Keystone
HCAP
24.01.19 - 07:000
Aggiornamento : 14:36

Ambrì, adesso si balla: via a un pericolosissimo tour de force

Questa sera (ore 19.45), a Ginevra, i biancoblù inaugureranno una serie di nove, difficilissime, sfide. La qualificazione ai playoff passa (anche) attraverso tali prove

AMBRÌ - Preamboli, preliminari, giochi e giochetti sono finiti. Da oggi e per un mese l'Ambrì “deciderà” cosa vuole e può ottenere dalla sua stagione.

Quinti della classifica, a +5 sul Friborgo ottavo, nelle prossime quattro settimane i biancoblù si giocheranno infatti una grossissima fetta delle loro possibilità di fare i playoff. E lo faranno affrontando un calendario tostissimo. Questa sera (ore 19.45), in casa del Ginevra, comincerà per loro un tour de force che li vedrà sfidare, nell'ordine: Zurigo (in casa), Berna (alla PostFinance Arena), Zugo, Ginevra e Lugano (alla Valascia), Langnau, Zugo e Friborgo (tutte fuori casa). Nove match dopo i quali - con cinque partite ancora da giocare - i leventinesi avranno qualche certezza in più. Inutile dire che sfruttare ogni occasione sarà fondamentale per sperare di mantenere un posto nella top-8 della classifica. Cominciando, appunto, dall'incrocio odierno contro le Aquile.

La truppa di coach McSorley è un avversario che merita enorme rispetto, soprattutto quando gioca davanti ai suoi tifosi. A Les Vernets i granata hanno infatti vinto 14 delle 19 gare giocate, raccogliendo addirittura 40 dei loro 54 punti totali. Altre cifre faranno poi preoccupare i tifosi ticinesi: in nove incroci, negli ultimi cinque campionati, solo due volte (nel 2016) l'Ambrì è riuscito a vincere. Per il resto sette rovesci, per un totale di 25 reti fatte e 39 incassate. Le previsioni sono dunque nerissime. Ma è sovvertendo pronostici del genere che i Cereda boys possono pensare di rendere dolce - alla fine - il loro cammino.

Commenti
 
hcap76 10 mesi fa su tio
Speriamo che abbiano imparato dal passato,dovranno scendere sul ghiaccio con il coltello tra i denti e ogni volta metterci cuore grinta e determinazione (parlare poi del fattore fortuna sarebbe difficile) evitare falli ed errori stupidi e non farsi innervosire dal gioco degli avversari. Credo che non abbiano ancora molto da dimostrare se non appunto che dagli errori si può sempre imparare. Personalmente sono contento della stagione fin qui disputata,se dovessimo accedere ai pò meglio sennò va bene così. Forza dai !!!
cle72 10 mesi fa su tio
Solo due parole...Forza Ambri!
GI 10 mesi fa su tio
con 8 squadre in una decina di punti.....significa che tutte ballano....
sergejville 10 mesi fa su tio
Tutti ballano. Una cosa si può dire: GS e HCL sono in credito con la fortuna. Le due squadre hanno avuto 16 e 18 casi di infortuni/malattia. Più di tutti. Altre squadre 6 o 7. Sarà tirata fino alla fine. Bellissimo campionato.
Marco Cattani 10 mesi fa su fb
Ah quanto mancano i punti gettati a Rapperswil! Era il nostro fieno in cascina! D’altra parte il calendario era noto da tempo a tutti.
F/A-18 10 mesi fa su tio
Campionato equilibratissimo quindi molto interessante, forza Lugano! Forza Ambri!!
pedrito-el-drito 10 mesi fa su tio
tutte la sfide sono difficilissime (Cereda dixit) e quindi si prende una gara dopo l'altra... e anche le altre squadre giocheranno tra di loro... o no? alla fine si vedrà
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
1 ora
«Vettel non ascolta, si faccia aiutare...»
Mark Webber ha analizzato il momento poco felice del tedesco: «Credo che queste settimane, quelle che precedono la prossima stagione, siano il periodo di pausa più importante della sua carriera»
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Lugano, doppio esame per uscire dalla crisi
Weekend importante per i bianconeri di Kapanen, attesi dalle sfide contro Langnau e Zurigo. L'Ambrì aspetta lo Zugo di Tangnes
SUPER LEAGUE
7 ore
Lugano in emergenza a Neuchâtel: in palio punti d'oro
Bianconeri in terra neocastellana per tirarsi fuori definitivamente dalla zona pericolosa della classifica
NATIONAL LEAGUE
16 ore
«Lugano a un bivio, la fiducia era sotto le lame. Ambrì? In passato si sarebbe smarrito»
La maggior parte delle squadre ha già consumato metà regular season. Grégory Christen: «Kapanen è valido, ma qualcosa deve cambiare. Ad Ambrì c’è anche un po’ di sfortuna». E sulle altre…
SERIE A
19 ore
«Andando in Serie B ho rinunciato al Pallone d'Oro»
Gianluigi Buffon è tornato a parlare della stagione di purgatorio trascorsa con la sua Juve: «Se oggi a quasi 42 anni mi trovo qui è in virtù di quella scelta fatta 14 anni fa»
MOTOMONDIALE
22 ore
Vale si diverte in Mercedes: «Vi spiego tutto...»
L'italiano tra presente e futuro: «Questa stagione è stata molto complicata, 2020 anno importante». 9 dicembre il giorno dello "scambio"
FORMULA 1
1 gior
«Ferrari, sei così convinta di voler prendere Hamilton?»
L'ex team principal di Benetton e Renault Flavio Briatore: «Se il prossimo anno Leclerc continuasse il processo di crescita iniziato quest’anno, io punterei sul monegasco»
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Quando Bob Hartley chiese a Sven Ryser di far male a Reto Von Arx...
Episodio da censura: il coach canadese decise poi di mettere fuori rosa il suo giocatore, il quale si rifiutò di ferire l'avversario...
SUPER LEAGUE
1 gior
Djuric vuole battere il Lugano: «Un folle spareggio come quello dell'anno scorso vogliamo evitarlo»
Sabato sera alla Maladière lo Xamax - reduce da tre sconfitte di fila - ospiterà i bianconeri: «Le loro assenze? Non guardiamo l'avversario. Dobbiamo vincere»
HCAP
1 gior
«Dispiace per Upshall, sia a livello umano che per quanto dava alla squadra»
Paolo Duca, ds biancoblù, ha parlato del ferimento dell'attaccante canadese: «È un guerriero, non ha mollato e ha già iniziato la terapia. Ora, un aspetto positivo, è il ritorno di Sabolic»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile