PHI Flyers
0
TB Lightning
2
1. tempo
(0-2)
COB Jackets
1
SJ Sharks
1
1. tempo
(1-1)
NY Islanders
CHI Blackhawks
01:30
 
PHI Flyers
0
TB Lightning
2
1. tempo
(0-2)
COB Jackets
1
SJ Sharks
1
1. tempo
(1-1)
NY Islanders
CHI Blackhawks
01:30
 
keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
+8
STOP AND GO
01.03.20 - 19:550
Aggiornamento : 02.03.20 - 09:44

Ambrì, performance e certezze. Lugano in verde... con tante ombre

I biancoblù, vivissimi e con le idee chiare, si preparano ai playout. Bianconeri nei playoff, ma quanta paura...

La regular season del Berna, dopo tanti scivoloni, è finita con una settimana horror che ha fatto definitivamente sfumare i playoff. A bocce ferme si dovrà fare un'attenta analisi di (tutto) quello che non ha funzionato

Lugano rimandato ma comunque nei playoff, Berna bocciato e condannato al gironcino. In un fine settimana reso quasi surreale dalle porte chiuse in tutte le piste elvetiche, sono arrivati gli ultimi attesissimi verdetti, con la top-8 che si è definita così come gli accoppiamenti dei quarti di finale. Già certo di disputare i playout, da parte sua l'Ambrì ha chiuso a testa altissima la regular season, conquistando 6 punti d'oro grazie ai successi contro Davos e Lugano, piegato nel sesto e ultimo derby stagionale (l'Ambrì ne ha vinti 4 su 6).

In classifica i bianconeri hanno chiuso ottavi "regalandosi" il duello con i Lions nei quarti, mentre i biancoblù hanno concluso con 63 punti, sinonimo di decimo posto a pari merito col Langnau. Proprio la decima piazza, al termine del gironcino, varrebbe una serena salvezza.

HCAP – Semaforo verde. Punti e prestazioni. Avanti così.
Sempre frizzante e vivissimo, l'Ambrì ha chiuso nel migliore dei modi la sua regular season. A caccia di punti fondamentali in ottica lotta-salvezza, i biancoblù hanno piegato con solidità il Davos (3-0), prima di sgambettare ancora una volta il Lugano alla Cornèr Arena (1-4). Non saranno playoff, ma considerando i tanti infortuni e un calendario fitto, a questo gruppo ben difficilmente si poteva chiedere di più. Il condottiero Cereda ha saputo valorizzare ogni singolo elemento a sua disposizione, raccogliendo infine un bottino di 63 punti, proprio come il Langnau. Ora, sempre che il calendario non subisca scossoni, testa al gironcino, dove da sabato prossimo si andrà a caccia della salvezza (serve il nono o il decimo posto per evitare la finale). Al momento il Berna è nono con 68, mentre il Rappi - dodicesimo - è a quota 52. Questo Ambrì, generoso, lucido e dalle mille risorse, ha le carte in regola per chiudere i conti e guadagnarsi le vacanze.

HCL – Semaforo rosso. Verde playoff, ma quanta paura...
Sarà forse un po' severo assegnare un semaforo rosso a una squadra che ha comunque raggiunto i playoff all'ultimo respiro, ma in casa Lugano si è davvero scherzato col fuoco. Detto del brutto ko nel derby - fatale se gli Orsi non avessero perso contro un Losanna già in "verde" -, si può allargare il discorso pensando ai 3 preoccupanti scivoloni in altrettante partite potenzialmente decisive. Negli ultimi 9 giorni gli uomini di Pelletier hanno infatti affrontato tre duelli delicatissimi contro Friborgo, Berna e Ambrì... e ne sono sempre usciti sconfitti nei tempi regolamentari. Ai sottocenerini, complice la frenata di un Berna quasi mai all'altezza (2 punti nelle ultime tre gare), è così bastato vincere l'incontro di Rapperswil. Tutto è bene quel che finisce bene, ma a questo Lugano - che ha "salvato" la stagione soprattutto grazie a un ottimo mese di gennaio - manca qualcosa a livello di leadership e prestazioni. Nei playoff, per sognare un colpo grosso, serve assolutamente un clic... altrimenti contro i Lions ci sarà poco da fare.  

NATIONAL LEAGUE – Semaforo rosso. Fiasco Berna.
Pochi alti e tanti (troppi) bassi hanno caratterizzato la deludente regular season del Berna, finita nel peggiore dei modi con una settimana horror in cui ha letteralmente gettato alle ortiche il pass per i playoff. Non è tutta colpa di Jalonen, esonerato a fine gennaio, non è nemmeno colpa di Hans Kossmann - arrivato per cercare di raddrizzare una situazione già complicata -, ma ognuno ha le sue responsabilità (società e giocatori in primis). Presunti leader hanno steccato, troppe "star" non hanno reso secondo le aspettative: alcune scelte - su tutti quella del post-Genoni - non hanno pagato. Gli Orsi, campioni svizzeri in carica, hanno dunque chiuso sotto la riga e ora se la vedranno nel gironcino con Ambrì, Langnau e Rapperswil. 5 punti di margine su biancoblù e Tigrotti sono un tesoretto piuttosto rassicurante, ma - vada come vada - a fine stagione a Berna si dovrà fare un'attenta analisi di (tutto) quello che non ha funzionato.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SSG 1 anno fa su tio
Ma un commento sul povero Inti che sta collezionando i playout con tutte le squadre… :)
BarryMc 1 anno fa su tio
Ho letto qua e la di equazioni "strane" del tipo: abbiamo perso il derby giocando male male e allora non meritiamo i playoffs. Oppure: un club con tutti quei soldi fatica ad arrivare ai playoffs mentre i bb con molto meno raggiungono gli obiettivi. Io la penso semplicemente così: vero, il Lugano ha giocato molto male il derby ma dopo 50 partite la classifica non mente. Dietro ci sono 4 squadre che hanno comunque fatto peggio, o meno bene se volete. L'equazione soldi = successi è alquanto errata e lo abbiamo visto con gli ZSC l'anno scorso e il SCB quest'anno. Poi molti più soldi dell'HCL li hanno diversi clubs e quelli che ne hanno di meno, non ne hanno poi così pochi. Forza Lugano, dacci dentro e facci vedere la tua faccia migliore che ogni tanto hai mostrato. Di sicuro non deve essere quella delle ultime esibizioni.
Bibo 1 anno fa su tio
@BarryMc Questi commenti li ho letti anch'io ma sono tutti di tifosi hcl... Riguardo ai soldi a disposizione dei club, vero che non sempre contano (vedi Berna) ma aiutano di sicuro, il Lugano è nei primi 4 club in quanto a budget e vedendo il consuntivo 2018-2019 la differenza è notevole rispetto ai meno "fortunati", ad es. Ambrì ca. 13 milioni e Lugano ca. 23... Poi queste cifre sono relative in quanto dipende da cosa comprendono, ma...
bobà 1 anno fa su tio
@BarryMc Hai fatto copia/incolla del tuo post nell'altro articolo! Improponibile!
Evry 1 anno fa su tio
A Lugano manca solo una dirigenza molto piÙ decisa e severa nei confronti di certi giocatori ingenui, viziati e inconsapavoli dei valori nel contesto generale
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SCI ALPINO
5 ore
Lara seconda in super G, trionfa ancora la Goggia
Bella prestazione della ticinese, staccata di soli 11 centesimi dall'azzurra, intrattabile sulle nevi di Lake Louise.
HCAP
6 ore
L’Ambrì non sfonda e il Davos lo punisce
Seppur combattivi, i biancoblù sono stati sconfitti 2-0 a Davos.
UNIHOCKEY
9 ore
La Svizzera si prende il bronzo ai Mondiali
Le ragazze elvetiche hanno sconfitto 5-2 la Cechia nella finalina
MOTOGP
12 ore
Ducati, parla "re" Stoner: «Servirebbe più consistenza...»
L'ex campione australiano si è espresso in merito alla scuderia italiana, con cui ha vinto il Mondiale nel 2007.
FORMULA 1
16 ore
«Ho commesso un terribile errore»
Max Verstappen è deluso in seguito al piccolo incidente che gli è costato la pole-position.
HCL
1 gior
Capitale espugnata: il Lugano vince ancora
La truppa di McSorley si è imposta 3-2, conquistando in rimonta due punti preziosi.
HCAP
1 gior
L'Ambrì conquista un punto
Andati avanti con McMillan, i biancoblù hanno subìto la rimonta e riacciuffato il pari, perdendo poi al supplementare.
SCI ALPINO
1 gior
Gode ancora Sofia Goggia, male Lara Gut-Behrami
L'italiana ha preceduto al traguardo per la seconda volta in due giorni Breezy Johnson. Terza l'elvetica Suter.
SCI ALPINO
1 gior
Beat Feuz sul podio a Beaver Creek
L'elvetico è stato preceduto dal norvegese Aleksander Kilde e dall'austriaco Matthias Mayer.
SERIE A
1 gior
L'Inter sculaccia la Roma dell'ex Mourinho
I nerazzurri si sono imposti in trasferta con il punteggio di 3-0. In rete anche Dzeko, lo scorso anno nella Capitale.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile