TiPress
+ 12
HCL/HCAP
13.03.19 - 20:320
Aggiornamento : 14.03.19 - 12:26

«Zugo impressionante, sta "martellando". Lapierre? Queste sono le sue partite...»

L'ex giocatore di Lugano e Ambrì Krister Cantoni ha analizzato il sin qui "sfortunato" cammino nei playoff delle due ticinesi: «Ambrì vicino. Alcuni giocatori sono alla loro prima esperienza...»

LUGANO/AMBRÌ - Due partite, due sconfitte. Il cammino di Lugano e Ambrì nei playoff non è iniziato nel migliore dei modi tramutandosi, dopo 120' di gioco, in un durissimo calvario. Per entrambe occorrerà inserire una marcia in più se si vorrà provare a scalare questa salita impervia. Nelle prime due gare il team di Greg Ireland non è riuscito a trovare le contromisure necessarie per contrastare uno Zugo sin qui praticamente perfetto. Dall'altra parte, invece, i biancoblù sono sempre stati incollati al Bienne: a fare la differenza sono stati i classici piccolissimi dettagli...

«Devo essere sincero, nelle prime due partite lo Zugo mi ha impressionato davvero tanto - le parole dell'ex giocatore di Lugano e Ambrì Krister Cantoni - Hanno messo tutte le loro qualità sul ghiaccio, dalla velocità d'esecuzione al gioco fisico. Il Lugano sta soffrendo moltissimo i Tori, squadra che pattina tantissimo e che ti lascia poco tempo per ragionare. Per questo più che dei demeriti dei bianconeri parlerei della bravura dell'avversario...». 

La storia dei playoff insegna che un 2-0 vuol dire tutto e niente... «Esattamente. In questo momento il Lugano sta cercando le soluzioni per riuscire a contrastare il suo avversario. Ora il fattore mentale conta tantissimo, bisogna restare tranquilli. Elvis imperfetto in gara-2? Dall'esterno si intuisce che in questo momento, anche alla luce della sua reazione dopo il gol di Martschini, non sia tranquillo. Ad ogni modo ora toccherà all'allenatore trovare le contromisure necessarie per cercare di invertire la tendenza, ma non sarà facile: in questo momento lo Zugo sta davvero "martellando" e offrendo il suo miglior hockey. Vi ricordate, però, la semifinale contro il Bienne dello scorso anno? Nonostante il 2-0 nella serie e il momentaneo 3-0 di gara-3 il Lugano era riuscito a girarla. Ecco basterebbe un episodio...». 

Al Lugano sta terribilmente mancando l'apporto degli stranieri. Dove sono finite le "provocazioni" di Lapierre, quelle che resero "incandescenti" le sfide dei playoff dello scorso anno? «Ormai Lapierre lo conoscono tutti e per lui non è più così semplice muoversi. È però giusto riconoscere che ci aveva abituato a ben altri standard, quelle dei playoff dovrebbero essere le sue partite. In gara-2 mi è piaciuto molto Lajunen, ha spinto tantissimo, mentre per Haapala - gettato nella mischia per via dell'infortunio di Klasen - il compito non è di certo dei più semplici». 

Dal Lugano all'Ambrì. Malgrado i leventinesi siano sempre stati incollati al Bienne, sono arrivate due sconfitte.... «Luca Cereda ha ragione quando dice che la sua squadra quest'anno sta imparando moltissime cose. Tanti giocatori non hanno mai disputato partite di playoff e, questo aspetto, potrebbe influire. Sono molto vicini e per ora sono stati i piccoli dettagli a fare la differenza. Poi c'è Hiller che, quando azzecca la partita, è intrattabile... Larry Huras amava ripetere come "nei playoff non bisogna abbattersi troppo quando si perde ma nemmeno esaltarsi troppo quando si vince". Ecco l'Ambrì deve pensarla così e crederci».  

TiPress
Guarda tutte le 16 immagini
Commenti
 
BarryMc 4 mesi fa su tio
Forza Lügan, mòla mia ul mazz!!!
sergejville 4 mesi fa su tio
Forza LUGANO!!!!
Frankeat 4 mesi fa su tio
Nell'articolo non mi sembra che Cantoni dica che queste sono le partite di Lapierre, come riportato nel titolo o mi sbaglio io?
BarryMc 4 mesi fa su tio
@Frankeat No no, non ti sbagli!
GI 4 mesi fa su tio
@Frankeat indica "dovrebbero"....ma non è il caso, almeno finora.....
Frankeat 4 mesi fa su tio
@GI Si, probabilmente è da leggere in quel modo. Penso che non sia piaciuto proprio a nessuno quest'anno ma anche lui non è stupido e sa di non andare bene.
Evry 4 mesi fa su tio
in riguardo al nostro portiere... non perdiamo parole ! prestazione e comportamento inaccettabile, fuso ?
SSG 4 mesi fa su tio
@Evry uno è fuso solo perché ha sbagliato una partita? e chi invece scrive quotidianamente cose insensate cosa dovrebbe essere? prova fare un'autocritica...
BarryMc 4 mesi fa su tio
@SSG Concordo, bravo!
Evry 4 mesi fa su tio
non solo la squadra dello Zugo ma in particolare certi ARBITRI incapaci che preendono le decisioni... con le emozioni della pancia...
Evry 4 mesi fa su tio
Tutta la squadra, anche se dispiace dirlo, rispecchia l'andazio dello Staff della dirigenza nel contesto generale. Gsetione della squadra e di certi giocatori, Elvis... Vauclair..., Ronchetti... Fazzini... Jörg..... Acquisti e transfer giocatori in particolare l'operato del Kultura del Laworo Presentazione giocatori durante l'ultima partita, incaricato UNO che non conosce la squadre ne l'Hockey !!!, VEGOGNOSO
Zarco 4 mesi fa su tio
Lo erano ! 25 non esiste più
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
UN DISCO PER L'ESTATE
32 min

Steve, il guerriero dalle ginocchia di cristallo

Hirschi è stato per 14 stagioni una bandiera e un simbolo del club bianconero. Esempio di dedizione e abnegazione, neppure i suoi problemi fisici lo hanno fermato

CHAMPIONS LEAGUE
9 ore

Basilea che peccato: i renani sognano, ma cadono nel finale

La formazione elvetica è stata sconfitta 3-2 in trasferta dal PSV, ma all'89' vinceva 2-1. Nello stesso tempo sorridono anche l'APOEL di Tramezzani e Mihajlovic, così come la Dinamo di Gavranovic

LIGUE 1
11 ore

La follia del PSG: i francesi sono pronti a offrire 50 milioni all'anno a Mbappé

La formazione francese è disposta a coprire d'oro il giovane talento transalpino con il rinnovo del contratto

SWISS LEAGUE
14 ore

«Bartko? Buon pattinaggio e visione di gioco: sarà importante anche in powerplay»

Hnat Domenichelli, GM del Lugano, ha commentato l’arrivo di Jan Bartko, difensore ceco che rinforzerà i Rockets: «Avrà un ruolo di primo piano, è un giovane ambizioso»

NATIONAL LEAGUE
17 ore

Kevin Romy si ritira: «Troppi infortuni, chiudo questo capitolo della mia vita»

L'attaccante 34enne, nonostante un contratto ancora valido per le prossime due stagioni, appende i pattini al chiodo: «Decisione molto difficile, ma...»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile