keystone-sda.ch / STF (LAURENT GILLIERON)
+3
NEUCHÂTEL
26.04.20 - 11:370
Aggiornamento : 16:29

Djuric non ci sta: «Impensabile riprendere. Una contraddizione dietro l'altra...»

Non solo di una bella iniziativa, con il difensore dello Xamax abbiamo discusso anche di calcio

Il ticinese: «Nel caso segnassi non potrei neppure abbracciarmi con un compagno, ma la domanda che mi sorge spontanea è questa: ma allora noi difensori come facciamo a marcare il nostro avversario?».

NEUCHÂTEL - "Toc toc", siamo Igor Djuric e Marcis Oss e c'è posta per te". Settimana scorsa il difensore ticinese dello Xamax e il suo compagno di squadra si sono resi protagonisti di una bella iniziativa, trasformandosi per qualche ora in due... postini con i fiocchi. Su iniziativa della società i tifosi (ma non solo...) hanno avuto l'occasione di ordinare online dei gerani a un prezzo modico per poi vederseli recapitare dai tesserati neocastellani. Ospitare a casa propria due giocatori di Super League? Non è roba da tutti i giorni...

«Vi dirò: sono state proprio due belle giornate - le parole di Igor Djuric - Ci siamo recati sia nel canton Neuchâtel che nel canton Vaud. Più che per i gerani è stata una bella occasione per discutere con la gente e con i nostri tifosi, qualcosa che non ci capita spesso quando siamo nel pieno dei campionati. Abbiamo passato proprio dei bei momenti, cancellando quella monotonia con cui siamo confrontati in questo periodo. Un bel diversivo diciamo. Settimana scorsa abbiamo ricevuto oltre 100 comande e da lunedì si ricomincia...».

Come mai proprio i gerani? «Si tratta di un fiorista locale che lavora dieci mesi l'anno per vendere i gerani proprio in questo periodo. Senza di noi, quindi, avrebbe dovuto buttar via praticamente tutto, rendendo vani tutti gli sforzi fatti nei mesi scorsi».

Capitolo calcio, secondo un piano non tanto chiaro della SFL da domani le squadre potranno tornare ad allenarsi a gruppi di 5... «La società ci ha contattato, verificando la nostra disponibilità a tornare ad allenarci martedì. Personalmente ho deciso di proseguire la mia preparazione come fatto finora: io e un mio compagno ci troviamo seguendo il programma della società per conto nostro».

Non sembrano proprio esserci i presupposti per ricominciare... «Non mi pare giusto forzare, in un periodo delicato come questo. Anche perché per poter giocare in piena sicurezza bisognerebbe fare 200 tamponi a partita: ma che senso ha? È qualcosa d'impensabile. Nel caso segnassi non potrei neppure abbracciarmi con un compagno, ma la domanda che mi sorge spontanea è questa: ma allora noi difensori come facciamo a marcare il nostro avversario? Siam fuori da ogni logica!».

La cosa migliore sarebbe dunque pensare alla prossima stagione? «Anche gli stadi richiederebbero delle modifiche per poter rispettare le norme di sicurezza. Insomma sono troppi i contro per pensare di tornare a giocare. Quando questo virus si sarà calmato allora sarò il primo a voler scendere in campo. Inoltre noi giocatori non siamo delle macchine, abbiamo bisogno almeno un mese di preparazione per riprendere il ritmo. Due settimane di allenamenti in gruppo sono troppo poche. Non voglio rischiare infortuni muscolari. È una contraddizione dietro l'altra...».

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (LAURENT GILLIERON)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 3 mesi fa su tio
Troppo impegnato...
Zarco 3 mesi fa su tio
Ha ragione! Scandaloso
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CHALLENGE LEAGUE
3 ore
«Obiettivo mancato, ma di certo non molliamo»
Mirko Salvi, portiere delle Cavallette: «Un club come il GC, insieme ai suoi grandi fans, non può restare a lungo in B»
EUROPA LEAGUE
5 ore
Basilea già pronto alla festa, Eintracht in cerca di miracoli
I renani sono vicini alla qualificazione alla final eight.
CICLISMO
14 ore
Caduta shock allo sprint: Jakobsen in coma farmacologico
Spaventoso e drammatico incidente nella volata della prima tappa del Tour di Polonia. Il 23enne è in pericolo di vita.
MOTOMONDIALE
16 ore
Valentino “gasato”, e a Brno ha già goduto
Una buona Yamaha e l’assenza di Marquez hanno fatto salire le quotazioni del Dottore.
FORMULA 1
20 ore
Guerra fredda in Ferrari: Vettel ignora Binotto
Intanto è sempre più vicino l’accordo con l’Aston Martin per il 2021.
SUPER LEAGUE
1 gior
«Ora c'è un po' di delusione, ma ci davano già per spacciati»
Simone Rapp affila gli artigli per lo spareggio: «Inutile piangersi addosso: dobbiamo dimostrare di essere più forti».
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
Eurocrucci e sorprese: i graffi di Conte e il Basilea
Tra grandi favorite e possibili outsider, l’Europa League torna a incantare.
TENNIS
1 gior
Nadal rinuncia agli US Open: «Casi di Covid ovunque, meglio non viaggiare»
La defezione del mancino di Manacor va ad aggiungersi a quella di altri campioni come Roger Federer e Stan Wawrinka
PREMIER LEAGUE
1 gior
Minacce zittite e accuse respinte: che rivincita per l’odiatissimo Granit
Per settimane parso sul piede di partenza, il centrocampista è tornato a essere un punto fermo dei Gunners.
FORMULA 1
1 gior
Calvario Vettel e dubbi su Leclerc: Marko getta benzina sul fuoco
Parole sibilline del dirigente della Red Bull, che punzecchia la Rossa: «Leclerc ha trovato velocità, Seb no...»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile