DAL Stars
1
CHI Blackhawks
1
2. tempo
(1-0 : 0-1)
BUF Sabres
1
WIN Jets
1
2. tempo
(1-1 : 0-0)
NY Islanders
SJ Sharks
23:00
 
DAL Stars
NHL
1 - 1
2. tempo
1-0
0-1
CHI Blackhawks
1-0
0-1
1-0 PAVELSKI
16'
 
 
 
 
28'
1-1 KUBALIK
16' 1-0 PAVELSKI
KUBALIK 1-1 28'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 22:20
BUF Sabres
NHL
1 - 1
2. tempo
1-1
0-0
WIN Jets
1-1
0-0
1-0 OKPOSO
10'
 
 
 
 
17'
1-1 WHEELER
10' 1-0 OKPOSO
WHEELER 1-1 17'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 22:20
NY Islanders
NHL
0 - 0
23:00
SJ Sharks
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 22:20
keystone-sda.ch / STR (SAMUEL GOLAY)
+ 18
STOP AND GO
19.01.20 - 21:210
Aggiornamento : 20.01.20 - 14:50

Flynn, guerriero in stato di grazia. Lugano tra sorrisi e (qualche) rimpianto

Cresciuto a vista d'occhio negli ultimi mesi, l'attaccante biancoblù ha firmato una splendida doppietta contro il Bienne. Per i bianconeri due vittorie e un bruciante passo falso. Friborgo, doppio ko

AMBRÌ/LUGANO - Col campionato che corre veloce e la bagarre playoff sempre accesissima, ogni singolo punto pesa come un macigno e lo sanno bene anche Ambrì e Lugano. In pista tre volte nell'ultima settimana, i bianconeri di Pelletier hanno ottenuto due vittorie (piene) davvero importanti, ma sono caduti nello scontro diretto col Langnau. Da parte loro i biancoblù, impegnati "solo" due volte, si sono inchinati (vendendo cara la pelle) allo Zugo, prima di assaporare il primo successo casalingo del 2020. Bienne piegato all'overtime, sinonimo di vittoria preziosa sia per il morale che per la classifica.

Nella graduatoria, cortissima dal quinto posto in giù, il Lugano è nono con 52 punti (pari merito col Berna, ottavo), mentre l'Ambrì è decimo con 47. Al quinto posto c'è il Bienne con 55, seguito da Losanna (54) e Langnau (54).

HCAP – Semaforo verde. Brian Flynn.
Dopo un inizio di stagione al di sotto delle aspettative complice anche un "normale" periodo di adattamento, lo statunitense è cresciuto a vista d'occhio fino a toccare i livelli attuale. Grande protagonista dello splendido mese di dicembre dei biancoblù - in campionato così come alla Coppa Spengler -, l'attaccante sta brillando anche in questo inizio di 2020 e ha raggiunto quota 28 punti in 38 match. Reti, assist, leadership e presenza a tutta pista: Flynn si è rivelato una pedina fondamentale nello scacchiere di coach Cereda. Nelle ultime due uscite, complice anche l'assenza di D'Agostini, si è ritrovato la maglia da Top Scorer sulle spalle e l'ha "onorata" nel migliore dei modi. Già autore di una doppietta la scorsa settimana a Rapperswil, il 31enne si è ripetuto sabato sera alla Valascia, dove ha firmato altre due reti. Siglato il 2-1 con un polsino chirurgico, l'americano ha poi deciso il confronto all'overtime, dove con un'azione tutta cuore e grinta si è involtato verso Hiller e - da vero guerriero e con le ultime energie rimaste - lo ha trafitto per il definitivo 5-4.

HCL – Semaforo giallo. Sei punti e un (bruciante) passo falso.
Due vittorie piene, due colpi esterni, eppure in casa Lugano c'è anche qualche rimpianto. Sì, perché se da una parte i bianconeri hanno conquistato 6 punti d'oro sbancando con solidità e carattere Les Vernets (0-2) e l'Hallenstadion (1-2), dall'altra bruciano quelli persi contro il Langnau. La truppa di Ehlers è perfettamente organizzata e non fa certo sconti, ma il ko rimediato alla Cornèr Arena rischia di inguaiare i sottocenerini. Poco concreti e senza la giusta cattiveria sottoporta (c'è rammarico anche per il penalty potenzialmente "mortifero" fallito da Lajunen), gli uomini di Pelletier sono inciampati in un delicato scontro diretto. Un incidente di percorso dopo i tanti bei segnali? La reazione sfoderata a Zurigo, "valorizzata" dalle reti del duo Klasen-McIntyre e dalle parate dell'ottimo Schlegel, fa propendere per questa tesi, ma già martedì serviranno altre conferme. In casa col Rappi è vietato sbagliare: per i playoff è bagarre totale.

NATIONAL LEAGUE – Semaforo rosso. Friborgo.
La lotta per un posto tra le magnifiche 8 è sempre più serrata e il weekend non ha portato buone indicazioni a Christian Dubé. Toppata completamente l'entrata in materia venerdì a Davos (5-0 dopo 15'; 7-2 il finale), 24 ore dopo i Dragoni si giocavano un match importantissimo alla BCF Arena. Ospite il Berna, che anche grazie allo scatenato Simon Moser - autore del gol decisivo e a segno 3 volte questa settimana - l'ha spuntata 3-2 all'overtime. Su tutte le furie per la performance coi grigionesi, coach Dubé non le ha mandate a dire ai suoi giocatori. Contro gli Orsi una reazione c'è poi stata, ma non è bastato. Adesso in casa Friborgo serve un "clic" per non perdere il treno playoff, con lo spogliatoio che - unito e compatto - deve remare nella giusta direzione per raggiungere i propri obiettivi.

keystone-sda.ch / STR (SAMUEL GOLAY)
Guarda tutte le 22 immagini
Commenti
 
sergejville 1 mese fa su tio
Flynn, criticato da tanti tifosi e tanti giornalisti, ora è uomo fondamentale per l'hcap. Osannato dagli stessi tifosi e dai giornalisti. Ah, coerenza... dove sei?
Bibo 1 mese fa su tio
@sergejville Stessa cosa per Klasen, Postma, Chorney, Mcintyre, ecc... La coerenza ha casa ovunque...
pedrito-el-drito 1 mese fa su tio
@sergejville bevici dietro una birretta che ti va giù la resca....
Evry 1 mese fa su tio
Giusto, buona giornata
Zarco 1 mese fa su tio
Un rigore mai deve essere tirato dal 24!!!!! Scelta assurda
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
2 ore
Janga felice a metà: «Peccato per quell'occasione...»
Positivo all'esordio, il nuovo attaccante del Lugano può solo crescere: «Da mesi non giocavo più una partita intera»
SUPER LEAGUE
4 ore
Lugano pari e patta, e la classifica si muove
I bianconeri non sono andati oltre lo 0-0 contro il Sion. Pareggio pirotecnico tra San Gallo e Young Boys
PREMIER LEAGUE
6 ore
L'ascesa di Klopp: «Mi chiamarono 20 club, ma avevo i postumi di una festa...»
Il tecnico dei Reds, mai banale, ha raccontato alcuni aneddoti: «All'inizio il Dortmund mi voleva pagare meno del Mainz»
STOP AND GO
9 ore
Lugano aggrappato alla speranza, per l'Ambrì più alibi che punti
Le ultime sconfitte hanno allontanato i bianconeri dai playoff. I biancoblù non hanno superato i loro limiti
SERIE A
10 ore
Coronavirus, in Italia sport in ginocchio
Oltre ai tanti stop nelle serie minori, anche quattro partite di Serie A sono state rinviate
SCI ALPINO
10 ore
Brignone comanda dopo il superG
L'italiana è in vetta dopo la prima prova della combinata. Gisin e Holdener in agguato
BOXE
13 ore
Demolito Wilder, Tyson Fury campione del mondo
Il britannico ha messo le mani sulla cintura WBC; lo statunitense ha gettato la spugna al settimo round
FORMULA 1
14 ore
Ferrari già indietro? «Sono meno ottimista dello scorso anno»
Mattia Binotto, team principal della Rossa: «Gli altri sono molto veloci. Ci sono 22 gare per sviluppare e crescere»
HCAP
1 gior
L'Ambrì non punge e cade ancora: il Ginevra fa festa alla Valascia
Biancoblù sconfitti 1-0 e condannati matematicamente ai playout. Shutout del 19enne Stéphane Charlin
HCL
1 gior
Preso a schiaffoni e (quasi) “eliminato”: Lugano, è un incubo
Battuti 0-6 dal Berna, i bianconeri sono tornati sotto la riga. Vincere le ultime due potrebbe non bastare per i playoff
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile