keystone-sda.ch/ (LAURENT GILLIERON)
+7
HCL
13.10.19 - 18:060

Lugano ancora al tappeto, a Losanna la rimonta è solo sfiorata

I bianconeri hanno rimediato la seconda sconfitta consecutiva in meno di 24 ore nonostante la doppietta di Lajunen. 5-2 il risultato finale in favore dei vodesi

LOSANNA – Si chiude con un’altra sconfitta il weekend nero del Lugano. Chiesa e compagni, dopo essere stati superati sabato dal Friborgo, si sono arresi anche al cospetto del Losanna per 5-2. I bianconeri hanno pagato un secondo periodo disastroso durante il quale hanno incassato tre reti. A nulla è servita la doppietta di Lajunen per poter rispondere alle segnature di Jeffrey (due reti anche per lui) e compagni. Gli uomini di Kapanen, per la decima volta consecutiva con Spooner in tribuna, torneranno in pista martedì sul ghiaccio di Rapperswil.

I primi brividi della partita sono stati procurati dagli ospiti che, in powerplay, hanno sfiorato più volte la rete con Klasen (palo) e Loeffel. I padroni di casa si sono resi a loro volta pericolosi con l’uomo in più sul ghiaccio. La partita è così proseguita con buoni ritmi ed entrambe le squadre propositive sul fronte offensivo, senza però essere capaci di incidere. Si è così andati alla prima pausa ancora fermi sullo 0-0.

La situazione si è sbloccata ad inizio secondo periodo quando Herren, ben imbeccato da Jooris, ha lasciato partire un tiro che ha trafitto Zurkirchen regalando il vantaggio al Losanna. I padroni di casa hanno continuato a farsi preferire e Jeffrey al 28’57’’ ha siglato il 2-0 deviando in rete un tiro di Nodari. La reazione proposta da Fazzini e soci non ha prodotto risultati e così Jeffrey - con un’altra mortifera deviazione - ha trovato la personale doppietta al 36’. Poco prima della sirena un tiro di Lajunen ha accorciato le distanze con il gol che ha mandato tutti alla pausa sul 3-1.

A riaprire definitivamente la contesa è stato lo stesso attaccante finlandese del Lugano che ha trovato la seconda rete personale al 42’47’’ per il provvisorio 3-2. I ticinesi, galvanizzati dal gol, si sono gettati all’attacco alla ricerca del pareggio, senza successo. Il cronometro è così corso fino ai minuti finali. Durante una situazione di superiorità per i ticinesi Bertschy si è involato e in ripartenza siglando il 4-2. A porta vuota è poi arrivato il definitivo 5-2 di Lindbohm.

LOSANNA - LUGANO 5-2 (0-0, 3-1, 2-1)
Reti: 22’14’’ Herren (Jooris) 1-0; 28’57’’ Jeffrey (Nodari, Vermin) 2-0; 35’38’’ Jeffrey (Genazzi) 3-0; 38’39’’ Lajunen (Klasen) 3-1; 42’47’’ Lajunen (Zangger) 3-2; 56’46’’ Bertschy 4-2; 59’44’’ Lindbohm (Jeffrey) 5-2.
Lugano: Zurkirchen; Chorney, Ohtamaa; Jecker, Chiesa; Wellinger, Loeffel; Riva; Klasen, Lajunen, Zangger; Bertaggia, Sannitz, Bürgler; Suri, Romanenghi, Fazzini; Lammer, Haussener, Jörg; Vedova.
Penalità: Losanna 2x2’ HCL 3x2’
Note: Vaudoise Arena 8543 spettatori. Arbitri: Hebeisen, Wikman, Obwegeser, Schlegel.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch/ (LAURENT GILLIERON)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mat78 7 mesi fa su tio
In un anno di "rebuild" non capisco il senso di giocare praticamente a 3 linee, mettendo i 2 D stranieri per 25' a partita e lasciando Spooner in tribuna. Nessuno chiedere risultati immediati a Kapanen, ma di sviluppare il roster si. Se giocano sempre e solo gli stessi, oltre che spomparsi, mi chiedo come si faccia a valutare o far crescere gli altri. Quando poi avremo infortuni o partenze mi chiedo come poteranno giocare i potenziali sostituti se adesso fanno 5 a partita o addirittura tribuna. Se Spooner (che non costa di certo 3 melanzane ed un peperone) non va bene rescindiamo, ternerlo in tribuna con un attacco sterile, che spesso crea ma non concretizza è assurdo...oltre tutto per vedere il n° 16 25' a partita con tutti gli errori che ne conseguono (-7 peggiore della squadra). Oltre tutto quando deve impostare o fare un passaggio, prima che il disco lasci la paletta è passata un era geologica...impresentabile/improponibile, per tenere uno Spooner fuori oltre tutto! Quel che è peggio è che comincio a vedere gente un po' spompa...e te credo se giochi a 3 linee con gente che gioca quasi mezz'ora a partita. Ripeto, non si pretendono risultati immediati, ma l'atteggiamento da "la formazione è fissa e non si cambia" on sta ne in cielo ne in terra in una anno dichiaratamente di rifondazione...
VISIO 7 mesi fa su tio
Suri inesistente, Klasen perde troppo temo lento e impreciso, lasciate giocare Spooner al suo posto e a Suri una bella strigliata. Hanno giocato veramente male, 4cheking inesistente perchè si risparmiano, azioni confuse ec ecc vergogna, ora si deve mostrare molto più impegno e voglia di vincere, auguri.
Zarco 7 mesi fa su tio
@VISIO Beh , io ho rivisto oggi e ieri il solito pasticcione del 16! Vergognoso, uno straniero poi ...
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
8 min
«Non sarà un Mondiale vero e proprio, i danni restano enormi»
Fissati i primi 8 appuntamenti post emergenza Covid-19. La parola a Jarno Trulli, ex pilota di F1 con alle spalle 256 GP
FORMULA 1
8 ore
«Non ci fermeremo in caso di contagio»
Chase Carey ha spiegato le linee guida in vista della partenza della Formula 1 prevista per il 5 luglio
SUPER LEAGUE
11 ore
Il Sion non ci sta: i vallesani vogliono impedire la ripresa
Christian Constantin ha chiesto alla COMCO di aprire un'inchiesta contro la SFL per abuso di posizione dominante
CHAMPIONS LEAGUE
13 ore
Gasperini e le confessioni shock: il Valencia si rivolge all'UEFA
Il Valencia, dopo le dichiarazioni del tecnico («Il giorno prima della partita stavo male») vuole l'intervento dell'UEFA
SUPER LEAGUE
16 ore
Tramezzani-Sion: è fatta
Firmato un accordo valido fino al termine della corrente stagione
SUPER LEAGUE
20 ore
Missione salvezza: «Così ci sarà vera competizione»
Il dado è tratto: nel weekend del 19-21 giugno riparte la Super League. Rapp: «Giochiamo, caldo e orari non preoccupano»
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
L’Icardi scontato e le vetrine di Wanda Nara
50 milioni (più bonus): poco o tanto per l’attaccante argentino?
LIGUE 1
1 gior
«Ridurmi il salario del 30%? Sono un padre di famiglia»
Dimitri Payet guadagna 500'000 euro al mese: «Come tutti ho degli impegni da onorare, la mia posizione era già chiara»
TENNIS
1 gior
«Federer o Nadal? Il più forte è chiaramente Djokovic»
«Pagherei il biglietto per guardare Roger, che ha più classe, e poi Rafa, ma Nole è un fenomeno su tutte le superfici»
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
1 gior
«Spettatori importantissimi ma non indispensabili»
Zurigo, Zugo, Davos, Ginevra e Bienne ai nastri di partenza di una competizione incerta.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile