keystone-sda.ch/ (PETER SCHNEIDER)
+ 4
HCL - L'ANALISI
21.10.19 - 16:470

Lugano: Coppa amara, ma...

Ancora una volta gli ottavi di finale di Coppa rappresentano il capolinea per il Lugano. Ma in campionato...

LUGANO - Berna, Rapperswil, Langenthal, ancora Rapperswil, Zugo e Davos. È l'elenco delle squadre che – dalla reintroduzione della Coppa Svizzera – si sono prese gioco del Lugano negli ottavi di finale di Coppa. Mai i bianconeri in sei edizioni sono riusciti ad andare oltre. Il copione si è ripetuto ieri nei Grigioni, dove gli uomini di Sami Kapanen sono stati battuti per 2-1 ai rigori. Ai ticinesi non è bastato l'illusorio punto del vantaggio firmato da Dario Bürgler, al quale ha risposto lo scatenato Ambühl con l'1-1 e con i due rigori trasformati.

Ad ogni modo Sannitz e compagni non devono piangersi troppo addosso per il ko della Vaillant Arena. Le affermazioni di Rapperswil e soprattutto di Berna hanno confermato che il “nuovo Lugano” sta crescendo partita dopo partita. I dieci risultati utili consecutivi colti negli ultimi dodici match di campionato dicono che questa squadra ha intrapreso la strada giusta. Il coach finlandese sta seguendo le sue idee e la sua filosofia, senza farsi troppo influenzare dal mondo esterno. Un paio di esempi? Nonostante il curriculum di tutto rispetto Ryan Spooner è sempre stato (se si eccettuano due partite...) al di fuori del progetto. Anche l'1+3 non è mai stata un'opzione presa in considerazione dal coach dei sottocenerini, il quale ha sempre schierato Chorney insieme ad Ohtamaa.

Ad ogni modo in casa bianconera i punti su cui migliorare non mancano: il processo di ricostruzione è appena cominciato...

keystone-sda.ch/ (PETER SCHNEIDER)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
sergejville 3 sett fa su tio
Forza Lugano! Con Kapanen finora, gioco migliore, tutti ci credono. e rinati Romanenghi, Fazzini, Klasen, Jecker, Jörg, Bürgler e Haussener.
Mat78 3 sett fa su tio
@sergejville Kapanen sta facendo belle cose, ma non sono tutte rose e fiori. Per quelli che hai citato e che sta valorizzando (hai dimenticato Zangger) o rilanciando, ci sono Wllinger e Riva che hanno perso il posto ed un fenomeno come Spooner fatto mandare via. Giochiamo con 2 difensori stranieri fissi che fanno 25' a partita. Rochetti (per il quale non stravedo) manco in coppa lo fa giocare...(umiliazione pura). In compenso Julio gioca 15' che ha 40 anni...alla faccia del rebuild... Siccome sta facendo anche tante buone cose aspetto a dare un giudizio complessivo, ma come detto, non sono tutte rose e fiori...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
PREMIER LEAGUE
41 min
Granit Xhaka il reietto è ostaggio dell'Arsenal
Praticamente chiusa la sua avventura da Gunner, il centrocampista rossocrociato sogna la Serie A. A Londra però, per non perdere troppi soldi, potrebbero spedirlo al Newcastle
MOTOGP
3 ore
Marquez-Marquez, la Honda pensa ai fratelli-coltelli
Via Jorge Lorenzo, sarà Alex a diventare compagno di squadra di Marc? «Più svantaggi che vantaggi»
HCAP
13 ore
Ambrì punito ai supplementari, alla Valascia passa il Losanna
I biancoblù sono usciti sconfitti di misura al termine di una sfida combattuta e decisa solo all’overtime. 2-1 il risultato finale
HCL
13 ore
Il Lugano piange ancora
Velocemente avanti con Sannitz, alla Cornèr Arena i bianconeri – alla quinta sconfitta consecutiva - si sono fatti riprendere e superare dal Langnau, che si è imposto 2-1
FORMULA 1
15 ore
Verstappen, non solo lingua lunga: è pole in Brasile
L'olandese della Red Bull scatterà davanti a tutti a Interlagos. Preceduti Vettel, Hamilton e Leclerc
TENNIS
18 ore
Federer sprecone, Tsitsipas lo infilza
Capace di trasformare solo una delle dodici palle break avute, Roger si è inchinato 3-6, 4-6 al greco, volato così all'ultimo atto delle ATP Finals
MOTOGP
20 ore
Quartararo sprinta, Marquez tiene, Rossi affonda
Il francese scatterà in pole a Valencia. Preceduti il campione del mondo e Jack Miller. Dovizioso sesto, Vale Rossi addirittura dodicesimo
FORMULA 1
21 ore
Verstappen sulla Rossa: «Le Ferrari come prima di Austin? Vedremo»
Il pilota olandese è carico in vista del Gran Premio del Brasile
NATIONAL LEAGUE
23 ore
Niente ritorno sul ghiaccio: Robert Nilsson pronto al ritiro
Il 34enne svedese dello Zurigo non ha superato l'ultima commozione cerebrale: «Voglio solo poter condurre una vita normale»
HCAP
1 gior
Fine della corsa per Michael Ngoy?
Il 37enne difensore dell'Ambrì pare intenzionato a chiudere la carriera al termine di questo campionato
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile