TiPress
HCAP
19.09.19 - 16:280
Aggiornamento : 20.09.19 - 10:07

«Non siamo preoccupati, le vittorie arriveranno»

Noele Trisconi ha analizzato l'inizio complicato dell'Ambrì: «Non parlerei di momento difficile, siamo consapevoli delle nostre forze»

AMBRÌ - Venerdì sera alla Valascia contro il Ginevra l'Ambrì riuscirà a ottenere i primi punti stagionali? Ovviamente è quello che si augura tutto l'ambiente leventinese...

Ad ogni modo le tre sconfitte subite nelle prime tre uscite non sono andate a scalfire le certezze dei biancoblù, consapevoli del fatto che siamo soltanto all'inizio. Tolta la deludente partita di Rapperswil i sopracenerini hanno comunque saputo mostrare sprazzi di buon hockey contro due superpotenze del nostro campionato, in particolare nel secondo e nel terzo periodo della sfida con lo Zugo e nei primi 20' della partita di martedì nella Capitale. Insomma niente panico dalle parti della Valascia...

«A Berna abbiamo mostrato un buon hockey - le parole di Noele Trisconi - Siamo consapevoli che non siamo ancora al top, ma era importante riscattare la prestazione di Rapperswil nella quale non siamo riusciti a mettere in atto il nostro sistema. In certi frangenti abbiamo messo sotto pressione il Berna e questo è beneaugurante in vista dei prossimi impegni».

Tre partite, zero punti. Qual è il sentimento dominante in questo momento? «Non bisogna essere preoccupati e non parlerei nemmeno di momento difficile. Siamo all'inizio della stagione, abbiamo giocato contro Berna e Zugo che sono due candidate al titolo. Contro di loro non siamo andati poi così male. La nostra squadra è consapevole delle sue forze e sono convinto che le vittorie arriveranno».

I tanti match disputati in questo primo scorcio di stagione potrebbero avervi tolto un po' di brillantezza? «In realtà sono convinto che le partite di Champions ci abbiano aiutato per mettere le basi per il campionato. Sicuramente non sono state un elemento di disturbo. Lo ripeto: la strada intrapresa è quella giusta, sappiamo quello che dobbiamo fare. Le prossime tre partite in casa? È sempre un aiuto in più. I nostri tifosi sono molto caldi e per noi è l'ideale poter giocare alla Valascia».

Una delle certezze dello scorso anno era la linea Bianchi-Kostner-Trisconi... Quanto manca Diego alla tua linea? «Diego è un elemento chiave e mi auguro che possa tornare presto a giocare. Ciò non toglie che Tommaso Goi si è inserito bene in questo blocco e sta facendo un ottimo lavoro».

Dal numero 18 leventinese a Luca Cereda, fiducioso in vista dei prossimi impegni: «Martedì ho visto una squadra in crescita. Rispetto alla sfida di Rapperswil, a Berna non abbiamo mollato fino alla fine. Questo mi fa ben sperare in vista dei prossimi impegni».

keystone-sda.ch/ (PATRICK B. KRAEMER)
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Davide Franchi 3 sett fa su fb
Preoccupati o no le cose non cambieranno comunque, purtroppo...
cle72 3 sett fa su tio
Grande e solo Ambrì! Personalmente molto tranquillo il gioco c'è e le vittorie arriveranno.
Eros Bernaschina 3 sett fa su fb
No tranquilli... bisogna risparmiare forze per lo spareggio con l'Olten...
GI 3 sett fa su tio
mi sembra giusto il ragionamento del giocatore......tre partite, tre sconfitte.....il campionato è fatto di cinquanta partite....
Campana Luca 3 sett fa su fb
“Non siamo preoccupati le vittorie arriveranno” OK 👌 siamo tutti molto più tranquilli 🤣
Chris Taiana 3 sett fa su fb
Campana Luca pure il Lugano non sta andando meglio 🤣🤣🤣🤣 . Ciao
Campana Luca 3 sett fa su fb
Chris Taiana @ acci....vero 🤭
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
MARANELLO
26 min

"Schumacherino" rompe gli indugi: «Io pronto per la F1», ma c'è chi lo smonta

Attualmente impegnato in F2, il 20enne tedesco vuole il grande salto. Scettico Flavio Briatore, protagonista di alcune tra le grandi stagioni di Michael: «Non paragonatelo al papà»

SERIE A
3 ore

Paperone Ronaldo primo al mondo: doppiato Messi

Uno studio ha messo sotto la lente il ricco bottino che le star ricavano da Instagram. Inarrivabile CR7 (44,1 milioni), poi la Pulce e Kendall Jenner

TENNIS
5 ore

Federer non aveva i requisiti per andare alle Olimpiadi (ma un cambio di regolamento...)

Fino a Rio 2016, per prendere parte al torneo olimpico un tennista doveva aver giocato tre volte in Davis nel quadriennio precedente. Poi la ITF è corsa ai ripari

UNIHOCKEY
8 ore

Rampoldi e Crivelli ora sono... Mondiali: «Un sogno»

Convocazione di lusso per la coppia ticinese, chiamata a dirigere i campionati del mondo femminili in programma in dicembre a Neuchâtel

L'OSPITE - ARNO ROSSINI
11 ore

Ronaldo come Federer, lui in nazionale anche dopo sei mesi alle Bahamas

CR7 o CR700? Con il suo ultimo record, il portoghese si è candidato alla corona di miglior calciatore di sempre. Ma è in buona compagnia

NAZIONALE
20 ore

La Svizzera fa quello che deve: battuta l'Irlanda

A Ginevra i rossocrociati hanno ottenuto tre punti pesantissimi nella corsa che porta al prossimo Europeo: 2-0 il risultato finale, reti di Seferovic e Edimilson Fernandes

HCL
20 ore

Il Lugano si sveglia nel finale e piega i Lakers al supplementare

I bianconeri – con Spooner ancora in tribuna – hanno ribaltato la sfida grazie a Lajunen e Zangger. 2-1 il risultato finale dopo l’overtime

HCAP/CHAMPIONS LEAGUE
22 ore

Champions al capolinea per l'Ambrì: il Färjestad batte il Monaco

La vittoria degli svedesi per 3-1 ha tagliato fuori i leventinesi, in pista domani alla Valascia nell'inutile gara contro il Banska Bystrica

SERIE A
23 ore

Depressione, errori, notti brave: Buffon scrive a sé stesso: «Soffrirai...»

Il portiere della Juve si racconta in una lettera "inviata" al sé stesso 17enne: «A 41 anni non sarai ancora soddisfatto, mi dispiace dirlo. Sei Buffon, mostrerai al mondo che esisti»

BARCELLONA
1 gior

Che ci fa Ivan Rakitic a piedi sull'autostrada?

Il croato, di ritorno a Barcellona dopo il match disputato con la sua nazionale, non è riuscito a trovare un veicolo per rientrare a casa a causa di una manifestazione

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile