Parma
0
Sampdoria
2
fine
(0-2)
Keystone
HCAP
02.01.19 - 18:050
Aggiornamento : 03.01.19 - 08:49

L'Ambrì affonda a Zugo: è un inizio di 2019 amaro

Seconda sconfitta di fila per la squadra di Cereda, battuta alla Bossard Arena dalla capolista con il secco risultato di 6-2. Tripletta di uno scatenato Martschini

ZUGO - Prima uscita del 2019 amara per l'Ambrì, sconfitto per la terza volta in stagione dallo Zugo. Alla Bossard Arena i biancoblù - davvero poco ispirati e senza quel furore agonistico che nelle ultime settimane aveva permesso alla formazione sopracenerina di volare - sono usciti battuti con l'indiscutibile risultato di 6-2. 

Per la prima trasferta del nuovo anno Luca Cereda ha spedito in tribuna Bryan Lerg per far spazio a Matt D'Agostini. Non è sceso sul ghiaccio Noele Trisconi (infortunato), al suo posto Dario Rohrbach. 

Nei primi 20' sono stati i padroni di casa a proporre gli argomenti migliori. I ticinesi - raramente pericolosi dalle parti di Stephan - sono stati bravi a resistere in diverse circostanze al sempre pungente powerplay dei Tori. Al 19'05'' i Tori hanno però trovato il primo punto del pomeriggio, grazie a una conclusione di Suri sulla quale vi è stata una deviazione di Lauper ad ingannare un Conz sin lì praticamente perfetto.  

Incapace di pungere in attacco - soltanto 4 i tiri scagliati dall'Ambrì nel primo terzo -, i biancoblù hanno incassato il 2-0 al 26'54'': autore del gol Lino Martschini, protagonista di una bell'azione nel terzo di difesa ospite. Il gol ha per un attimo risvegliato il complesso di Cereda, vicino al 2-1 in due occasioni con Novotny e Kubalik. Ma è stato un fuoco di paglia, visto che nel giro di 65'' - tra il 35'34'' e il 36'39'' - Alatalo e nuovamente lo scatenato Martschini hanno inscenato l'allungo decisivo, "bruciando" in entrambe le circostanze una difesa leventinese statica e incapace di arrestare gli scatenati Tori. A 4'' dalla seconda sirena - dopo l'avvicendamento del portiere con Manzato entrato al posto di Conz - ecco uno squillo biancoblù del solito Kubalik, in doppia superiorità numerica (espulsi Alatalo e Morant). 

Nell'ultimo tempo i ragazzi di Dan Tangnes hanno gestito con ordinaria tranquillità le reti di margine. I leventinesi - tolta un'occasionissima per Elias Bianchi e un palo di Matt D'Agostini - non sono riusciti a ricucire lo strappo. Anzi. Le reti di Zehnder (51') e ancora Martschini (52') non hanno fatto altro che rendere oltremodo negativo l'inizio di 2019 dell'Ambrì. A poco più di 6' dalla sirena finale è infine giunto il gol di Plastino in powerplay. 

L'Ambrì avrà la chance di riscattarsi venerdì in riva al Ceresio in occasione del quinto derby stagionale. 

ZUGO - AMBRÌ 6-2 (1-0, 3-1, 2-1)
Reti: 19'05' Suri (Diaz) 1-0; 26'54'' Martschini (Albrecht) 2-0; 35'34'' Alatalo (Suri, Wideström) 3-0; 36'39'' Martschini (Thiry) 4-0; 39'56'' Kubalik (Plastino, Novotny, 5c3). 51'01'' Zehnder (Diaz) 5-1; 52'02'' Martschini (Suri, McIntyre, 5c4) 6-1; 53'48'' Plastino (D'Agostini, Novotny, 5c4) 6-2. 
Ambrì: Conz; Ngoy, Plastino; Guerra, Fischer, Jelovac, Fora; Kienzle; D'Agostini, Novotny, Hofer; Kubalik, Müller, Zwerger; Bianchi, Kostner, Rohrbach; Lauper, Goi, Kneubühler; Mazzolini. 
Penalità: 4x2' Zugo; 6x2' Ambrì.
Note: Bossard Arena, 7'200 spettatori. Arbitri: Tscherrig, Urban; Fuchs, Schlegel.

Vuoi assistere all'entusiasmante sfida tra SUM e Piranha? I biglietti sono disponibili su Biglietteria.ch.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Keystone
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sergejville 2 anni fa su tio
lo Zugo è semplicemente più forte e forse (lo dico da bianconero) l'ambrì si è dimenticato un po' di umiltà e rigore difensivo. Detto ciò, penso che sia stata soltanto una sbandata e che da subito si riprenderà sulla linea (chiara) tracciata dal coach.
F/A-18 2 anni fa su tio
Il problema è che la prossima sarà a Lugano, se l'HCL è ispirato non c'è n'è per nessuno....., fossi un piottino metterei un'altro 0 in cascina, dispiace ma sarà così.
cle72 2 anni fa su tio
@F/A-18 Ahahahah mi spiace ma è andata diversamente!!!!Forza Ambri!!! Ciao luganiga!!!
Tony15 2 anni fa su tio
mgmb Somaro
hcap76 2 anni fa su tio
Ho visto solo il 1 tempo ma sapevo che sarebbe stata dura. Dimenticare in fretta e preparare al meglio la prossima. FORZA !!!
mgmb 2 anni fa su tio
Speriamo che affondi prima di mettere la prima pietra dell'assurdità.
Blobloblo 2 anni fa su tio
@mgmb No n mollare mai!!!
fildefer 2 anni fa su tio
@mgmb Tutta invidia di un tifoso frustrato, che di sport non capisce niente!! È proprio vero il detto “ raglio d’asino non arriva in celo”!!!!!!
Blobloblo 2 anni fa su tio
@mgmb Il solito Bianconero vicino alla squadra solo quando vince!!! Poro Lugan!!! Che tifosi di M!!!!
Bibo 2 anni fa su tio
@fildefer Non è frustrato, è proprio così di suo...che fare se non compatirlo?
VISIO 2 anni fa su tio
Attenti al Fuoco di Paglia colvento in poppa....
Blobloblo 2 anni fa su tio
@VISIO Non mollare mai!!!
cle72 2 anni fa su tio
Che dire, lo Zugo è la nostra bestia nera! Nulla errore di percorso Forza Ambri! Buon anno a tutti.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL
5 ore
Il Lugano torna al successo, shutout di Zurkirchen
La truppa di Pelletier ha piegato il Rapperswil: 1-0 il risultato finale.
SUPER LEAGUE
5 ore
Successo e secondo posto: è un gran Lugano
Un rigore di Maric a 5’ dalla fine ha fatto gongolare i bianconeri.
SCI ALPINO
9 ore
Lara Gut-Behrami, vittoria da sballo
Per la ticinese è il secondo successo stagionale in superG dopo St. Anton.
SCI ALPINO
11 ore
Bis storico, Feuz re di Kitzbühel
Secondo successo consecutivo del bernese, padrone in Austria davanti a Clarey e Mayer.
HCAP
15 ore
«Costi, talento e attitudine: Perlini operazione super interessante»
Paolo Duca, ds biancoblù: «Abbiamo stretto i denti il più possibile, ma era arrivato il momento di intervenire»
SUPER LEAGUE
1 gior
Poker Zurigo, Lugano scavalcato
La squadra di Rizzo vince 4-1 a Basilea e si porta a quota 22 punti. Importante successo del Sion (1-0 sul Losanna)
SERIE A
1 gior
Il Milan crolla... ma è campione d'inverno
La squadra di Pioli è stata sconfitta 3-0 dall'Atalanta. Il pari dell'Inter (0-0 a Udine) lascia il Diavolo in vetta
HCAP
1 gior
L'Ambrì abbraccia Brendan Perlini!
L'attaccante 24enne, con alle spalle 239 partite in NHL (46 gol), si è legato ai biancoblù sino a fine stagione.
TENNIS
1 gior
«Gioco per soldi, fossi come Federer sarei rimasto a casa»
Trattamenti diversi agli Australian Open…
SCI ALPINO
1 gior
Grande riscatto, Lara seconda a Crans-Montana
Meglio della ticinese ha fatto solo Sofia Goggia, capace di piazzare uno splendido bis. Terza Elena Curtoni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile