Parma
0
Sampdoria
2
fine
(0-2)
keystone-sda.ch / STR (MARCEL BIERI)
+7
STOP AND GO
08.12.19 - 22:050
Aggiornamento : 09.12.19 - 09:39

Punti e fiducia (rinnovata): avanti con Kapanen. Ambrì tra sorrisi e rimpianti

In una settimana delicata, quella dove si decidevano le sorti del coach, il Lugano ha raccolto 6 punti. Tante note positive per i biancoblù (e qualche problema in powerplay). Il Berna si è risvegliato

LUGANO/AMBRÌ - Respira il Lugano di Kapanen, sorride (almeno a metà) l'Ambrì di Cereda: la settimana di National League ha visto i bianconeri scendere in pista per 3 volte, mentre i biancoblù hanno consumato un unico impegno. Quelli del Lugano, delicatissimi, hanno detto che il gruppo sta con l'head coach finlandese, confermato al suo posto dopo l'attenta riflessione della società. Nella classifica - sempre molto corta dal settimo posto in giù - i bianconeri sono decimi con 34 punti, mentre i leventinesi sono ultimi con 29, a soli 6 punti dall'ottavo posto.

HCAP – Semaforo giallo. Attitudine perfetta, qualche rimpianto. 
Tornati in pista dopo 8 giorni di pausa, gli uomini di Cereda hanno sfoderato una prestazione davvero convincente contro lo Zugo di Tangnes. La grinta, l'attitudine e lo spirito di sacrificio non hanno però portato la posta piena all'Ambrì, costretto ad "accontentarsi" di un successo all'overtime. Poco male, ma c'è qualche rimpianto soprattutto per le troppe superiorità numeriche non sfruttate. Positivo il ritorno al gol di Sabolic (appena rientrato da un infortunio). Saranno invece da valutare le condizioni di Conz, con la sfortuna che, a livello d'infermeria, non intende proprio mollare i biancoblù.

HCL – Semaforo giallo. Avanti (tutti) insieme. 
Nessun ribaltone, avanti uniti e con Kapanen al timone. Nella sua settimana più delicata, quella dove si decidevano le sorti dell'allenatore finlandese, il Lugano si è finalmente ricompattato e ha saputo cogliere due vittorie fondamentali. Orgoglio, fame e una buona dose di carattere hanno permesso ai bianconeri di conquistare 6 punti (sui 9 disponibili). Diversi buoni segnali già alla BCF Arena (vittoria sul Friborgo), poi il ko di misura a Langnau dove Chiesa e compagni hanno però colpito anche 5 ferri. Confermata la fiducia in Kapanen, sabato c'è stato il bel successo sulla capolista Zurigo, col Lugano che ha dimostrato di avere i mezzi per poter battere qualsiasi squadra. Ora però è assolutamente vietato abbassare la guardia e cadere nei "vecchi" vizi: da dopo la sosta per la Nazionale ci si attendono altre importanti conferme.

NATIONAL LEAGUE – Semaforo verde. Il risveglio dell'Orso.
Ritrovatosi sotto la riga tra incertezze e difficoltà, il Berna - eliminato anche dalla Coppa Svizzera e dalla CHL sul finire di un mese di novembre davvero complicato -, non ha panicato ed è andato avanti per la sua strada. Ingaggiato Karhunen per dare maggior sicurezza tra i pali, gli Orsi si sono risvegliati dando il La ad una serie positiva (per il finnico 4 presenze, 92.8% di parate). Tre vittorie piene nell'ultima settimana - di cui due in trasferta - hanno rilanciato le quotazioni dei campioni svizzeri, che ora hanno agganciato il Friborgo all'ottavo posto. Per coach Jalonen segnali incoraggianti.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STR (MARCEL BIERI)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sergejville 1 anno fa su tio
kapanen , ha fatto giocare bene la squadra per tutto ottobre, e fatto rinascere Romanenghi, Jecker, Haussener e Fazzini. Oltre a ciò, ovviamente anche con errori commessi (come tutti) ha mantenuto, malgrado le sconfitte e le critiche, uno stile ed una calma da vero signore. Nonché uno spogliatoio unito, dando ghiaccio a tutti. E' un uomo di hockey che potrà fare una bella carriera come coach. Speriamo la faccia a Lugano. Malgrado un ambiente difficile (causato da certi tifosi e da un giornalismo con poca cultura sportiva e senso critico molto.... scandalistico) Kapanen non ha mai perso la bussola.
Mat78 1 anno fa su tio
@sergejville Concordo in pieno per quanto hai detto su Kapanen e Nyman, su tifosi e giornalisti assolutamente no. La situazione attuale è principalmente colpa della dirigenza e delle scelte fatte (o lasciate fare) negli ultimi anni. per fortuna adesso c'è RH, ma la dirigenza deve fare un salto di qualità manageriale e di leadership, affidandosi a presone competenti e coraggiose, in grado riassumersi le proprio responsabilità. Il Lugano ha bisogno di più gente come Domenichelli e meno gente inutile come Werder, Naeser ed Aeschlimann...
Mat78 1 anno fa su tio
@Mat78 Sopra intendevo HD non RH ovviamente
GI 1 anno fa su tio
Bravo Lügan.....ma giochiamo con uno straniero "a metà servizio".....eppure la partenza di Spooner avrebbe dovuto dargli quella carica necessaria.....peccato poiché a rimetterci sarà solo lui.....Linus forza non lasciarti andare, abbiamo sempre bisogno di tue "invenzioni" !!
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL
5 ore
Il Lugano torna al successo, shutout di Zurkirchen
La truppa di Pelletier ha piegato il Rapperswil: 1-0 il risultato finale.
SUPER LEAGUE
5 ore
Successo e secondo posto: è un gran Lugano
Un rigore di Maric a 5’ dalla fine ha fatto gongolare i bianconeri.
SCI ALPINO
10 ore
Lara Gut-Behrami, vittoria da sballo
Per la ticinese è il secondo successo stagionale in superG dopo St. Anton.
SCI ALPINO
11 ore
Bis storico, Feuz re di Kitzbühel
Secondo successo consecutivo del bernese, padrone in Austria davanti a Clarey e Mayer.
HCAP
15 ore
«Costi, talento e attitudine: Perlini operazione super interessante»
Paolo Duca, ds biancoblù: «Abbiamo stretto i denti il più possibile, ma era arrivato il momento di intervenire»
SUPER LEAGUE
1 gior
Poker Zurigo, Lugano scavalcato
La squadra di Rizzo vince 4-1 a Basilea e si porta a quota 22 punti. Importante successo del Sion (1-0 sul Losanna)
SERIE A
1 gior
Il Milan crolla... ma è campione d'inverno
La squadra di Pioli è stata sconfitta 3-0 dall'Atalanta. Il pari dell'Inter (0-0 a Udine) lascia il Diavolo in vetta
HCAP
1 gior
L'Ambrì abbraccia Brendan Perlini!
L'attaccante 24enne, con alle spalle 239 partite in NHL (46 gol), si è legato ai biancoblù sino a fine stagione.
TENNIS
1 gior
«Gioco per soldi, fossi come Federer sarei rimasto a casa»
Trattamenti diversi agli Australian Open…
SCI ALPINO
1 gior
Grande riscatto, Lara seconda a Crans-Montana
Meglio della ticinese ha fatto solo Sofia Goggia, capace di piazzare uno splendido bis. Terza Elena Curtoni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile