato un sogno - interviene Matteo Nodari - A Losanna mi sono sempre trovato bene, ma in Ticino è dove sono cresciuto e ho mosso i primi passi. Tornare a Lugano, fin dal primo giorno che me ne sono andato, è stato un obiettivo», aggiunge il difensore, che con i bianconeri ha un accordo fino al 2021 (come quello precedente con i vodesi).

«Quando me ne andai ero consapevole di dover maturare e progredire. Ora, sia io che la mia famiglia, siamo davvero contenti. Con il trasloco in ballo saranno giorni intensi per tutti noi, ma è uno stress positivo. Col Lugano mi allenerò a partire dal primo settembre».

In bianconero proverà a guadagnarsi un ruolo di rilievo nello scacchiere di Pelletier. «Non arrivo con arroganza bensì molta umiltà, so che dovrò dare tutto per conquistarmi spazio sul ghiaccio. Lo scorso anno è andata bene (2 gol e 9 assist, bilancio +17, ndr), ma guardo poco le statistiche».

L'operazione è nata da un'idea di Domenichelli. Informato della volontà di Marti di tornare a Losanna già dal 2021, il GM non ha perso tempo e ha imbastito la trattativa, spiegando di volere giocatori convinti al 100% e pronti a lottare su ogni disco per la maglia che indossano. Uno scambio di questo genere, sempre secondo Domenichelli, è positivo anche a livello umano con atleti che saranno felici di giocare a casa loro. «Conosco bene Hnat avendoci giocato insieme: l'idea è nata da lui e ne sono contento. Pelletier invece non l'ho mai avuto come allenatore, ma sono curioso e non vedo l'ora di lavorare con lui».

Ultime battute sulla partenza improvvisa da Losanna. Che ricordi ti resteranno? «Molto buoni. A livello sportivo ci sono stati alti e bassi, ma nello spogliatoio e con i compagni mi sono sempre trovato bene. È difficile lasciare quella che negli ultimi sei anni è diventata come una seconda casa, ma porterò con me degli ottimi ricordi».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Keystone/archivio
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
BarryMc 5 mesi fa su tio
Bentornato! Felicissimo di riaverti con noi.
Zarco 5 mesi fa su tio
Benvenuto
Zarco 5 mesi fa su tio
@Zarco Diciamola tutta, Marti non grande acquisto...
sergejville 5 mesi fa su tio
Marti era una scommessa (fisico e poche credenziali) ma aver un giocatore che sa già di voler tornare a casa sua non è molto positivo per lo spogliatoio. Nodari torna maturato, solido e affidabile; e arriva da buone stagioni. Bentornato a casa!
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SWISS LEAGUE
1 ora
«Escludendoci rischierebbero grosso»
Davide Mottis e i Rockets sono in attesa di una risposta: potranno partecipare al prossimo campionato di Swiss League?
DUBAI
11 ore
Bendtner derubato per colpa di un giornale
Il racconto della disavventura dell'ex Juve, bloccato a Dubai, ha favorito l'azione dei ladri.
MOTOMONDIALE
15 ore
Marc trema davvero: quanti dubbi...
L'ex osteopata della MotoGP, il dottor Bernard Achou: «In caso di quarta operazione addio anche al 2021»
SUPER LEAGUE
18 ore
Jacobacci, Abubakar e gli altri: il Lugano è già grande
La compagine bianconera ha agganciato il San Gallo e il Basilea al secondo posto in classifica.
SCI ALPINO
21 ore
Ottimo Odermatt, ma vince Kriechmayr
Nel super G di Kitzbühel altra grande prova per la pattuglia elvetica
HCL
1 gior
Il Lugano rialza la testa. Ambrì, il cuore non basta
Shutout di Zurkirchen con i bianconeri, mentre il nuovo innesto biancoblù Perlini non ha ancora lasciato il segno.
PREMIER LEAGUE
1 gior
«Eriksen? No grazie, mi ha deluso»
Finito ai margini nei nerazzurri, il danese resta sul mercato. Graham Roberts: «Inter? Voleva un'altra squadra»
HCL
1 gior
Il Lugano torna al successo, shutout di Zurkirchen
La truppa di Pelletier ha piegato il Rapperswil: 1-0 il risultato finale.
SUPER LEAGUE
1 gior
Successo e secondo posto: è un gran Lugano
Un rigore di Maric a 5’ dalla fine ha fatto gongolare i bianconeri.
SCI ALPINO
1 gior
Lara Gut-Behrami, vittoria da sballo
Per la ticinese è il secondo successo stagionale in superG dopo St. Anton.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile