Keystone/Tipress, archivio
HCAP/HCL
18.10.19 - 07:000

Trasferte bernesi per Lugano e Ambrì... poi c'è la Coppa

Le due formazioni ticinesi giocheranno due partite a testa lontane dai loro tifosi

BERNA/LANGNAU - Questa sera si disputano i match del 14esimo turno di National League, mentre domenica gli ottavi di finale di Coppa Svizzera.

Per l'occasione sia il Lugano che l'Ambrì affronteranno entrambi due insidiose trasferte. In campionato i bianconeri – reduci dal sofferto successo con il Rappi all'overtime e dalle due precedenti sconfitte con Losanna e Friborgo – si recheranno alla PostFinance Arena di Berna nella tana degli Orsi. Domenica Sannitz e compagni andranno invece a Davos a giocarsi l'accesso ai quarti di finale della coppa nazionale nella nuova Vaillant Arena. Da segnalare che il tecnico dei bianconeri Sami Kapanen, a meno di ripensamenti dell'ultimo minuto, dovrebbe spedire per l'ennesima volta Ryan Spooner in tribuna... e sarebbe la 12esima consecutiva. 

Dal canto loro i biancoblù faranno dapprima visita al Langnau, per poi tornare nuovamente in terra bernese anche domenica dove ad attenderli ci sarà il Bienne. Per la compagine leventinese potrebbe essere la volta buona per trovare il successo in trasferta anche in National League. Intanto Luca Cereda ha potuto tirare un sospiro di sollievo: Matt D'Agostini non ha infatti riportato nessuna frattura alla mano destra in seguito alla discata rimediata contro il Banska Bystrica. Non è però ancora sicura la sua presenza per le sfide del fine settimana, le condizioni dell'attaccante 32enne verranno valutate giorno dopo giorno. 

Nello stesso tempo ricordiamo che venerdì sera verrà “profanata” la pista del Davos, con i grigionesi che giocheranno di conseguenza contro il Bienne la prima partita stagionale davanti ai loro tifosi. Oltre a questo da segnalare che la stessa sera gli appassionati di hockey potranno assistere – fra gli altri incontri – anche al derby romando fra Ginevra e Losanna. 

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (Alessandro Crinari)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
1 min
«Non sarà un Mondiale vero e proprio, i danni restano enormi»
Fissati i primi 8 appuntamenti post emergenza Covid-19. La parola a Jarno Trulli, ex pilota di F1 con alle spalle 256 GP
FORMULA 1
8 ore
«Non ci fermeremo in caso di contagio»
Chase Carey ha spiegato le linee guida in vista della partenza della Formula 1 prevista per il 5 luglio
SUPER LEAGUE
10 ore
Il Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
CHAMPIONS LEAGUE
13 ore
Gasperini e le confessioni shock: il Valencia si rivolge all'UEFA
Il Valencia, dopo le dichiarazioni del tecnico («Il giorno prima della partita stavo male») vuole l'intervento dell'UEFA
SUPER LEAGUE
16 ore
Tramezzani-Sion: è fatta
Firmato un accordo valido fino al termine della corrente stagione
SUPER LEAGUE
20 ore
Missione salvezza: «Così ci sarà vera competizione»
Il dado è tratto: nel weekend del 19-21 giugno riparte la Super League. Rapp: «Giochiamo, caldo e orari non preoccupano»
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
L’Icardi scontato e le vetrine di Wanda Nara
50 milioni (più bonus): poco o tanto per l’attaccante argentino?
LIGUE 1
1 gior
«Ridurmi il salario del 30%? Sono un padre di famiglia»
Dimitri Payet guadagna 500'000 euro al mese: «Come tutti ho degli impegni da onorare, la mia posizione era già chiara»
TENNIS
1 gior
«Federer o Nadal? Il più forte è chiaramente Djokovic»
«Pagherei il biglietto per guardare Roger, che ha più classe, e poi Rafa, ma Nole è un fenomeno su tutte le superfici»
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
1 gior
«Spettatori importantissimi ma non indispensabili»
Zurigo, Zugo, Davos, Ginevra e Bienne ai nastri di partenza di una competizione incerta.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile