keystone-sda.ch/ (ENNIO LEANZA)
+ 6
HCL
12.11.19 - 22:090
Aggiornamento : 13.11.19 - 12:33

Lugano senza argomenti: a Zurigo arriva il quarto ko consecutivo

I bianconeri sono stati “suonati” 7-2 da Bodenmann (tripletta) e compagni. Nello stesso tempo il Friborgo ha steso il Ginevra all'overtime (2-1): Sprunger match-winner

ZURIGO - Altro boccone amaro per il Lugano. La squadra di Kapanen è stata nettamente superata per 7-2 dallo Zurigo, incassando così la quarta sconfitta consecutiva. I bianconeri, che hanno schierato per la prima volta Postma, non sono mai riusciti a mettere in difficoltà i lanciatissimi Lions i quali si sono garantiti un’agevole vittoria grazie a cinque reti trovate nei primi 40’ di gioco. I ticinesi, che hanno visto andare in rete Lammer e Fazzini, torneranno in pista sabato quando alla Cornér Arena arriverà il Langnau.

Nonostante un buon avvio di gara i bianconeri hanno dovuto capitolare al 4’39’’ quando Bodenmann ha insaccato l’1-0 alla prima occasione della serata. La reazione luganese non si è fatta attendere con Suri che ha colpito il palo pochi istanti più tardi. Alla prima situazione di superiorità numerica i Lions hanno poi trovato il raddoppio con Blindenbacher (11’12’’). Ad accorciare le distanze ci ha pensato Lammer al 15’59’’ che, ben imbeccato da Romanenghi, non ha lasciato scampo a Ortio. Sul finale del primo periodo i ticinesi non sono riusciti a sfruttare un 5c3 e si è cosi andati alla pausa con lo Zurigo in vantaggio (2-1). 

Il secondo periodo ha visto i padroni di casa andare subito in rete con Krüger che ha concretizzato una ripartenza micidiale. Gli ospiti non sono riusciti a trovare gli argomenti per reagire e così Roe, sfruttando un errore di Riva, ha siglato il quarto gol al 30’12’’. La situazione per Chiesa e compagni è precipitata quando Bodenmann ha trovato il 5-1 qualche istante più tardi.

Il terzo tempo ha visto gli zurighesi trovare subito la terza segnatura con Baltisberger che non ha lasciato scampo a Müller. Prima della sirena, con la partita che non aveva più nulla da dire, sono arrivate le reti di Bodenmann (tripletta per lui) e Fazzini che hanno fissato il definitivo punteggio sul 7-2.

Nell'altro match della serata il Friborgo ha piegato il Ginevra all'overtime 2-1, grazie ai sigilli di Desharnais (18') e capitan Sprunger (64'). Di Tömmernes il momentaneo pareggio (38').

ZURIGO - LUGANO 7-2 (2-1, 3-0, 2-1) 

Reti: 4’39’’ Bodenmann (Berni) 1-0; 11’12’’ Blindenbacher 2-0; 15’59’’ Lammer (Romanenghi) 2-1; 21’37’’ Krüger (Baltisberger, Hollenstein) 3-1; 30’12’’ Roe (Wick, Suter) 4-1; 31’37’’ Bodenmann (Hollenstein, Krüger) 5-1; 46’06’’ Baltisberger (Noreau) 6-1; 48’35’’ Bodenmann (Krüger) 7-1; 55’38’’ Fazzini (Suri, Klasen) 7-2.

LUGANO: Müller; Chorney, Postma; Riva, Chiesa; Vauclair, Loeffel; Wellinger, Jecker; Klasen, Lajunen, Fazzini; Bertaggia, Sannitz, Bürgler; Suri, Romanenghi, Lammer; Jörg, Haussener, Vedova. 

Penalità: ZSC 5x2’ +1x10’ HCL 2x2’. 

Note: Hallenstadion 9411 spettatori. Arbitri: Stricker, Mollard, Kaderli, Ambrosetti.

keystone-sda.ch/ (ENNIO LEANZA)
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
GI 1 mese fa su tio
Scoppola che dovrebbe "risvegliare" gli spiriti......almeno spero !
Evry 1 mese fa su tio
Che figuraccia. Ma dove si dimostrano, il forechecking, l'intensità e il patinaggio ? Per qualche minuto e poi si affonda ! E SURI, non fa altro che tirare sul portiere e girare a vuoto, è ora di darli una strigliata. Lammer, dal quale non si aspettava molto, risulta un ottimo attaccante perchè lo fa con tanta voglia, impegno, intensità e costanza, BRAVO. Speriamo che dopo questa lezione... la squadra mostri il potenziale. AUGURI
fakocer 1 mese fa su tio
Siamo solo all'inizio. C'è la base e la sostanza.Chiaro che ora gli allenamenti sono finiti e ogni settimana sono 2 partite: il motore deve entrare in temperatura. L'importante è che alla fine questi punti non manchino.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
46 min
«McIntyre? Me lo aspetto voglioso di dimostrare che è ancora valido»
Hnat Domenichelli, GM del Lugano, ha commentato l'ingaggio dell'attaccante canadese: «Felici di questa soluzione. 3+1? Ora, l'unica cosa che conta, sono i punti»
HCL
4 ore
McIntyre è del Lugano
L'attaccante canadese, liberato ieri dallo Zugo, si è legato ai bianconeri fino al termine della stagione
NATIONAL LEAGUE
5 ore
«Arcobello parla un ottimo italiano...»
Inti Pestoni, out da fine ottobre per infortunio, è prossimo al rientro. «Berna in crisi? Alcuni cambiamenti hanno portato una ventata di ottimismo. Ambrì? La classifica non dice la verità»
SUPER LEAGUE
8 ore
Lugano e Chiasso, lingua di fuori
Stanchi dopo la fatica europea, in campionato i bianconeri ospiteranno l'YB. Fiacchi e distratti, i rossoblù andranno a far visita all'Aarau
NAZIONALE
17 ore
Svizzera troppo forte per la Norvegia
Secco 5-0 elvetico a Visp, reti di Moser (doppietta), Rod, Furrer e Andrighetto
EUROPA LEAGUE
18 ore
Lugano: è un'uscita di scena con beffa
In avanti 1-0 fino al 94' - grazie al punto di Aratore al 45' - i bianconeri hanno gettato alle ortiche la possibilità di salutare l'Europa con un successo
HCAP
20 ore
«Manzato? Un peccato, ma è sempre stato onesto»
Il portiere, legatosi al Ginevra, saluterà i biancoblù a fine stagione. Paolo Duca, ds dell’Ambrì: «Avremmo voluto tenerlo, ma rispettiamo la sua scelta»
NATIONAL LEAGUE
22 ore
Divorzio McIntyre-Zugo, ora il Lugano?
Risolto consensualmente il contratto che legava l'attaccante canadese - pronto a firmare con i bianconeri - e i Tori
HCAP
1 gior
«Orgoglioso dei ragazzi. Rinforzi per la Spengler? Non è così semplice»
L'Ambrì di Cereda, sempre capace di stringere i denti e far fronte ai tanti infortuni, è arrivato alla sosta per la Nazionale con un bottino di 32 punti (-3 dall'ottavo posto)
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Manzato lascerà l'Ambrì: accordo col Ginevra
Il portiere 35enne ha firmato un contratto annuale (più opzione) con le Aquile
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile