keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
+2
HCL
20.10.19 - 16:050
Aggiornamento : 18:55

Rigori amari, Lugano fuori dalla Coppa

I bianconeri non sono riusciti a sorprendere il Davos; dopo l'1-1 del 65' hanno perso a causa di due penalty trasformati da Ambühl

DAVOS - Due reti in 65' e poi l'appendice dei rigori per decidere il passaggio del turno. Seppur giocata non a ritmi indiavolati, la sfida Davos-Lugano, valevole per gli ottavi di finale di Coppa Svizzera, è stata più che intensa.

A gioire (2-1), alla fine, sono stati i grigionesi, che hanno così guadagnato il diritto di vivere da protagonisti il sorteggio dei quarti previsto lunedì.

Nella scintillante Vaillant Arena, a passare per primi sono stati i ticinesi, avanti dopo 8' con Bürgler. Il pari grigionese è invece stato firmato da Ambühl al 37'. Prima e dopo, tra accelerazioni e pause, si sono visti soprattutto gli interventi di Aeschlimann e Zurkirchen, che hanno chiuso a doppia mandata le loro gabbie fino al 60' e oltre. Si è così arrivati all'appendice dei penalty nella quale, con i due gol di Ambühl (contro l'unico di Fazzini e di tutti i bianconeri), il Davos si è qualificato per il turno successivo.

DAVOS-LUGANO 2-1d.r. (0-1, 1-0, 0-0, 0-0)
Reti: 7'34” Bürgler (Bertaggia) 0-1; 36'03” Ambühl (Baumgartner) 1-1.
LUGANO: Zurkirchen; Chorney, Ohtamaa; Jecker, Chiesa; Vauclair, Loeffel; Wellinger, Riva; Klasen, Lajunen, Vedova; Bertaggia, Sannity, Bürgler; Suri, Romanenghi, Fazzini; Lammer, Haussene, Jörg. 
Penalità: Davos 1x2'; Lugano 5x2'.
Note: Vaillant Arena, 4'259 spettatori. Arbitri: Stricker, Hungerbühler, Kovacs, Schlegel.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 1 anno fa su tio
Elvis il passato , Sandro il Presente e pure una certezza di qualità!
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MOTOMONDIALE
3 ore
«Quando Rossi chiese la mia testa...»
Jorge Lorenzo ha raccontato un aneddoto relativo al 2010: «Disse alla Yamaha: "O io o lui"».
SERIE A
12 ore
Pazzo 7-0 del Milan a Torino, torna a vincere la Juve
Rossoneri in passeggiata scolastica in Piemonte, mentre i bianconeri si sono imposti 3-1 sul campo del Sassuolo.
SUPER LEAGUE
12 ore
Un punticino prezioso per il Sion
Al Tourbillon i vallesani hanno impattato 1-1 con il Lucerna, trovando il pari nel finale. Il Lugano è salvo.
BASKET
14 ore
Gara-1 dei quarti: la Spinelli domina i Tigers
La squadra di Gubitosa si è imposta 107-68 sui bianconeri, andando sull'1-0 in una serie al meglio delle tre
PESCARA
16 ore
Una raccolta firme per riportare Zeman in panchina
Dopo la retrocessione in Serie C i tifosi del Pescara vogliono ripartire dall'ex Lugano.
IL SORPASSO... A 4 RUOTE
19 ore
Sir Lewis e lo sfrontato Verstappen
I numeri nello sport possono essere più bugiardi delle parole di un’amante (o di un amante).
HCAP
21 ore
Ad Ambrì si suda già
Test fisici in Leventina, presente anche il nuovo straniero Peter Regin.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
«Pirlo? Abbandonato»
Arno Rossini: «Andrea ha fatto degli sbagli, ma la stagione va a rotoli soprattutto per colpa della dirigenza».
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«È fenomenale, abbiamo già quasi esaurito i posti. Ambrì? Emozioni incredibili»
Dopo Ambrì e Berna, Vincent Lechenne vivrà con l'Ajoie la terza esperienza della carriera nella massima serie svizzera.
SUPER LEAGUE
1 gior
Quarto rovescio di fila (senza segnare): il Lugano ha finito la benzina
Bianconeri senza idee in terra renana e sconfitti 2-0. Reti di Kasami e Stocker.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile