TiPress/foto d'archivio
+14
HCAP
07.03.19 - 16:330
Aggiornamento : 08.03.19 - 16:03

Pubblico in aumento e il “gran ballo” playoff: «I tifosi apprezzano chi combatte»

Filippo Lombardi, presidente dell’Ambrì, ha parlato dell’entusiasmante regular season dei biancoblù e degli imminenti playoff: «Conosciamo il valore del Bienne, ma…»

AMBRÌ - Autore di una fantastica cavalcata e capace di chiudere al quinto posto la regular season con 79 punti, l’Ambrì di Cereda si prepara al “gran ballo” dei playoff, dove se la vedrà col Bienne di Törmänen. Sarà dura, sarà difficile considerando i precedenti stagionali e il potenziale dei Seelanders, ma sarà anche indubbiamente entusiasmante rivivere le emozioni dei playoff, traguardo che mancava dal 2013/14.

«Sarà innanzitutto una serie da vivere col massimo impegno e la massima concentrazione: c’è la volontà di fare meglio rispetto alla nostra ultima apparizione - esordisce il presidente Filippo Lombardi, entusiasta per la stagione biancoblù - Rispetto a 5 anni fa credo che lo spirito e la compattezza della squadra siano migliori, anche se l’avversario che ci troviamo di fronte non è sicuramente facile. Non ci verrà regalato niente e ne siamo coscienti, ma cercheremo di batterci con lo spirito giusto. In stagione abbiamo sempre perso, ma questo dovrebbe essere uno stimolo in più per i ragazzi, che possono dimostrare una volta di più - e anche contro questo avversario - le loro qualità».

Il presidente ha fatto i complimenti alla squadra? «Sì, ho parlato con i ragazzi, credo che abbiano sempre sentito la vicinanza di pubblico e società. Questo aiuta a compattare e dare ancora più energia all’ambiente».

La speranza è che il sogno continui. «Certamente, ma penso che il pubblico sappia apprezzare anche la squadra che combatte, non soltanto la squadra che vince. Ovviamente si combatte per vincere. Allo stesso tempo conosciamo il valore e la pericolosità dell’avversario e non lo nascondiamo. Ad ogni modo, visto che affronteremo questa serie a “mente libera”, potrebbe saltar fuori una sorpresa...».

Semaforo verde per la costruzione della Nuova Valascia (la prima badilata c’è stata il 22 dicembre), un gruppo giovane che ha sempre saputo infiammare i tifosi e il quinto posto in regular season: la stagione è stata sin qui estremamente positiva. «In fondo un presidente ha meno da fare e lo si sente meno quando le cose - come quest’anno - vanno bene. È quando va male che il presidente deve spesso intervenire.... Qualcuno, negli anni più bui, mi ha sentito anche troppo: ora può riposare le orecchie… (ride, ndr)».

Un dato molto positivo è arrivato anche dal pubblico, visto che l’Ambrì ha raggiunto una media di 5’489 unità (+759 a partita rispetto al 2017/18). Un gran bel segnale nel secondo anno del nuovo ciclo biancoblù caratterizzato dal ritorno alle origini e il riavvicinamento al territorio. «Vero. L’anno scorso c’era stato un leggero miglioramento, quest’anno invece abbiamo riconquistato pubblico con costanza. È un buon segnale per il futuro e giustifica lo sforzo importante che bisogna fare per costruire un nuovo impianto».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 18 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 2 anni fa su tio
Filippa, il solito GANASSONE dai discorsi roboanti, "fa cito" le lascia giocare chi deve giocare.
polonord 2 anni fa su tio
Basta conqueta storia. Manco avesse vinto il campionato. Ma nessun’altra squadra fa tutta sta cagnarra perché si è qualificata per i playoff!
jeanloupverdier 2 anni fa su tio
@polonord magari, invece, tu vedi di fare un corso (accelerato) di grammatica, pagliaccio.
hcap76 2 anni fa su tio
@polonord Veramente tu e tutti quelli come te avete rotto se proprio vogliamo dirla tutta..problemi? Non leggere gli articoli che parlano dell AMBRÌ!!!!
dino 2 anni fa su tio
@polonord Ma è stata fatta cagnara perché il Lugano quasi non li faceva.....
GI 2 anni fa su tio
red bull mette le aaaaaaali......
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
EURO 2020
3 ore
Brutta Inghilterra, solo pari contro una grande Scozia
Senza reti il derby: scialba prestazione fornita dalla selezione di Gareth Southgate
TENNIS
4 ore
«So cosa prova Federer, è frustrante...»
Andy Murray sa cosa vuol dire tornare nel circuito dopo un lungo stop
EURO 2020
8 ore
Akanji non ci sta: «È solo un taglio di capelli...»
Il nazionale elvetico risponde alle critiche: «Mi taglio i capelli ogni due settimane...».
SUPER LEAGUE
10 ore
Lugano: colpo Demba Ba
Il 36enne ha disputato le ultime due stagioni e mezzo con i turchi dell’Istanbul Baseksehir FK
EURO 2020
12 ore
No titoloni di quotidiani, no riflettori mediatici, no rumors di mercato, ma “Big Scotty Mac” è l'uomo in più
Allo United se lo tengono stretto: è cresciuto nel mito di Cristiano Ronaldo, ma lui opera nell'ombra...
EURO 2020
15 ore
Due sorprese pronte a... sorprendere ancora
Svezia e Slovacchia, in campo oggi una contro l'altra, sono due squadre che nella prima giornata hanno fatto benissimo.
EURO 2020
18 ore
Eriksen è stato operato
Italia a rischio per il danese, e pure l’Europa...
IL SORPASSO… A DUE RUOTE
1 gior
Marquez Kaiser senza regno
Al Sachsenring vinceva sempre lui. E ora? Il circuito sinistrorso potrebbe aiutare
EURO 2020
1 gior
Lacrime ed emozione per Eriksen, poi la battaglia
Impostisi 2-1, i Diavoli Rossi sono rimasti a punteggio pieno
EURO 2020
1 gior
«Questa Svizzera ci sta provocando»
Macchine, tatuaggi, coiffeur: «Atteggiamenti che non hanno nulla a che fare con il professionismo»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile