HCLugano
CARNET NOIR
15.06.19 - 18:260
Aggiornamento : 20:46

Il Lugano piange la colonna Giorgio Zaccheo

Lo storico ex dirigente, consigliere e “talent scout” si è spento nei giorni scorsi

LUGANO – Un piccolo grande pezzo della famiglia bianconera non c'è più. Assistito dai suoi cari, si è spento nei giorni scorsi Giorgio Zaccheo, storico consigliere e “talent scout” del Lugano. Alla Resega, dove ha portato alcuni dei talenti più puri dell'hockey rossocrociato, l'ex dirigente è stato di casa dal 1979 al 2010.

Di seguito il saluto bianconero a Giorgio:
“Si è spento nei giorni scorsi, assistito dai suoi cari, Giorgio Zaccheo. L’annuncio è giunto a funerali avvenuti, tenutisi in forma privata. La grande famiglia dell’Hockey Club Lugano lo ricorda con affetto e profonda gratitudine.

Classe 1934, per oltre 30 anni, dal 1979 al 2010, Giorgio è stato apprezzato membro degli organi direttivi del club. Dapprima il Comitato Operativo dell’HCL, nel nuovo millennio il Consiglio d’Amministrazione dell’HCL SA.

Riservato, riflessivo, Zaccheo è stato il “talent scout” degli albori del Grande Lugano, quando, percorrendo la Svizzera al servizio della ditta Rapelli di cui è stato per lungo tempo uomo di spicco, non perdeva occasione di avvicinare i giovani talenti da portare alla Resega.

Competente, moderato nei giudizi, capace mediatore, Zaccheo si è poi rivelato nel tempo un preziosissimo consigliere per gli uomini che si sono succeduti ai vertici dell’Hockey Club Lugano: da Geo Mantegazza a Fabio Gaggini, da Beat Kaufmann fino a Vicky Mantegazza.

La sua arguzia e il suo stile hanno segnato un’epoca della storia bianconera tanto che il Presidentissimo Geo Mantegazza lo celebrò nel corso dell’assemblea degli azionisti del 2010 con una personale e meritata “laudatio”.

Ai familiari vadano le più sincere condoglianze.”

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
NEW YORK
1 ora

529'000 dollari perché... donne

La multinazionale Procter&Gamble ha premiato la campionesse mondiali di calcio, invocando la parità salariale con gli uomini

DEL
4 ore

«Voglio vincere un titolo»

Prime parole "tedesche" per l'ex bianconero Maxim Lapierre

LONDRA
7 ore

L'invasione (sexy), un vizietto di famiglia

La coraggiosa suocera dell'ormai famosa Kinsey Wolanski ha interrotto la finale del Mondiale di cricket

TENNIS
10 ore

Djokovic e quel trucchetto per vincere

Il successo a Wimbledon? il serbo ha spiegato come ha fatto a superare la pressione e il "tifo contro": «Cantavano "Roger", sentivo "Novak"»

MPP
13 ore

Lugano fuori, Kubalik corre per il Ticino

Effettuato il primo taglio nella corsa al premio Most Popular Player. Sono rimasti dodici concorrenti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report