Borussia Dortmund
0
Paris Saint Germain
0
2. tempo
(0-0)
Atletico Madrid
1
Liverpool
0
2. tempo
(1-0)
Losanna
2
Friborgo
3
fine
(0-1 : 0-1 : 2-1)
Davos
1
Zugo
2
fine
(0-0 : 1-1 : 0-0 : 0-1)
Ginevra
2
Langnau
2
rigori
(2-1 : 0-0 : 0-1 : 0-0 : 0-0)
Borussia Dortmund
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
2. tempo
0-0
Paris Saint Germain
0-0
WITSEL AXEL
44'
 
 
 
 
54'
GUEYE IDRISSA
 
 
59'
NEYMAR JUNIOR
44' WITSEL AXEL
GUEYE IDRISSA 54'
NEYMAR JUNIOR 59'
First leg.
Venue: Signal Iduna Park.
Turf: Natural.
Capacity: 81,360.
Referee: Antonio Mateu Lahoz (ESP).
Assistant referees: Pau Cebrian Devis (ESP), Roberto del Palomar (ESP).
Video Assistant Referee: Alejandro Hernandez (ESP).
Assistant Video Assistant Referee: Ricardo de Burgos (ESP).
Fourth official: Jose Luis Munuera Montero (ESP).
Sidelined Players: DORMUND Out: Reus (thigh), Delaney (knee), Doubtful: Brandt (ankle).
PARIS Out: Dagba (knee), Diallo (thigh), Doubtful: Neymar (ribs).
Ultimo aggiornamento: 18.02.2020 22:18
Atletico Madrid
CHAMPIONS UEFA
1 - 0
2. tempo
1-0
Liverpool
1-0
1-0 NIGUEZ SAUL
4'
 
 
 
 
40'
MANE SADIO
CORREA ANGEL
45'
 
 
 
 
59'
GOMEZ JOE
4' 1-0 NIGUEZ SAUL
MANE SADIO 40'
45' CORREA ANGEL
GOMEZ JOE 59'
First leg.
Venue: Wanda Metropolitano.
Turf: Natural.
Capacity: 67,703.
Referee: Szymon Marciniak (POL).
Assistant referees: Paweł Sokolnicki (POL), Tomasz Listkiewicz (POL).
Video Assistant Referee: Pawel Gil (POL).
Assistant Video Assistant Referee: Tomasz Kwiatkowski (POL).
Fourth official: Tomasz Musiał (POL).
Sidelined Players: ATLETICO Out: Trippier (hip), Doubtful: Herrera (knee), Felix (muscle), Costa (hernia).
LIVERPOOL - Out: Clyne (knee), Doubtful: Shaqiri (calf).
Ultimo aggiornamento: 18.02.2020 22:18
Losanna
LNA
2 - 3
fine
0-1
0-1
2-1
Friborgo
0-1
0-1
2-1
 
 
20'
0-1 GUNDERSON
 
 
30'
0-2 DESHARNAIS
1-2 BERTSCHY
58'
 
 
 
 
59'
1-3 DESHARNAIS
2-3 KENINS
60'
 
 
GUNDERSON 0-1 20'
DESHARNAIS 0-2 30'
58' 1-2 BERTSCHY
DESHARNAIS 1-3 59'
60' 2-3 KENINS
Ultimo aggiornamento: 18.02.2020 22:18
Davos
LNA
1 - 2
fine
0-0
1-1
0-0
0-1
Zugo
0-0
1-1
0-0
0-1
1-0 MEYER
35'
 
 
 
 
36'
1-1 THORELL
 
 
61'
1-2 LEUENBERGER
35' 1-0 MEYER
THORELL 1-1 36'
LEUENBERGER 1-2 61'
Ultimo aggiornamento: 18.02.2020 22:18
Ginevra
LNA
2 - 2
rigori
2-1
0-0
0-1
0-0
0-0
Langnau
2-1
0-0
0-1
0-0
0-0
1-0 BERTHON
7'
 
 
 
 
13'
1-1 ANDERSONS
2-1 ROD
19'
 
 
 
 
60'
2-2 ELO
7' 1-0 BERTHON
ANDERSONS 1-1 13'
19' 2-1 ROD
ELO 2-2 60'
Ultimo aggiornamento: 18.02.2020 22:18
Keystone (foto d'archivio)
HCL
20.03.19 - 07:000
Aggiornamento : 23:51

Roland Habisreutinger e il carro dei perdenti

Non confermato Ireland, a Lugano si sta ora valutando la posizione del ds. In molti chiedono la sua testa, dimenticando però che ha (anche) portato ottimi risultati

LUGANO - "Repulisti". Il giorno dopo la fine di una stagione deludente, i tifosi del Lugano in coro hanno chiesto a Vicky Mantegazza, presidente amata e contestata, di fare pulizia. Di tagliare nettamente ogni legame con un passato, quello recentissimo, poco soddisfacente. È stata chiesta la testa di Greg Ireland e anche quella di Roland Habisreutinger. Pure lo spogliatoio è stato preso di mira, con Max Lapierre e Jani Lajunen additati come grandi colpevoli per i mancati risultati.

Il coach ha già terminato i suoi giorni bianconeri. Il prossimo nella lista dei "valutati" sarà il ds. È giusto che conservi il suo posto?
Lui stesso, a caldo, aveva ammesso di sentirsi in discussione con un laconico: «Penso sia logico che i tifosi se la prendano con me, visto che la squadra l'ho costruita io».

Squadra modesta, quindi via chi ha mosso i fili? Giusto, ma forse andrebbe fatta un'analisi un po' meno superficiale.
Habisreutinger è sul ponte di comando (sportivo) a Lugano dalla stagione 2009/2010. Dai primi sei anni, pur potendo contare su budget importanti, ha spremuto appena cinque eliminazioni al primo turno dei playoff e una grigissima apparizione nei playout. Forse era al termine di una di quelle campagne che, stretta la mano, gli si sarebbe dovuto dare il benservito. Salvato nel periodo buio della sua gestione, Roland ha invece disegnato i bianconeri del triennio 2016-2018, quelli capaci di centrare due finali (quella persa con il Berna nel 2016 e con lo Zurigo nel 2018) e quelli superati ancora dagli Orsi nella semi del 2017. A questo bottino si devono poi aggiungere, per gradire, un paio di finali di Spengler. Quanti ds hanno fatto meglio nel periodo considerato? Pochini. Dopo tali numeri ad Habi avrebbero dovuto fare solo grandi complimenti. Non è successo.

Si arriva all'ultima recita. Squadra troppo incostante, poco determinata, poco convincente e... eliminata in un playoff acciuffato per il rotto della cuffia. Al direttore sportivo si rimprovera la poca competitività della rosa e, rieccoci, i nuovi contratti (biennali) offerti ai poco efficienti Lapierre e Lajunen. Tutto giusto. Tutto vero. Come è tuttavia vero che in molti, vista la mala parata, si sono affrettati a scendere dal carro (divenuto dei perdenti) sul quale erano altrettanto frettolosamente saliti l'anno passato, quando la primavera cullava dolci sogni. Critiche per i rinnovi? Facile farlo ora. Al momento delle firme in pochi non hanno esultato e applaudito. E poi, che colpa ha il ds se canadese e finlandese non hanno prodotto quanto sperato?

Altro punto controverso riguarda la mancata tempestiva sostituzione del partente Merzlikins. Non si poteva ingaggiare per tempo uno svizzero? Di trattative ne sono state fatte, i matrimoni però si fanno in due...

Negli anni Habisreutinger ha di certo commesso errori (vedi, tra gli altri, la lunga gita in Alaska), ha di sicuro avuto - come tutti - giornate o periodi infelici. È in più un dirigente, un uomo, dai modi spicci, che non fa nulla per apparire simpatico. Premettendo che, tranne qualche clown o comico, sono in pochi quelli che prendono lo stipendio per raccontar barzellette; è giusto sottolineare che è però anche stato l'artefice di un Lugano a lungo competitivo. "Dimenticarsi" di ciò sarebbe disonesto. Rimarrà padrone di casa alla Cornèr Arena? Al momento - per poco - non è dato saperlo. Se sarà rimpiazzato, sarà in ogni caso corretto riconoscergli i giusti meriti. Se invece sarà confermato, sarà giusto sostenerlo, nella speranza che metta insieme un gruppo più competitivo di quello visto negli ultimi mesi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
3 ore
«Spero di ripagare la fiducia che il Lugano ha avuto in me»
Il nuovo attaccante del Lugano, Rangelo Janga, si è presentato alla stampa. Il ds Padalino: «Necessitavamo di un giocatore con le sue caratteristiche»
TENNIS
3 ore
Rios shock: «L'Atp ha coperto quattro volte il doping di Agassi»
Marcelo Rios, ex numero 1 del ranking mondiale, va all'attacco: «Insabbiarono tutto. Masters? Si giocava sempre sul veloce per favorire Sampras»
VIDEO
SÜPER LIG
5 ore
Fallisce due rigori in 5' e il coach (furioso) lo sostituisce...
È successo a Muhammet Demir nel match di campionato fra Gaziantep e Rizespor
SUPER LEAGUE
8 ore
Angelo Renzetti & Gerard Piqué: il calciatore avrebbe rifiutato il Lugano
Stando al presidente bianconero le due parti non si sono però incontrate di persona, poiché la vendita della società è affidata a uno studio legale
video + foto
AUTOMOBILISMO
10 ore
Spaventoso incidente: Newman è vivo per miracolo (ma è gravemente ferito)
La Daytona 500 è stata caratterizzata da un bruttissimo incidente che ha coinvolto il 42enne pilota statunitense
CHAMPIONS LEAGUE
12 ore
Spazio alle stelle, riparte col botto lo spettacolo Champions
Riflettori puntati sui primi duelli degli ottavi di finale. Il Liverpool di Salah, detentore del trofeo, è atteso a Madrid. Favre accoglie il PSG
NATIONAL LEAGUE
15 ore
3x2 con vista sui playoff: il Lugano serve (due volte) per il match
Negli scontri diretti con Friborgo e Berna, i bianconeri possono chiudere i conti. Devono farlo, per non correre rischi
SUPER LEAGUE
1 gior
«Per Janga parlerà il campo, ma l'impressione è ottima. Crnigoj? Fuori dal progetto»
Il presidente Angelo Renzetti ha commentato l'arrivo dell'attaccante: «È un prestito con diritto di riscatto. Spero di vederlo già col Sion»
PREMIER LEAGUE
1 gior
Chi ha preso più cartellini in Premier? Granit Xhaka
Il centrocampista elvetico ha rimediato la bellezza di 27 cartellini gialli negli ultimi due anni e mezzo, nessuno ha fatto peggio di lui
SUPER LEAGUE
1 gior
Ufficiale: Janga rinforza il Lugano
L'attaccante 27enne arriva in prestito dall'Astana fino al 30 giugno 2020
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile