Juventus
2
Atalanta
2
fine
(0-1)
keystone-sda.ch/ (Davide Agosta)
+5
HCL
16.11.19 - 21:540
Aggiornamento : 17.11.19 - 12:48

Il Lugano piange ancora

Velocemente avanti con Sannitz, alla Cornèr Arena i bianconeri – alla quinta sconfitta consecutiva - si sono fatti riprendere e superare dal Langnau, che si è imposto 2-1

LUGANO – Nuova dolorosissima sconfitta, la quinta consecutiva, per il Lugano, caduto 1-2 alla Corner Arena contro il Langnau. Chiesa e soci, che pure erano passati in vantaggio con Sannitz, sono ora ottavi della classifica a pari punti con il Friborgo e il Berna.

Subito incisivi in pista, decisi a prendere il comando delle operazioni e, soprattutto, a evitarsi ogni tipo di problema, i bianconeri hanno inizialmente sorpreso gli ospiti con ritmo e pressione. E subito – o quasi – sono passati con Sannitz che, ben servito da Bürgler, al 5' ha freddato Punnenovs. Il vantaggio ha dato fiducia alla truppa di coach Kapanen, che non è tuttavia riuscita a concretizzare la supremazia e la grande mole di gioco prodotta. L'ottima difesa bernese e qualche imprecisione di troppo (fuori Huguenin e Berger, è stato sprecato un minuto in 5 contro 3) hanno tuttavia frenato i ticinesi, che sono arrivati al 20' senza più passare.

La sfida è proseguita sugli stessi binari pure nella prima parte del secondo terzo. I sottocenerini hanno attaccato (altra superiorità mandata in fumo tra il 22' e il 24'), il Langnau ha difeso attivamente, non disdegnando sortite dalle parti di Zurkirchen. Accortisi della loro efficacia, con il passare dei minuti i ragazzi di coach Heinz Ehlers hanno poi cominciato a osare di più, a spingere. La loro intraprendenza è stata premiata al 36', quando Berger ha piazzato la zampata, griffando un 1-1 che ha poi retto fino alla sirena.

Vistisi premiati dal punteggio e capito di aver di fronte un avversario perfettibile in attacco, i Tigers non hanno cambiato la loro tattica neppure nel terzo tempo. Corti, raccolti, attenti e spigolosi, hanno permesso al Lugano di gestire il disco, ma si sono contemporaneamente concessi il lusso di ripartire e graffiare. E così facendo hanno trovato, al 52', grazie a un guizzo estemporaneo di Pesonen, il gol del pesantissimo 1-2. Spalle al muro, a quel punto i ticinesi hanno cercato di aumentare il ritmo e la pressione sui rivali. La loro spinta si è fatta sentire ma non ha prodotto i risultati sperati. Seppur con qualche affanno, infatti, il Langnau è riuscito a chiudere la sua porta fino alla sirena, mettendo le mani su tre punti pensantissimi e facendo ufficialmente scattare la crisi bianconera.

LUGANO-LANGNAU 1-2 (1-0, 0-1, 0-1)
Reti: 4'59” Sannitz (Bürgler) 1-0; 35'59” Berger (Pesonen) 1-1; 51'54” Pesonen 1-2.
LUGANO: Zurkirchen; Chornez, Postma; Riva, Chiesa; Vauclair, Loeffel; Wellinger, Jecker; Klasen, Lajunen, Fazzini; Bertaggia, Sannitz, Bürgler; Suri, Romanenghi, Lammer; Jörg, Haussener, Zangger.
Penalità: Langnau 3x2'.
Note: Cornèr Arena, 5'963 spettatori. Arbitri: Salonen, Hungerbühler, Fuchs, Ambrosetti.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (Davide Agosta)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Clinton 7 mesi fa su tio
Io é un pezzo che non mi faccio più prendere per i fondelli e alla resega non mi beccano più !
Zarco 7 mesi fa su tio
@Clinton Beh , meglio alla pista ....che tante altre scelte! Poi , l’importante non esserne succubi !
bobà 7 mesi fa su tio
@Clinton così facendo non aiuti la squadra in questo difficile momento!
Evry 7 mesi fa su tio
Nessuna sorpresa, anzi chiara dimostrazione che il gioco di squadra non esiste, troppi giocatori individualisti e fisicamente impreparati, iniziando da Suri il quale proprio e un buono a nulla. L'allenatorte troppo tittubante e indeciso, chiama un Time-Out a due minuti dalla fine per pretendere che certi Galli-Polli facciano le uova. Vergogna su tutta la linea !!!!! Ci sono troppi giocatori che dimostrano di copiare le caratteristiche dei parassiti e brocchi. Paghiamo ancora molte sono ancora le conseguenze del Ex-DS Kultura del Laworo... È ora di dare qualcosa al pubblico che vi ha sempre sostenuti e di dimostrare che meritate lo stipendio, NON SIAMO MICA A BIASCA !!!!!!
Zarco 7 mesi fa su tio
@Evry Tutti , compreso io.....siamo allenatori! Però , sul fatto che Kapanen deve anche uscire dalla sua incrollabile supponenza, mi sembra lampante! Ora , non mi può dire che la squadra gira e la stabilità con due difensori stranieri ci vuole ....poi 5 stranieri devi saperli gestire, non mi sembra 28 x 4 posti!!!!!
Arrosto72 7 mesi fa su tio
Ecco che gli stranieri sono tornati al loro ruolo di spettatori, una volta eliminata la concorrenza...
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Cambiano giocatori, ds, dirigenti, allenatori, ma facciamo sempre pena. Mah
fakocer 7 mesi fa su tio
Siamo solo all'inizio. C'è la base e la sostanza. Chiaro che ora gli allenamenti sono finiti e ogni settimana sono 2 partite: il motore deve entrare in temperatura. L'importante è che alla fine questi punti non manchino.
Zarco 7 mesi fa su tio
@fakocer Beh , sempre difeso e ci mancherebbe altro ...però , non tanto le sconfitte , ma il modo di fare cocciuto di Kapanen mi irrita
Zarco 7 mesi fa su tio
@fakocer Il 58 e’ in una fase di forma oscena ! Eppure su chi insiste anche alla fine Kapanen ?????sul 58; beh ....riflettere
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 7 mesi fa su fb
Ma noi quando segnano?
polonord 7 mesi fa su tio
E adesso cosa si aspetta per cambiare questo atteggiamento negativo di tutti questi strapagati. I tifosi sono stufi di essere presi in giro. Bisogna assolutamente reagire.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
1 ora
«Covid-19? Non vorrei essere nei panni della SFL»
Mister Jacobacci ha parlato alla vigilia del match col Lucerna: «Servirà un altro sforzo notevole».
SUPER LEAGUE
3 ore
Sollievo Xamax: nessun caso di coronavirus
La squadra di Henchoz potrà scendere in campo domani a Thun
SERIE A
4 ore
La Lazio crolla ancora: terza sconfitta consecutiva
I biancocelesti, di scena all'Olimpico, sono caduti al cospetto del Sassuolo (1-2)
SUPER LEAGUE
5 ore
Allarme Covid tra tante incognite: «Il campionato deve chiudere»
La Super trema dopo i casi di positività in casa Zurigo. Constantin, da sempre contrario alla ripresa, non ha dubbi
FORMULA 1
6 ore
Hamilton domina sul bagnato, la Ferrari delude e arranca
Il britannico scatterà dalla pole davanti a Verstappen. Quarto Bottas. Male la Rossa: Vettel decimo, Leclerc fuori in Q2
SERIE A
9 ore
La Juve rischia grosso con l'Atalanta: «Voglio ordine e continuità»
Maurizio Sarri non vuole abbassare la guardia: «Voltiamo pagina, ma contro i bergamaschi sarà dura»
SUPER LEAGUE
11 ore
Zurigo, altri casi di Covid-19
Quello di Kryeziu non è l'unico caso (sono 9 in totale). Tutti i giocatori e lo staff si trovano già in isolamento
SERIE A
15 ore
Ibra si allontana dal Milan: «Rangnick? Non so chi sia...»
Il gigante svedese ha parlato della sua situazione attuale: «Ibra gioca per vincere qualcosa oppure sta a casa...»
CHALLENGE LEAGUE
1 gior
Covid-19: positivo anche un calciatore del Grasshoppers
La sfida fra le cavallette e il Wil di questa sera è stata rinviata
SUPER LEAGUE
1 gior
Niente match: tutti i giocatori dello Zurigo in quarantena
Coronavirus: i tigurini dovranno restare in isolamento per dieci giorni
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile