Keystone
HCL
28.11.18 - 17:020
Aggiornamento : 29.11.18 - 15:32

«L'arrivo di Lammer non c'entra con l'affare Hofmann»

Il ds del Lugano Roland Habisreutinger si è espresso in merito al nuovo acquisto bianconero: «La nostra pianificazione in vista del prossimo campionato ha fatto un passo avanti»

LUGANO - Nella giornata odierna - mercoledì 28 novembre - il Lugano ha piazzato il secondo colpo di mercato in vista della prossima stagione.

Dopo Reto Suri i bianconeri hanno infatti messo sotto contratto Dominic Lammer - anche lui in provenienza dallo Zugo - per tre campionati. «Volevamo ancora un elemento per comporre la squadra del futuro e non potevamo aspettare fino in febbraio», è intervenuto il direttore sportivo del Lugano Roland Habisreutinger. «Il mercato si fa in questo periodo e siamo contenti che l'operazione sia andata a buon fine. La nostra pianificazione in vista del prossimo campionato ha fatto un passo avanti, ma voglio sottolineare che l'arrivo di Lammer non c'entra con l'affare Hofmann. L'offerta fatta al giocatore è sempre valida e la decisione spetta soltanto a lui, però d'altro canto noi non possiamo aspettare fino al mese di aprile per reagire a una sua eventuale partenza. In questo modo - qualunque sia la sua decisione - siamo coperti».

Il 26enne sta disputando l'ottava stagione della sua carriera a Zugo e in tutto questo tempo ha totalizzato 140 punti in 360 partite, meritandosi anche la convocazione in Nazionale (9 match, 3 punti). «È un giocatore affidabile, che ha sempre avuto un rendimento costante. Si tratta di un'ala che per dare il meglio di sé ha bisogno di avere al suo fianco un centro di qualità e il Lugano in squadra ne ha diversi».

Continuano dunque i buoni rapporti con lo Zugo... «Siamo sul mercato anche noi, esattamente come i giocatori. Puntiamo sui nostri favoriti e ogni tanto siamo in grado di convincere qualcuno, ma non c'entra in quale squadra giochino. In generale preferiamo accordarci con un giocatore di una compagine ambiziosa, piuttosto che cercare un elemento importante che milita in una formazione che lotta per obiettivi più bassi. Avendo la stessa mentalità e le stesse abitudini siamo sicuri che la sua integrazione nel gruppo sia facilitata».

Commenti
 
Luca Giambonini 9 mesi fa su fb
Rinnovo subito ZWERGER E mullo
El Jardinero 9 mesi fa su tio
È proprio vero che tutti possono parlare di hockey ma in pochi lo comprendono nei dettagli. Come si fa a definire giocatori (cmq di valore e spessore differente) come Cunti, Suri e Lammer degli "scarti di altre squadre"? Possiamo discutere se è giusto o meno tenerci un gran giocatore come Hofmann (che poi da solo non ti porta lontano) ma mettere in discussione altri potenziali lo trovo assurdo. La squadra È la prima che conta. D'altronde Klasen dovrebbe essere il nostro top player assoluto ma se non rende sta fuori... Se anche le operazioni sono legate Suri e Lammer valgono di più complessivamente di Hofy... ben conoscendo lo spessore e l'incisività del nostro attuale top scorer... FORZA LUGANO!
BarryMc 9 mesi fa su tio
@El Jardinero Finalmente uno che capisce di hockey (non come i due qua sotto). Bravo El j, la penso proprio come te. Per alcuni è lo sport preferito sparare a zero su tutto e tutti. Mai contenti di niente. Vero che non manca loro il coraggio...definire scarti i tre citati….ce ne vuole davvero tanto! Nel frattempo, se non erro, con gli "scarti" racattati qua e la dal DS, abbiamo disputato due finali ed una semifinale alla grande negli ultimi tre anni...ma non va bene neppure questo…. e poi si parla di umiltà e di guardarsi allo specchio...ma fammi il piacereee. Da ultimo, mi piacerebbe giudicare il loro di lavoro.
Mat78 9 mesi fa su tio
@BarryMc Per fortuna che ci siete voi esperti allora! Se volete strumentalizzare le parole fate pure, ma è evidente che per "scarti" si intende giocatori a cui la precedente squadra ha rinunciato, preferendo alternative valutate come migliori. Cunti tagliato dagli ZSC; Suri e Lammer sacrificati per prendere Hofmann (e forse pure Corvi). È evidente che Suri, Cunti e Lammer sono giocatori di livello medio-alto, ma non sono top player. Non ho ancora visto una squadra vincere un titolo solo con giocatori buoni, senza i top. il Problema è anche che perderemo Elvis e rischiamo di dover usare una licenza straniera per il portiere. Se va via Hofmann credete davvero che il top 6 resti dello stesso valore? Magari giocando con 1 portiere, 1 difensore e 2 centri stranieri? Senza ali d'importazione che possano sostituire Greg? Meno male che comprendete nei dettagli l'hockey...(fra l'altro un po' di modestia no?)
Bibo 9 mesi fa su tio
@Mat78 Condivido in pieno l'analisi, ma c'è poco da fare, di top-player sul mercato ce ne sono pochissimi e a prezzi esorbitanti, ok il Lugano potrebbe spendere ma...se uno vuole andarsene (Hoffman) a che pro coprirlo d'oro per tenerlo col rischio che l'impegno poi rischia di non essere più al 100%? magari no è, farà stravedere... Elvis è un altro discorso, oramai vuole (e deve...) giustamente tentare la strada NHL, sul mercato di portieri che fanno la differenza in Svizzera non ce ne sono e non vedo il Lugano "tentare la sorte" con uno giovane, dunque per forza andare all'estero.
BarryMc 9 mesi fa su tio
@Mat78 Sei troppo pessimista e disfattista. Suri ha rifiutato l'offerta dello Zugo (che non ha le idee in chiaro visto che pochi mesi fa voleva disfarsene). Significato di scarso: la scelta e l'eliminazione di una cosa fra le altre, in senso figurato persona incapace, di poco valore. Non si tratta di strumentalizzare ma di dare il giusto significato alle parole. Soprattutto nello sport, sai benissimo che quando si parla di scarti si parla di … scarti! E la modestia vedo che non manca neppure a te!
El Jardinero 9 mesi fa su tio
@Mat78 Nessuna strumentalizzazione se mai ci vedo fantasticherie sulla vostra idea di "scarto". Scarto È anche Brunner (nostro scarto ) che abbiamo ceduto al Bienne? Come fa lo Zugo a scartare giocatori se è finito dietro di noi da un po' di stagioni? Tutt'altra cosa esiste nello sport una cosa che si chiama rilancio o altra scelta. Giocatori come Cunti , Suri e Lammer non si trovano più bene tra ZSC Lions e Zugo e han deciso di accasarsi da noi. Stessa cosa potrebbe fare Hofy in senso inverso. L'agggettivo qualificativo del singolo è un aggiunta di libero arbitrio e conoscenza ,idee,... individuali. Io personalmente detesto la svalorizzazione di un talento poi è ovvio la pista ci darà risposte perchè l'hockey non È come il tennis o il ciclismo..ll'hockey È uno sport di squadra..
Mat78 9 mesi fa su tio
@BarryMc Ma quale disfattista, sono realista. Voi difendete la società in qualunque situazione, perché evidentemente pensate che il compito del tifoso sia sostenere sempre e comunque. A me piace ragionare con la mia testa, quindi mi permetto di fare delle critiche, restando nel solco del rispetto. Se volete nascondere la testa sotto la sabbia fare pure, è un vostro diritto. Come io ho il diritto, essendo anche abbonato da anni ed anni, di mettere in discussione la conduzione sportiva della società, che è incoerente e schizofrenica. La realtà è una, negli ultimi anni non abbiamo mai strappato un top player dalle squadre più blasonate e ricche (Berna, ZSC, Zugo). Abbiamo puntato su buoni giocatori che però avevano deluso nell'esperienza precedente. Si è tratto di SCOMMESSE, delle quale alcune anche vinte. Ma è inutile negare che Bürgler, Cunti, Suri e Lammer sono giocatori ai quali le precedenti squadra hanno SPONTANEAMENTE RINUNCIATO (scartati, non scarti, va meglio così?) o che hanno sacrificato per arrivare ad altri giocatori più importanti.
Mat78 9 mesi fa su tio
@Mat78 Per contro quando noi dobbiamo tenere i nostri top, ce li facciamo regolarmente portare via (Rüfenacht, Furrer ed adesso Hofmann). Evidentemente non abbiamo mezzi economici equivalenti oppure non ci accontentiamo di vincere, ma dobbiamo vincere spendendo meno degli altri perchè siamo più fighi...peccato che i realtà in 12 anni e dopo centinaia di milioni buttati, non abbiamo vinto un tubo! Ma il DS è sempre in sella!
BarryMc 9 mesi fa su tio
@Mat78 Anche noi ragioniamo con la nostra testa...mica ce lo dice la società di pensarla così. Per gli anni di abbonamento….i miei sono 46...!!!!!
BarryMc 9 mesi fa su tio
@Bibo Perfettamente d'accordo con te!
Mat78 9 mesi fa su tio
@BarryMc Ma lui "condivide in pieno l'analisi" (la mia)...sei un po' in confusione credo...
BarryMc 9 mesi fa su tio
@Mat78 È un'analisi senza scarti… e con la giusta visione del "caso" Hofmann...
VISIO 9 mesi fa su tio
La situazione descritta da Samuell Cozzatti, rispecchia pienamente la realtà. Penso che il DS crede di essere un Guru dell'Hockey mentre dorme sulle sue nuvole. Inj merito alla "cultura del lavoro" farebbe bene a guardarsi allo specchio, ma capira....?
Samuele Cozzatti 9 mesi fa su fb
"In generale preferiamo accordarci con un giocatore di una squadra ambiziosa, piuttosto che cercare un elemento importante che milita in una formazione che lotta per obiettivi piu bassi." Questo passaggio mi fa venire i brividi. Forse quando il Lugano acquistava un certo Hirschi (che non mi sembra arrivasse da un Langnau in piena lotta per il titolo) Habisreutinger era troppo impegnato a svendere Brunner allo Zugo. In più parla come se fosse in grado di soffiare regolarmente i top player alle squadre più blasonate quando in realtà a Lugano arrivano solo gli scarti (Cunti, Suri, Lammer), mentre ci si fa regolarmente soffiare i migliori giocatori (Rüfenacht, Hofmann). L'uomo del "vi porto la cultura del lavoro" dovrebbe cominciare a fare un po' di autocritica invece che restare sempre sul suo piedistallo dell'arroganza. E magari mostrare un po' di questa decantata cultura del lavoro con acquisti seri.
Joao Bienert 9 mesi fa su fb
90 min di applausi!
Bruna Danesi 9 mesi fa su fb
Samuele Cozzatti d'accordissimo con te
Kevin Cescotta 9 mesi fa su fb
Aspettando l'offerta a Zwerger e Müller (sempre che non sia già stata fatta) AHAHAHA RIDICOLO!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
TENNIS
58 min

Spettacolo a Ginevra: la sfida è ferma sull'1-1

Jack Sock - vincitore su Fabio Fognini - ha risposto a Dominic Thiem, che in precedenza aveva superato Denis Shapovalov

VIDEO
EUROPA LEAGUE
4 ore

Karius, incubo Europa: si rivedono i fantasmi di Kiev

Il portiere tedesco, in prestito al Besiktas, ha iniziato nel peggiore dei modi la fase a gironi di Europa League

SUPER LEAGUE
4 ore

Il Lucerna, atteso a Lugano, perde Schwegler e Ndenge

Brutte notizie per i lucernesi, che per diverse settimane dovranno fare a meno del difensore 35enne e del centrocampista 22enne

TENNIS
5 ore

Viktorija Golubic si ferma in semifinale

Niente finale per la 26enne rossocrociata, che a Guangzhou è stata sconfitta 2-6, 7-6(4), 6-1 da Samantha Stosur

HCAP / HCL
8 ore

Due battaglie da vincere per evitare il “Settebrutto”

Sempre ferme al palo, le ticinesi cercano i primi punti stagionali nell'unica partita che disputeranno nel weekend. L'Ambrì in casa con il Ginevra, il Lugano in trasferta a Zugo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile