TiPress
+ 4
NATIONAL LEAGUE
11.06.19 - 10:020
Aggiornamento : 23:32

Ambrì: manca il tassello più importante

Punto sul mercato di National League: prima puntata con Ambrì, Bienne, Berna e Davos

AMBRÌ - In rigoroso ordine alfabetico faremo il punto sul mercato delle dodici squadre di National League, mettendo in risalto i trasferimenti di spicco. Oggi ci concentreremo su Ambrì, Bienne, Berna e Davos. 

AMBRÌ – L’Ambrì che si presenterà al via in agosto sarà molto simile a quello ammirato lo scorso anno. Certo, sostituire un certo Dominik Kubalik – autore di 63 punti in 55 gare –  sarà praticamente impossibile. Il club dovrà essere bravo a scovare un ottimo elemento, uno straniero con qualità da sniper che possa garantire una certa quantità di punti. In retrovia – perso Samuel Guerra – si è scommesso sul giovane scuola Zugo Tobias Fohrler. In concomitanza si spera nella rinascita di Lorenz Kienzle. Confermati gli stranieri Plastino, D’Agostini e Novotny. Si attende un sostituto di Benjamin Conz, out almeno fino alla prima pausa della nazionale. 

BERNA – Messo in bacheca il titolo, il Berna ha salutato la sua “diga” Leonardo Genoni (partito verso Zugo). La squadra della Capitale ha puntato tutto su Niklas Schlegel, a Zurigo spesso chiuso da Lukas Flüeler. L’attacco è stato puntellato dagli arrivi di Inti Pestoni e Vincent Praplan. Ad oggi gli stranieri sotto contratto sono i confermati Arcobello, Mursak ed Ebbett. Si attende invece l'ufficialità di Kovisto (fresco campione del mondo con la Finlandia).  

BIENNE – Dopo Damien Brunner – acquistato la scorsa estate – il Bienne ha deciso di fare nuovamente spesa a Lugano per rimpinguare il suo roster, prelevando dai bianconeri Stefan Ulmer e Luca Cunti ai quali vanno aggiunti gli interessanti innesti di Rathgeb in retrovia (reduce da un'esperienza oltreoceano) e Gustafsson in attacco (da Langnau). Tra le partenze di peso da segnalare quelle di Diem e Pedretti (tutti e due verso Zurigo) e quelle di Schmutz e Earl (entrambi a Langnau). Al posto dell'americano il club ha puntato sull’austriaco Peter Schneider, in arrivo dai Vienna Capitals. Confermati Salmela, Pouliot e Rajala.

DAVOS – Dopo un'annata orribile a Davos si è deciso di cambiare allenatore (Wohlwend per Vitolins), direttore sportivo (è arrivato Raffainer) e diversi giocatori. Senza dubbio gli innesti maggiormente interessanti sono quelli di Samuel Guerra e Fabrice Herzog. In attacco i grigionesi hanno perso Inti Pestoni, top scorer gialloblù per buona parte della scorsa stagione. Capitolo stranieri: accanto ai confermati Nygren e Lindgren sono arrivati gli attaccanti Palushaj (dall'Örebro) e Tedenby (HV 71). Tra i pali – partito Senn – si punta sul duo Aeschlimann/van Pottelberghe.

TiPress
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
Cichett 1 mese fa su tio
Non è troppo scuro, bensì un ritorno ai colori originari. Alla fine sappiamo tutti da dove viene la scelta dei colori bianco blu(scuro).
Frankeat 1 mese fa su tio
Sono anni che il blù sulla maglia dell'Ambrì è troppo scuro e in questa foto, complice il colore giallo di PostFinance e il bianco dei nomi/numeri, sembra che indossino la maglia del Lugano :-)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
CHAMPIONS LEAGUE
6 ore

Basilea che peccato: i renani sognano, ma cadono nel finale

La formazione elvetica è stata sconfitta 3-2 in trasferta dal PSV, ma all'89' vinceva 2-1. Nello stesso tempo sorridono anche l'APOEL di Tramezzani e Mihajlovic, così come la Dinamo di Gavranovic

LIGUE 1
8 ore

La follia del PSG: i francesi sono pronti a offrire 50 milioni all'anno a Mbappé

La formazione francese è disposta a coprire d'oro il giovane talento transalpino con il rinnovo del contratto

SWISS LEAGUE
11 ore

«Bartko? Buon pattinaggio e visione di gioco: sarà importante anche in powerplay»

Hnat Domenichelli, GM del Lugano, ha commentato l’arrivo di Jan Bartko, difensore ceco che rinforzerà i Rockets: «Avrà un ruolo di primo piano, è un giovane ambizioso»

NATIONAL LEAGUE
13 ore

Kevin Romy si ritira: «Troppi infortuni, chiudo questo capitolo della mia vita»

L'attaccante 34enne, nonostante un contratto ancora valido per le prossime due stagioni, appende i pattini al chiodo: «Decisione molto difficile, ma...»

SUPER LEAGUE
15 ore

Rapp, gol e sguardo al Lugano: «Spero sia un punto di partenza»

Simone Rapp, ticinese in forza al Thun (in prestito dal Losanna), ha bagnato con una rete il suo esordio in campionato: «Qui sono sempre stato bene. Lugano? A Cornaredo non sono mai partite facili»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile