PHI Flyers
MON Canadiens
02:00
 
Keystone (foto d'archivio)
+14
HCL
21.11.19 - 09:000
Aggiornamento : 21:25

«Il mio Lugano era in crisi, non questo»

Penultimo ma combattivo, sul ghiaccio della Cornèr Arena il Rapperswil non baderà troppo ai bianconeri: «A noi interessa poco come sta il nostro avversario»

LUGANO – Un gioco ultimamente fattosi lento e macchinoso e un attacco ultimamente fattosi sterile hanno costretto il Lugano a rallentare parecchio. Usciti con sorprendente rapidità dai blocchi di partenza, i bianconeri hanno così via via perso slancio e sicurezze, finendo con il farsi recuperare (e superare) da molti avversari. Ora, dopo sei sconfitte consecutive, sono ottavi della graduatoria a pari punti con Friborgo e Berna e già piuttosto lontani dalle altre rivali. Sono quindi una squadra “comoda” da affrontare.

«Non credo proprio – ci ha interrotti Jannick Steinmann, direttore sportivo di quel Rapperswil che sarà di scena alla Cornèr Arena venerdì – il Lugano non può certo essere considerato un buon avversario da sfidare. In nessuna condizione».

Steinmann era sul ghiaccio, vestito di bianconero, durante una delle ultime crisi dei sottocenerini. Quella del 2015/16, quando in panca sedeva Patrick Fischer.
«Ricordo bene quel campionato, come potrebbe essere altrimenti? Eravamo ultimi della classifica dopo una quindicina di match (con 16 punti fatti, ndr). Nulla è girato per il verso giusto fino al cambio di coach. Quella squadra era in crisi, non certo questa. Questa sta solo attraversando un periodo difficile. Di quelli che, prima o poi, toccano a tutti. Non si può dubitare del suo valore».

Certo che sfidare la truppa di Kapanen ora piuttosto che quando è in piena fiducia...
«Ma a noi interessa poco come sta il nostro avversario. O almeno, dovrebbe importarci poco. Anzi nulla. Siamo molto cresciuti rispetto allo scorso anno ma ancora molto dobbiamo progredire. L'unica nostra preoccupazione, sera dopo sera, è quella di dare il 120%. Solo così possiamo pensare di competere con le realtà ambiziose di questa Lega».

Testa bassa e pedalare, anzi pattinare?
«Esatto. Badiamo solo a quel che possiamo controllare. Il resto sarebbe solo uno spreco inutile di energie».

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (SALVATORE DI NOLFI)
Guarda tutte le 18 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fakocer 8 mesi fa su tio
Riuscirà il buon Rapperswil a far superare il record di Mc Namara di 6 randellate? Kapanen dixit: in questo campionato ci sarà da divertirsi...
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CHAMPIONS LEAGUE
3 ore
Eliminazione-shock, che lacrime per la Dea
Avanti 1-0 fino all'88', l'Atalanta ha perso 1-2 contro il PSG.
MOTOGP
6 ore
Vale Rossi prega davanti al termometro
Il Dottore va a caccia di un guizzo nel Motomondiale.
HCAP
9 ore
«Decisione favorevole, ora la nostra speranza è che non ci siano disparità tra Cantoni»
Il direttore generale dell'Ambrì Nicola Mona: «Adesso bisognerà lavorare in maniera coordinata»
BERNA
11 ore
Lo sport esulta: via il limite dei 1000 da ottobre
Gli eventi dovranno però seguire un rigoroso piano dedito a proteggere la salute pubblica.
CALCIO
12 ore
Lichtsteiner dà l'addio al calcio: «Mi sono divertito molto»
L'ormai ex calciatore della nazionale elvetica ha deciso di appendere le scarpette al chiodo all'età di 36 anni
L’OSPITE - ARNO ROSSINI 
13 ore
«Pirlo anello debole della Juve, gli ex compagni potrebbero affossarlo»
La nomina dell’ex Maestro ha suscitato perplessità. Arno Rossini: «Non mi capacito».
LUGANO
17 ore
Sportivi viziati? Senza partite pagherebbero giovani e lavoratori
Limiti, obblighi e - forse - sussidi, oggi potrebbe decidersi il destino dello sport rossocrociato.
EUROPA LEAGUE
1 gior
Basilea nullo o poco più, finita l’Eurogita
Ucraini in semifinale contro l’Inter dopo il 4-1 rifilato a Stocker e compagni. United-Siviglia l’altra sfida.
FORMULA 1
1 gior
«Vettel è frustrato»
Ross Brawn ha indicato la via alla Rossa per cercare di risolvere alcuni dei problemi con il tedesco
SUPER LEAGUE
1 gior
«Aiutare lo sport è un atto dovuto»
Parola al presidente del Lugano Angelo Renzetti alla vigilia delle decisioni del Consiglio federale.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile