keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
+1
HCL
14.01.20 - 22:080
Aggiornamento : 15.01.20 - 13:09

Un Lugano ermetico supera le Aquile e vola in zona playoff

I bianconeri si sono imposti con caparbietà sul difficile ghiaccio di Ginevra e hanno così superato la fatidica linea. 2-0 il risultato

GINEVRA – Altro successo per il Lugano. La truppa di Pelletier, in gran forma in questo 2020, ha infatti superato il lanciatissimo Ginevra con il punteggio di 2-0. Successo che ha permesso a Chiesa e compagni di oltrepassare la fatidica riga che delimita l’accesso ai playoff. I bianconeri, ermetici in fase difensiva, si sono assicurati la vittoria grazie alle reti di Wellinger (uno dei migliori in pista) e Walker. Il prossimo impegno per i luganesi è in programma venerdì quando alla Cornér Arena arriveranno i Tigrotti di Langnau.

La partita è iniziata alla grande per gli ospiti con Wellinger che dopo soli 24’’ di gioco ha trafitto Mayer con un velenoso tiro dalla blu. La reazione ginevrina, guidata da Tömmernes, ha trovato sulla sua strada un attento Zurkirchen. Il risultato, con i bianconeri mai davvero in difficoltà di fronte alla pressione avversaria, non si è più modificato fino alla prima pausa.

La seconda frazione, avara di emozioni e occasioni da gol, ha visto il gioco svilupparsi su ritmi blandi fino al 34’ quando la prima linea delle Aquile ha portato l’unico serio momento di pressione dalle parti della difesa ticinese. Chiesa e compagni hanno però retto bene senza andare in affanno e, a 12’’ dalla seconda sirena, hanno trovato il raddoppio con Walker che da pochi passi ha respinto in rete un disco vagante nello slot.

I padroni di casa hanno provato all’inizio della terza frazione ad alzare i ritmi di gioco, ancora una volta senza però riuscire seriamente ad impensierire la squadra di Pelletier. Si è così arrivati rapidamente ai minuti finali di gara con i sottocenerini diligenti nel gestire il risultato e garantirsi così una vittoria di capitale importanza.

GINEVRA - LUGANO 0-2 (0-1, 0-1, 0-0)
Reti: 0’24’’ Wellinger 0-1; 39’48’’ Walker (Suri, Wellinger) 0-2.
Lugano: Zurkirchen; Wellinger, Chorney; Riva, Chiesa; Vauclair, Loeffel; Jörg, Jecker; Bertaggia, McIntyre, Klasen; Suri, Lajunen, Bürgler; Lammer, Sannitz, Fazzini; Walker, Romanenghi, Zangger.
Penalità: Ginevra 1x2’; Lugano 3x2’.
Note: Les Vernets, 5'788 spettatori. Arbitri: Tscherrig, Kaukokari, Progin, Gnemmi.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (SALVATORE DI NOLFI)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bibo 10 mesi fa su tio
Partita modesta giocata maluccio da entrambe le parti, però già si vede lo zampino di Evry, ora al Lugano manca solo che Vauclair e Chorny siano confinati in tribuna e poi si può vincere il campionato...
Yoebar 10 mesi fa su tio
I tifosi del Lugano ci sono unicamente quando vincono, altrimenti nessuno, che tifosi di ........
El Jardinero 10 mesi fa su tio
@Yoebar Sempre FORZA LUGANO !! ;))
SSG 10 mesi fa su tio
@Yoebar ah perché quelli delle altre squadre ci sono sempre e non si lamentano mai… non vorrei ricordarti qualche stagione buia.
BarryMc 10 mesi fa su tio
@Yoebar I tifosi del Lugano erano presenti in 6300 anche domenica scorsa! Piuttosto di m.... c'è il tuo commento
Zarco 10 mesi fa su tio
@Yoebar Sicuramente difficili, ma non vero in toto!
Yoebar 10 mesi fa su tio
@BarryMc Noi non abbiamo mai chiuso la curva, vergognatevi
BarryMc 10 mesi fa su tio
@Yoebar No, ma avete per esempio gettato valige in pista e scritto frasi oscene sul viale di accesso all'abitazione di un vs. ex allenatore, quello della valigia. Memoria corta! Chi è sena peccato scagli la prima pietra. Fenomeno.
SSG 10 mesi fa su tio
@Yoebar vi hanno chiuso i magazzini per le vostre idee estremiste! Ed è più grave
Yoebar 10 mesi fa su tio
@BarryMc Non abbiamo mai vietato a nessuno di entrare in pista, pagliacci
BarryMc 10 mesi fa su tio
@Yoebar Costringete continuamente da anni, il 95% della vs. curva a sorbirsi ed accettare gli striscioni politici che esponete. Ma lo sai che la maggior parte dei frequentatori della curva sono contrari e contrariati? Evidente che non alzino la voce, i metodi per farli tacere sono uguali nella vostra come nelle altre curve. Un bel tacer non fu mai scritto. Passo e chiudo.
Yoebar 10 mesi fa su tio
@El Jardinero Anche quando la curva era chiusa? Ha, ha
El Jardinero 10 mesi fa su tio
Buona vittoria di un Lugano, che non è così vero non abbia qualità. Dipende dall'asticella che mettiamo e dallo spessore che usiamo. Inoltre non è mai facile cambiare coach in corsa (vedi anche Lugano calcio). La corsa ai playoff è ancora aperta e avvincente. FORZA LUGANO!
Mauro Gaggini 10 mesi fa su fb
Ora servono i punti!!! Altro che emozioni!!!!!
roma 10 mesi fa su tio
...e andiamo
Arminda Armi 10 mesi fa su fb
Ed ora serve il sostegno anche di quella parte di spettatori ,che hanno passato gli ultimi 3 mesi a dire ( peste e corna ) senza essere mai stati grati alla dirigenza per l impegno profuso. Grazie pressidente ,per non aver mai mollato . 🏆.
Manuela Rada 10 mesi fa su fb
Si vince, sono emozioni vere e risultato importante, tutto il resto è disfattismo....
Zarco 10 mesi fa su tio
Wellinger ottimo difensore; per Krapanen da tribuna.....tutto dire!!!!!
Zarco 10 mesi fa su tio
@Zarco Bürgler invece invisibile o peggio dannoso
Zarco 10 mesi fa su tio
@El Jardinero Peccato! Ma attualmente è nullo
Heidi Bisi 10 mesi fa su fb
Comunque grande Lugano
Marco Edoardo Dozio 10 mesi fa su fb
Risultato utile dopo una partita anemica e senza emozioni.... ginevra spenti del tutto...
Angelo Zarri 10 mesi fa su fb
Marco Edoardo Dozio 18 block shoots e mancano emozioni?
Marco Edoardo Dozio 10 mesi fa su fb
Angelo Zarri non guardo le statistiche.... guardo le emozioni.... che mi sono mancate
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
ARGENTINA
6 min
«Diego non è stato curato bene, doveva restare in ospedale»
Il Pibe de Oro è stato stroncato da un'insufficienza cardiaca acuta che ha generato un esteso edema polmonare
NAPOLI
2 ore
«Lo stadio di Napoli si chiamerà Diego Armando Maradona»
Il popolo partenopeo ha deciso di onorare il più grande giocatore della storia del Napoli, deceduto ieri in Argentina.
FORMULA 1
6 ore
Hamilton-Schumi, Re e leggende: «Campioni con macchine imbattibili»
Dal dominio di Lewis alla crisi Ferrari: il Mondiale sotto la lente di Jarno Trulli: «Vettel? Un conto alla rovescia».
ARGENTINA
14 ore
«Con la palla era Dio, senza era umano»
Il mondo dello sport è in lutto e sotto shock per la scomparsa di Maradona: «Diego è eterno. Ci lascia, ma non se ne va»
ARGENTINA
17 ore
Maradona, le parole che voleva sulla lapide
Ecco ciò che disse l'asso argentino nel corso di un programma televisivo
ARGENTINA
19 ore
Add10 Diego: «Stiamo piangendo per te»
La leggenda del calcio si è spenta a 60 anni. Non si contano i messaggi dedicati al giocatore del secolo
ARGENTINA
19 ore
«Un giorno giocheremo a calcio insieme in cielo» 
La scomparsa dell'ex campione argentino ha scosso il mondo del calcio e non solo.
NATIONS LEAGUE
21 ore
Ucraina sconfitta a tavolino, Svizzera salva
L'Uefa ha stabilito che l'Ucraina è responsabile del mancato svolgimento della partita di Nations League.
MOTOMONDIALE
22 ore
Rossi ha fatto il grande passo
Il pilota italiano ha chiesto la mano alla sua fidanzata Francesca Sofia Novello.
STABIO
1 gior
Il coraggio di Murat Pelit: dalla sedia a rotelle al sogno olimpico
Il ticinese, protagonista alle ultime paralimpiadi di Pyeongchang: «Io in una parola? Felicità».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile