Keystone
+ 15
HCL
14.03.19 - 22:290
Aggiornamento : 15.03.19 - 16:47

Lugano ancora al tappeto contro i Tori e sotto 3-0 nella serie

Bianconeri nuovamente sconfitti e ad un passo dall’eliminazione. Bürgler e compagni – nonostante una prova generosa – sono stati superati 5-4 dallo Zugo

ZUGO– Altro schiaffo doloroso per il Lugano. La squadra di Greg Ireland, chiamata a riaprire la serie contro lo Zugo, non è riuscita nell’impresa di imporsi in trasferta. 5-4 il punteggio finale in favore di Suri e compagni. I bianconeri, in vantaggio dopo un secondo tempo folle con cinque reti, non sono riusciti a conservare il vantaggio nella terza frazione di gioco e sono caduti sotto le reti di Lammer e Diaz. Con la serie ora sul 3-0 in favore dei Tori si tornerà in pista sabato alle Cornér Arena quando andrà in scena gara-4.

La partita è iniziata nel peggiore dei modi per i bianconeri con Suri che, troppo libero nello slot, ha infilato alle spalle di Merzlikins dopo soli 47’’ portando in vantaggio i Tori. La reazione dei ticinesi, affidata al solito Hofmann, è stata ben arginata da Stephan. La pressione dei luganesi è stata premiata al 7’29’’ quando una deviazione di Flynn su tiro di Bürgler ha permesso ai sottocenerini di pareggiare la contesa. Chiesa e compagni, chiamati a resistere in una lunga inferiorità numerica, hanno poi chiuso gli spazi allo Zugo e si è così andati alla pausa sull’1-1.

I bianconeri, subito propositivi nella seconda frazione di gioco, si sono portati in vantaggio con Morini ben servito sotto porta da Bürgler al 23’53’’. McIntyre ha pareggiato nuovamente la contesa pochi istanti più tardi, prima che Sannitz fissasse al 26’ il punteggio sul 3-2 al 26’10’’. Ancora McIntyre ha poi portato nuovamente in parità la contesa 2’10’’ più tardi. In secondo tempo dalle “porte aperte” (cinque le reti nei secondi 20’) è ancora arrivata la rete di Bürgler al 29’ che ha permesso agli ospiti di andare alla pausa in vantaggio.

La terza frazione di gioco si è aperta con la rete del futuro bianconero Lammer che ha portato il punteggio sul 4-4 al 42’03’’. Dopo una fase di gioco equilibrata sono stati ancora i padroni di casa a colpire con Diaz che al 48’ non ha lasciato scampo all’estremo difensore luganese. Si è così arrivati ai minuti finali di gara, con il timido assalto del Lugano che non ha prodotto risultati e con lo Zugo che si è così assicurato la vittoria.

ZUGO - LUGANO 5-4 (1-1, 2-3, 2-0)

Reti: 0’47’’ Suri (Diaz) 1-0; 7’29’’ Bürgler (Sannitz) 1-1; 23’53’’ Morini (Bürgler) 1-2; 25’14’’ McIntyre (Lammer, Leuenberger) 2-2; 26’10’’ Sannitz 3-2; 28’50’’ Bürgler 3-4; 42’03’’ Lammer (Alatalo) 4-4; 48’45’’ Diaz (Simion) 5-4.

Lugano: Merzlikins; Chorney, Loeffel; Wellinger, Chiesa; Vauclair, Ulmer; Ronchetti; Hofmann, Sannitz, Haapala; Walker, Lajunen, Bürgler; Jörg, Lapierre, Bertaggia; Romanenghi, Morini, Fazzini; Reuille. 

Penalità: EVZ 3x2’ HCL 3x2’

Note: Bossard Arena 7'200 spettatori. Arbitri: Wiegand, Müller, Wüst, Progin.

KEYSTONE/KPINL KPAPA KPPA (URS FLUEELER)
Guarda tutte le 21 immagini
Commenti
 
GI 2 mesi fa su tio
tutti pronti con la valigia .....? spero proprio di no!
sergejville 2 mesi fa su tio
Bella prestazione, tosta, grintosa e di cuore. Ormai è l'anno degli errori e questi (contro questo Zug) si pganao caro. Forza Lugano! Provarci!
Zarco 2 mesi fa su tio
@sergejville Scusa ! Se fino a ieri leccavi la dirigenza in maniera disgustosa....sei proprio patetico .
bobà 2 mesi fa su tio
Bella reazione dei nostri! Purtroppo ancora troppi errori in difesa ed Elvis troppo nervoso! Comunque, se giocheremo così sabato, allungheremo la serie!
BarryMc 2 mesi fa su tio
Ieri sera (presente a Zugo) si è visto un buon Lugano che avrebbe anche meritato di spuntarla. Purtroppo sono sempre troppi gli errori commessi e contro un'ottima squadra come lo Zugo, questo è imperdonabile. Mettiamocela tutta per compiere il miracolo, ma soprattutto concentriamoci sulla prima vittoria da conquistare domani. Forza Lugano SEMPRE!
Frankeat 2 mesi fa su tio
@BarryMc Bravo, è lo spirito giusto!
sergejville 2 mesi fa su tio
@BarryMc giusto!!!
Evry 2 mesi fa su tio
Squadra molto combattiva e presente ma il portiere non è per niente affidabile
Evry 2 mesi fa su tio
La differenza la causata Elvis con la prestazione nettamente inaccettabile. che vergogna !!!
SSG 2 mesi fa su tio
@Evry la vergogna è ben altra cosa...
Frankeat 2 mesi fa su tio
@Evry C'è vegogna e vergogna, come quelli che scrivono ancora "la" invece di "l'ha".
Evry 2 mesi fa su tio
@SSG ci sono diverse pecche e vergogne ma al fronte ora quelle del Elvis con la testa nelle nuvole e il Kulturadel Laworo che da anni combina solo disastri e fa gli affari suoi !!!!
sergejville 2 mesi fa su tio
@SSG esatto.
Zarco 2 mesi fa su tio
Tutto normale ! con certe scelte .....non arbitrali sia chiaro !
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
VIDEO
TENNIS
1 ora

Roger, ora anche la calamita sulla racchetta

Colpi da maestro di un repertorio inesauribile: il tennista renano offre spettacolo anche in allenamento

SLOVACCHIA 2019
4 ore

La botta è stata tremenda, ma può far crescere

Riacciuffata a 0”4 dal 60', la Svizzera è poi stata battuta 2-3 all'overtime dal Canada nei quarti del Mondiale. In Slovacchia però si è forse aperta un'era

SLOVACCHIA 2019
12 ore

Svezia ko, la Finlandia la spunta all'overtime. Vola in semi anche la Cechia di Kubalik

Reti ed emozioni non sono mancate nemmeno negli ultimi due quarti di finale. I finnici hanno piegato la Svezia 5-4, la Repubblica Ceca ha steso la Germania (5-1)

CHALLENGE LEAGUE
13 ore

Chiasso battuto: speranze salvezza ridotte al lumicino

I momò, piegati 1-0 dall'Aarau, restano ultimi a quota 33 punti (-2 dal Rapperswil). Domenica, nell'ultima giornata, i rossoblù devono battere il Wil e sperare in un passo falso del R’wil

TENNIS
14 ore

Federer-Sonego nel primo turno: King Roger è dalla parte di Wawrinka e Nadal

Si è svolto il sorteggio del tabellone principale del Roland Garros. Iron Stan esordirà contro Kovalik. Bencic contro la francese Ponchet; Golubic contro Hsieh Su-wei

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report