Keystone (foto d'archivio)
+ 19
COLUMBUS
27.03.19 - 19:280
Aggiornamento : 28.03.19 - 13:54

Elvis in NHL già nel 2016? È rimasto per crescere e... per uno stipendio 10 volte maggiore

Da Columbus hanno confermato un tentativo per portare Merzlikins oltreoceano già tre anni fa. «Volevamo potesse venire subito da noi». Il 24enne scelse Lugano per imporsi e guadagnare

COLUMBUS (USA) - Firmato con Columbus, Elvis Merzlikins ha scelto di parcheggiare temporaneamente fuori dalla Nationwide Arena. Per entrare definitivamente nella casa dei Blue Jackets, il lettone dovrà attendere il prossimo mese di luglio, quando la dirigenza della franchigia dell'Ohio gli proporrà un nuovo accordo; il primo "vero", il primo che gli permetterà di giocare sul serio. Nel frattempo l'ex Lugano avrà il tempo per studiare l'America dei grandi, senza preoccuparsi di quel che accade in AHL, Lega nelle cui liste non è stato inserito.

A questa situazione, lussuosissima, l'ex numero 30 è arrivato studiando alla perfezione, con il suo agente, lo sviluppo della sua carriera. Guardando a carta d'identità e portafogli. Le scelte fatte lo hanno ripagato. Ma sono state rischiose e per nulla scontate. Nel 2016, per esempio, la storia avrebbe potuto prendere un altro corso.

Riavvolgiamo il nastro e spieghiamo.
Draftato nel 2014, quando stava cominciando a prendersi la porta bianconera, per convenienza e opportunità Elvis non è partito. All'inizio sono stati i Blue Jackets a non offrirgli garanzie, in seguito è stato lui - sotto contratto con il Lugano - a tentennare. Quando avrebbe potuto salutare, ha poi nuovamente stretto la mano ad Habisreutinger, confermando la sua presenza alla Cornèr Arena fino al 2019. Perché? Il richiamo NHL, in fondo, era grandissimo...

Per entrare nella Lega nordamericana l'estremo difensore avrebbe dovuto siglare - come ha poi fatto - un Entry Level Contract. Tali contratti, che valgono per i giocatori che, il 15 settembre dell'anno della firma, non hanno ancora compiuto 25 anni (27 anni per gli europei), hanno dei massimali stabiliti: permettono di guadagnare 925'000 dollari (lordi) se si gioca in NHL e 70'000 se si va in AHL.

Qui motivata la decisione del lettone di attendere: fosse partito subito per l'Ohio avrebbe dovuto fare anticamera e, se spedito al piano di sotto, avrebbe incassato 35-40'000 dollari netti a stagione. Avrebbe avuto senso, quando in Svizzera avrebbe avuto la certezza di giocare e, soprattutto, di percepire uno stipendio (almeno) dieci volte superiore? No. Il prolungamento ottenuto nel 2016 ha invece permesso a Merzlikins di arrivare ai 24 anni (età alla quale gli ELC hanno una lunghezza massima di dodici mesi), di rimpinguare il conto in banca e di ottenere un two-way "a scadenza".

«Elvis si è legato a noi con un Entry Level Contract - ci ha raccontato Jarmo Kekäläinen, GM dei Blue Jackets - e gli ELC sono obbligatoriamente accordi two-way. Per un nuovo contratto dovrà attendere il 1. luglio».

È stato proprio per limitare al minimo le possibilità di passare dalla AHL e per continuare a percepire uno stipendio "importante" che, nel 2016, l'ex numero 30 bianconero allungò la sua esperienza in Svizzera?
«Questo non posso dirvelo io».

Può però confermarci il vostro interesse fin da allora.
«È naturale. Volevamo potesse venire subito qui da noi ma...».

Ma?
«Ma abbiamo rispettato la sua scelta di continuare a crescere a Lugano».

KEYSTONE/KPINL KPAPA KPPA (Alessandro Crinari) (foto d'archivio)
Guarda tutte le 25 immagini
Commenti
 
sergejville 2 mesi fa su tio
Grande Elvis! Buona fortuna!
Evry 2 mesi fa su tio
affari..... dell'Ex-DS con un pizzico di .....
Max Bartolini 2 mesi fa su fb
Dare i gusti valori è importante
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SERIE A
2 ore

Ufficiale: Sarri alla guida della Juventus!

Il tecnico, che lascia la panchina del Chelsea dopo un anno, ha firmato un contratto triennale con i bianconeri

VIDEO
MOTO GP
2 ore

Disastro Lorenzo: stesi Rossi, Viñales e Dovizioso. Ride (e trionfa) Marquez

Un errore di Jorge Lorenzo al secondo giro ha segnato il GP di Catalogna dominato da Marc Marquez

MOTOMONDIALE
4 ore

Lüthi secondo alle spalle di Alex Marquez

Terzo successo filato per lo spagnolo, nuovo leader del Mondiale. Il rossocrociato Tom Lüthi è secondo anche nella generale. In Moto3 si è imposto Marcos Ramirez

COPA AMERICA
5 ore

«C'è amarezza, ora dobbiamo rialzare la testa»

Leo Messi ha parlato dopo la sconfitta dell'Argentina contro la Colombia: «Non volevamo iniziare in questo modo, è difficile accettare il ko»

COPA AMERICA
8 ore

Argentina subito in ginocchio: fa festa la Colombia

Messi e compagni sono stati sconfitti 2-0 dai cafeteros: decisivi Roger Martinez e Duvan Zapata. L'Albiceleste non perdeva al debutto da 40 anni

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report