TiPress
+1
HCL
23.10.19 - 15:230
Aggiornamento : 24.10.19 - 09:28

«Avevo offerte da due top club della Lega, ma non ho mai pensato di andar via»

Luca Fazzini è raggiante dopo aver prolungato il suo contratto con i bianconeri: «Ho 24 anni e questa è l'età in cui posso raggiungere il top»

LUGANO - «Il mio obiettivo era chiaro: volevo restare e oggi posso dire di essere molto felice. Non abbiamo voluto tirarla troppo alla lunga e così siamo arrivati a questa conclusione, la mia priorità è sempre stata Lugano». È un Luca Fazzini raggiante e felice per aver esteso il suo accordo a tinte bianconere fino al 2022. L'idolo della Curva Nord continuerà dunque ad ammaliare i suoi tifosi anche nelle prossime due stagioni. 

«Un inizio di stagione così positivo? Sì me lo aspettavo. Sono sempre stato abbastanza sereno sul fatto che la stagione potesse andare bene. Ho svolto buona parte della preparazione estiva a Macolin con l'attuale allenatore dei Ticino Rockets Alex Reinhard e sua moglie. Da questo punto di vista, invece, l'anno prima il lavoro estivo aveva subito degli impedimenti a causa di un problema alla testa. Purtroppo questo aveva influito sul mio rendimento...».

Un rinnovo a Lugano nonostante diverse altre offerte...
«Sì, non lo nascondo. Avevo offerte da due top club della National League. Ma con loro non sono sceso troppo nei dettagli, visto come stavano andando le cose a Lugano. Non c'era nessun motivo per cambiare aria. Qui ho tutto: la famiglia, gli amici ma soprattutto la fiducia dell'allenatore».

Si parlava di un triennale, come mai hai optato per un biennale?
«Sono legatissimo al Lugano, ma è più una cosa personale. Ho 24 anni e questa è l'età in cui posso raggiungere il top. Non ho voluto firmare un contratto troppo lungo per evitare di sedermi. Non credo potrà succedere, ma ho preferito un biennale. Tra due anni, comunque, se le cose dovessero ancora andare bene, non ci saranno problemi nel firmare un nuovo rinnovo».

Il tuo tiro preciso e potente continuerà dunque ad infiammare la Cornér Arena... 
«È il mio punto di forza, è ciò che mi riesce meglio. Mi sono reso conto che più dischi metti sulla porta e più dischi entrano. Appena ho la possibilità, dunque, faccio partire il tiro».

Un rinnovo biennale e un pensiero fisso: il titolo...
«Chiaro, è il mio primo obiettivo. Da ticinese poi...». 

HOCKEY: Risultati e classifiche

TiPress
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
matteo2006 7 mesi fa su tio
Non lo volete toto2 negli articoli del Lugano vero? come avete fatto a togliervelo dalla vista con i suoi commenti inutili?
Zarco 7 mesi fa su tio
Ottimo !!!!!!!
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
7 ore
«Non ci fermeremo in caso di contagio»
Chase Carey ha spiegato le linee guida in vista della partenza della Formula 1 prevista per il 5 luglio
SUPER LEAGUE
10 ore
Il Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
CHAMPIONS LEAGUE
12 ore
Gasperini e le confessioni shock: il Valencia si rivolge all'UEFA
Il Valencia, dopo le dichiarazioni del tecnico («Il giorno prima della partita stavo male») vuole l'intervento dell'UEFA
SUPER LEAGUE
15 ore
Tramezzani-Sion: è fatta
Firmato un accordo valido fino al termine della corrente stagione
SUPER LEAGUE
19 ore
Missione salvezza: «Così ci sarà vera competizione»
Il dado è tratto: nel weekend del 19-21 giugno riparte la Super League. Rapp: «Giochiamo, caldo e orari non preoccupano»
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
23 ore
L’Icardi scontato e le vetrine di Wanda Nara
50 milioni (più bonus): poco o tanto per l’attaccante argentino?
LIGUE 1
1 gior
«Ridurmi il salario del 30%? Sono un padre di famiglia»
Dimitri Payet guadagna 500'000 euro al mese: «Come tutti ho degli impegni da onorare, la mia posizione era già chiara»
TENNIS
1 gior
«Federer o Nadal? Il più forte è chiaramente Djokovic»
«Pagherei il biglietto per guardare Roger, che ha più classe, e poi Rafa, ma Nole è un fenomeno su tutte le superfici»
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
1 gior
«Spettatori importantissimi ma non indispensabili»
Zurigo, Zugo, Davos, Ginevra e Bienne ai nastri di partenza di una competizione incerta.
SUPER LEAGUE
1 gior
Covid-19, il Sion si allena senza il mister
Ricardo Dionisio Pereira, tecnico dei vallesani, è uno dei 5 elementi entrati in contatto con il coronavirus
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile