keystone-sda.ch/ (Alessandro Crinari)
+ 7
HCAP
08.10.19 - 12:500
Aggiornamento : 15:04

«È l'Ambrì che il tifoso vuole vedere, Sabolic ha ancora margine»

L'ex capitano dell'Ambrì Nicola Celio si è espresso sulle prime gare disputate dai biancoblù

AMBRÌ - L'Ambrì è pronto a prendersi una piccola pausa dal campionato, per concedersi una “gita” europea in quel di Banska Bystrica. Questa sera i leventinesi disputeranno il loro quinto match in Champions, un impegno che permetterà agli uomini di Luca Cereda di acquisire nuova esperienza al di fuori dei confini elvetici. 

I leventinesi sono reduci da una settimana di alti e bassi: tra le due sconfitte contro Lugano e Losanna c'è stata la rotonda vittoria sul Friborgo. Come giudicare l'inizio di stagione dei biancoblù? Lo abbiamo chiesto a Nicola Celio...

«Lo reputo molto buono. In questo avvio di campionato solo in rare eccezioni l'Ambrì non ha messo sul ghiaccio la sua identità. Anche nelle gare perse sono sempre rimasti in partita fino alla fine. In fondo questa è la squadra che il tifoso vuole vedere: quella che lotta su ogni disco e che non molla mai. È vero, davanti manca qualche rete, ma penso che in generale l'inizio sia soddisfacente». 

Chi ti ha stupito maggiormente? E chi potrebbe (o dovrebbe) dare di più? «Manzato si sta comportando molto bene e D'Agostini è in buona forma, così come Hofer. Dal canto suo Sabolic ha vissuto un inizio non facile, ma a mio avviso ha ancora del potenziale inespresso. Stesso discorso per Flynn».

Nonostante manchi qualche punticino, in Leventina regna serenità... «I tifosi possono stare tranquilli. Nel campionato c'è ancora una volta grande equilibrio e questo è l'Ambrì che tutti vogliono vedere. L'energia e l'intensità sono il pane di questa squadra e – per quanto visto sin qui – questi elementi non sono praticamente mai mancati. Credo siano sulla strada giusta, è il prosieguo del lavoro iniziato poco più di due anni fa».  

Discorso Champions: un elemento di disturbo o una bella occasione? «È una motivazione supplementare. Ho sentito diverse preoccupazioni sui tanti eventi che avrebbe dovuto affrontare l'Ambrì, ma a mio avviso questo non è assolutamente un problema. La reputo una bella possibilità per tutti...». 

keystone-sda.ch/ (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
GI 1 mese fa su tio
questa è la squadra che il tifoso vuol vedere.....ma va là....potenzialmente ultimo in classifica !....ci credo poco signor Celio
bobà 1 mese fa su tio
@GI da bn posso dire che hai ragione se la squadra in questione sarebbe il Lugano. Conosco molti tifosi bb, e ti posso confermare che egli desidera si una bella classifica ma accetta anche di perdere ma con stile: ovvero giocando con impegno. Se pensi che fra le fila dell'Ambri ci sono molti brocchi che malamente giocherebbero in B, direi che ciò che fa Cereda è superlativo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
16 min
Postma e il Lugano davanti al rullo compressore
Fin qui capace di vincere 9 delle 10 partite disputate all'Hallenstadion, questa sera lo Zurigo ospiterà i bianconeri del debuttante difensore canadese
SERIE A
9 ore
«CR7? Serve rispetto per gli allenatori e i compagni»
Roberto Mancini ha detto la sua sul "caso" di Cristiano Ronaldo, furioso dopo essere stato sostituito da Sarri. Nel frattempo l'asso portoghese ha chiuso la polemica sui social
MOTOGP
12 ore
Marquez accarezza Rossi: «Discesa dolce dolce»
Lo spagnolo ha teso la mano al Dottore e parlato di rinnovo: «I soldi non mi interessano. Rimango in Honda se il progetto mi convince»
FORMULA 1
15 ore
«Leclerc veloce quanto Vettel e... più intelligente di quanto si pensi»
Felipe Massa ha spezzato una lancia in favore del pilota della Ferrari: «Sta gestendo perfettamente la situazione. È uno da seguire con attenzione»
SERIE A
18 ore
I fantastiliardi di Ronaldo e le p***e di Sarri
La seconda sostituzione consecutiva ha fatto infuriare il portoghese, che ha lasciato il mondo-Juve sbattendo la porta. Per i bianconeri necessaria una mediazione
SUPER LEAGUE
21 ore
Cornaredo non esplode: il Lugano non riesce a vincere in casa
La formazione bianconera non è ancora stata in grado di regalare un successo casalingo ai propri tifosi
NAZIONALE
1 gior
La giovane Nazionale stupisce: due punti totali per Bertaggia e Fazzini
I rossocrociati hanno conquistato la Deutschland Cup davanti alla Germania
TENNIS
1 gior
Niente da fare per Federer, esulta Thiem
Il campione renano è stato sconfitto con il punteggio di 7-5, 7-5
SUPER LEAGUE
1 gior
«Tutti ci hanno provato, ma senza fortuna. Dobbiamo trovare le giuste soluzioni»
Marco Aratore ha commentato la sconfitta col Basilea: «Non era facile, ma nel secondo tempo la reazione c'è stata. Dovevamo trovare la rete per metterli in difficoltà»
SUPER LEAGUE
1 gior
«L'importante è rimanere calmi, non bisogna stravolgere tutto»
Maurizio Jacobacci, mister del Lugano, si è espresso dopo il ko interno col Basilea: «Loro hanno segnato con troppa facilità. Ora abbiamo 14 giorni per lavorare bene»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile