Atalanta
Brescia
rinviata
Sampdoria
Cagliari
rinviata
Lecce
Fiorentina
rinviata
Torino
Genoa
rinviata
Roma
Verona
rinviata
SPAL
Inter
rinviata
Sassuolo
Juventus
rinviata
Udinese
Lazio
rinviata
Bologna
Napoli
rinviata
Milan
Parma
rinviata
Ti-press (Alessandro Crinari)
+8
STOP AND GO
16.02.20 - 23:060
Aggiornamento : 17.02.20 - 13:30

Ambrì "a pezzi" ma combattivo come sempre, Lugano (quasi) al riparo da brutte sorprese

In National League c'è un Langnau che sembra non averne più ed è scivolato sotto la linea

AMBRÌ/LUGANO - Bottino identico quello incamerato da Lugano e Ambrì. Se in termini puramente contabili due punti non sono tantissimi, le due ticinesi non hanno comunque nessun motivo per piangersi addosso. Da una parte i bianconeri sono reduci da un momento oltremodo positivo, dall'altra i biancoblù stanno facendo miracoli con una rosa rabberciata e ridotta ai minimi termini. 

LUGANO - Semaforo giallo. Il trend è comunque positivo 
Un Lugano a corrente alternata ha concluso il weekend "romando" con due punti all'attivo. Nessun dramma per carità. Dopo aver letteralmente accelerato nelle ultime settimane - con sei vittorie nelle ultime otto gare, dieci su quattordici nel 2020 - la formazione di Serge Pelletier ha conosciuto un fine settimana nel quale ha viaggiato a corrente alternata. Certo, l'occasione di allungare sulla linea - che resta a +6 - era ghiotta... Ma sicuramente, se pensiamo ai disastrosi mesi di novembre e dicembre vissuti da Chiesa e compagni, in questo momento è grasso che cola... Anche perché contro Losanna e Ginevra la prestazione c'è stata.

AMBRÌ - Semaforo giallo. Chiedere di più? Impossibile
In simili condizioni (incredibile la lista di assenti giovedì a Davos) è difficile tenere testa ad avversari più quotati. Ma l'Ambrì, con il solito spirito e con i soliti meriti da attribuire a Luca Cereda, è riuscito a strappare un punto ai gialloblù e uno al Losanna sabato sera, contro due squadre tranquille ma che stanno lottando per assicurarsi il miglior posizionamento nella griglia di partenza dei playoff. In questo momento pretendere di più da D'Agostini e compagni è realisticamente difficile. La speranza di agguantare i playoff è ormai svanita, ma a questo punto provare a ottenere la salvezza nel gironcino di sei partite (sfruttando il momento nero del Langnau) dev'essere l'obiettivo... Una nota a parte la merita Rocco Pezzullo: il classe 2001 sta dimostrando già tanta personalità nelle sue prime apparizione tra i "grandi", anche nelle situazioni più delicate del confronto. 

NATIONAL LEAGUE - Semaforo rosso. Langnau
Il Langnau ha "scelto" il momento peggiore per mollare la presa. Dopo aver trascorso praticamente tutta la regular season sopra la linea, adesso i Tigrotti - reduci da sei ko in sette incontri - si trovano a rincorrere. Le nette sconfitte con Rapperswil (7-3) e Zurigo (0-3) hanno relegato la squadra di Ehlers nella zona playout. Un vero peccato per un team che aveva mostrato grande continuità. 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
2 ore
Parola a Tramezzani: «Devastante vedere certe scene...»
Tanti gli argomenti toccati dall'ex calciatore - tra le altre - dell'Inter: «Il calcio cambierà...»
DIVERSI
10 ore
Caster Semenya disintegra CR7
La 29enne ha fatto 176 addominali in 45 secondi
HCAP
14 ore
«Johnny e Dario sono giovani di grande talento»
Il ds è felice del nuovo accordo con i due giovani attaccanti: «Siamo convinti che possano progredire ulteriormente»
HCAP
15 ore
Due rinnovi ad Ambrì
I due giovani attaccanti resteranno in Leventina almeno sino al termine del campionato 2021/22
Hockey
20 ore
«Via dal Lugano? Una delusione, sarei rimasto»
Massimo Ronchetti non sa ancora cosa farà l'anno prossimo: «Mi piacerebbe iscrivermi a un Master in economia»
CANTONE
1 gior
«Sbagliare di nuovo sarebbe diabolico»
Semaforo fisso sul rosso: anche la Formula 1 si interroga e cerca soluzioni. La parola all'ex pilota Jarno Trulli.
CARNET NOIR
1 gior
Tragedia in Francia: il medico del Reims contrae il coronavirus e si suicida
Bernard Gonzalez aveva 60 anni e non voleva più lottare contro il Covid-19
SERIE A
1 gior
Covid-19, denunciati 49 tifosi dell'Inter
Prima del match con la Juve 350 persone si erano presentate ad Appiano Gentile senza rispettare le misure di sicurezza
CARNET NOIR
1 gior
Coronavirus, è deceduta la mamma di Guardiola
La madre del tecnico, Dolors Sala Carrió, aveva 82 anni
LIGUE 1
1 gior
«Neymar? In campo finge e cerca di imbrogliare»
Vicente Del Bosque, ex ct della Spagna: «In molti lo rivorrebbero al Barça? Sono i club che devono decidere...»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile