TiPress
+ 4
HCL
23.03.19 - 11:450
Aggiornamento : 17:35

Si separano le strade del Lugano e di Habisreutinger!

Il CdA ha analizzato nei giorni scorsi l’esito della deludente stagione 2018/2019. Fine della collaborazione: Habisreutinger era ds dei bianconeri dal 2009

LUGANO - Dopo aver definito quanto comunicato martedì scorso in merito alla posizione di Greg Ireland e Jussi Silander, è stato esaminato in modo sereno e spassionato l’operato complessivo del direttore sportivo Roland Habisreutinger che occupa la carica dal mese di novembre del 2009.

La prolungata riflessione ha infine portato alla decisione di mettere fine alla collaborazione tra l’HCL e Roland Habisreutinger e di dare contemporaneamente avvio alla ricerca di un nuovo direttore sportivo. L’attuale DS garantirà il passaggio di consegne.

La figura di Roland Habisreutinger ha spesso polarizzato in questi anni tifosi, media e opinione pubblica. A prescindere dai traguardi sportivi raggiunti sotto la sua direzione e dalla percezione individuale di ciascuno sulle diverse operazioni di mercato, l’Hockey Club Lugano desidera in questa occasione esprimere la propria gratitudine al direttore sportivo uscente per quanto dato in dieci anni di intensa cooperazione.

Grazie alla sua attitudine al lavoro, alla sua schietta lealtà e alla sua assoluta identificazione con il Club, l’intera organizzazione HCL ha compiuto enormi passi avanti in numerosi settori della sua attività. Roland Habisreutinger ha in particolare sempre portato avanti con convinzione la strategia societaria di integrare i migliori giocatori della Sezione Giovanile in prima squadra, non da ultimo tramite il progetto dei Ticino Rockets.

Il Consiglio d’Amministrazione augura pertanto al professionista Roland le migliori soddisfazioni per la carriera e all’uomo Roland un felice futuro.

Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
Evry 8 mesi fa su tio
DS.... arrogante, prepotente e poco intelligente che viveva sulle adulazioni.
Evry 8 mesi fa su tio
Finalmente, il Zürischnorri con la sua Kultura del Laworo l'hanno mandato via. Pra potrà svolgere la sua attività di Kultura del Laworo sull'Eiger, Mönch o Jungfrau...
vulpus 8 mesi fa su tio
Dopo tanti anni si stringono anche rapporti di amicizia, che poi diventa difficile sciogliere.Ora il dente è tolto, speriamo nel futuro. Un appunto va alle considerazioni sulla stagione deludente: a fne stagione il risultato è tutto sommato positivo. Sperare di guadagnare il titolo? Suvvia i tempi di Sletvoll sono passati e passerà ancora tanta acqua sotto i ponti, prima di riguadagnare un titolo. Non è sufficente avere buoni giocatori, bisogna creare la squadra e motivarla. Alla fine si ha l'impressione che i playoff sono stati raggiunti grazie a spunti personali e non al gioco di squadra.
Manuela Quattropani 8 mesi fa su fb
Oleeeeeeh
Flavia Lepori 8 mesi fa su fb
Meno male , era ora.
Angelo Papetta 8 mesi fa su fb
Vedremo se non ne arriva uno peggio
F/A-18 8 mesi fa su tio
Finalmente il Lugano si è liberato di un grande ostacolo, ora può puntare al rinnovamento, prendiamo gente che va in una direzione a livello di gioco, filosofia, allenatore e stranieri. Mettiamo gente giovane e competente, gente vicina a questa squadra, gente che ama il Lugano prima di tutto. Chi viene a Lugano e pensa ai soldi per me può tornare da dove è arrivato. Spero che la Vichy faccia le scelte giuste, ci vogliono gli stranieri forti che nella loro carriera hanno dimostrato grande impegno e voglia di arrivare ancora più in'alto. Naturalmente nessuno si aspetta un Lugano da titolo l'anno prossimo, importante un'allenatore di esperienza.
Stefano Casalinuovo 8 mesi fa su fb
Gigante Buono 8 mesi fa su fb
Era ora .......... Stasera mi prendo una 🍺 🍺 🍺🍺🍺🍺🍺🍺
Katia Sedidili 8 mesi fa su fb
Gigante Buono mi sa che non sei l’unico 😂😂😂
Marco Cattani 8 mesi fa su fb
Simpatic cum un risc in di müdant! 😁
Manuela Rada 8 mesi fa su fb
Marco Cattani mo l'é nai, quello che ha portato la cultura del lavoro in Ticino.. 🤣🤣🤣🤣🤣
Lellonzo Lellonzo 8 mesi fa su fb
Da un tifoso HCAP era ora
Manuela Rada 8 mesi fa su fb
O che dispiaseee 🍾🥂🍾🍾🍾🥂👍👍👍👍👍
Cesare Saldarini 8 mesi fa su fb
Molto bene!
Doris Simion 8 mesi fa su fb
👏👏👏👏👏
Zarco 8 mesi fa su tio
Era ora; ma non buttiamogli addosso tutte le colpe....
Zarco 8 mesi fa su tio
Era Ora
polonord 8 mesi fa su tio
Ottimo!
toto2 8 mesi fa su tio
FINALMENTE allora SI oggi ragione di grande festa anche in casa nosrtra....
cle72 8 mesi fa su tio
@toto2 Forse la mantegazza l ha fatto proprio per questo! Onde evitare un atmosfera plumbea e funeraria. Ora almeno avete qualcosa per festeggiare.
cle72 8 mesi fa su tio
Oooooooooooooooooo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCAP
21 min
L'Ambrì perde un altro pezzo: Rohrbach out 3 mesi
L'attaccante è alle prese con una lussazione della rotula del ginocchio destro con danno cartilagineo
HCL
1 ora
Futuro a Lugano per Marti?
Il difensore 25enne, in scadenza di contratto col Friborgo, si sarebbe accordato con i bianconeri
EUROPA LEAGUE
4 ore
A Kiev ultimo giro di giostra europeo per il Lugano
Questa sera alle 18.55 il Lugano giocherà sul campo della Dinamo Kiev la sua sesta partita in EL
CHAMPIONS LEAGUE
12 ore
Atletico promosso, Juve vittoriosa in Germania
I ragazzi di Diego Simeone hanno battuto 2-0 la Lokomotiv Mosca, staccando il pass per gli ottavi. Con il medesimo risultato gli italiani hanno sbancato Leverkusen, costringendo i tedeschi all'EL
CHAMPIONS LEAGUE
14 ore
Atalanta, è un grandissimo exploit: ecco gli ottavi
Freuler e compagni si sono imposti per 3-0 in Ucraina contro lo Shakhtar Donetsk, centrando la qualificazione alla fase successiva della Champions
MOTOMONDIALE
16 ore
«Valentino Rossi? Non parlo. Marquez vincerà più di dieci Mondiali»
Max Biaggi ha pronosticato un futuro luminosissimo allo spagnolo. E anche al rampante Quartararo
NATIONAL LEAGUE
19 ore
«Schlegel via? Abbiamo colto l'opportunità»
Perché il Berna ha lasciato partire un portiere giovane e con ancora un anno e mezzo di contratto? Alex Chatelain: «Scelta condivisa e vantaggiosa per tutti»
SERIE A
22 ore
Lacrime per Ancelotti, 750'000 euro (per nemmeno sette mesi) per Gattuso
Il ribaltone di Napoli ha visto Carletto lasciare tra i pianti dei giocatori e Rino arrivare atteso da un lauto compenso
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
1 gior
Behrami l'italiano tra scuse e poca fame: «Non si sputa nel piatto dove si è mangiato»
Via da Nazionale e Sion (dove ha rinunciato a 1,5 milioni), Valon ha vissuto mesi turbolenti. Arno Rossini: «Lui un po' ruffiano. Da ex capitano della Svizzera non puoi tifare Italia»
HOCKEY
1 gior
«Non c'è limite ai sogni...»
Christian Stucki vede la luce in fondo al tunnel: «Nella mia testa ci sono già i prossimi obiettivi»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile