Keystone
NATIONAL LEAGUE
27.11.18 - 10:480
Aggiornamento : 12:10

Bye Bye Arno: dopo 22 anni Del Curto lascia il Davos

L'head-coach 62enne ha conquistato sei campionati e cinque volte la Coppa Spengler

8 mesi fa Lo storico video di Del Curto: «Non dite "fuck you" all'arbitro...»

DAVOS - A Davos è finita un'era. Dopo oltre 22 stagioni Arno Del Curto si è dimesso e non è più l'head-coach dei grigionesi con effetto immediato.

La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno: era dal 1996 che il tecnico 62enne era seduto sulla panchina della Vaillant Arena, dove era ormai diventato un'icona.

In tutto questo tempo Del Curto ha collezionato sei titoli svizzeri (2002, 2005, 2007, 2009, 2011, 2015), cinque trionfi in Coppa Spengler (2000, 2001, 2004, 2006, 2011) e ha anche raggiunto la semifinale di Champions Hockey League nella stagione 2015/2016.

In questo campionato il club sta vivendo il momento più basso della sua storia dal 1993. In classifica i grigionesi occupano infatti  il penultimo posto con 20 punti dopo 21 partite, a 12 lunghezze dall'ottava piazza.


Commenti
 
sergejville 8 mesi fa su tio
Arno ha scritto una pagina dell'hockey svizzero, con la sua filosofia ed il suo gioco. Però so di essere una voce fuori dal coro nel non dimenticare i suoi isterismi a bordo pista (i primi 6-7 anni a Davos), stile peggior McSorley e soprattutto il suo spingere i giocatori ad un gioco spesso al limite della correttezza, spesso a scapito degli avversari (vedi ferimenti altrui causati dai vari Rizzi, Roth, Sciaroni, Wieser, Forster ecc.) ma addirittura anche dei propri elementi; come confessato in estate dallo stesso Sciaroni. Chapeau quindi ad Arno per quanto fatto di bello ma anche senza dimenticare i suoi difetti.
El Jardinero 8 mesi fa su tio
@sergejville No qua ti sbagli di grosso sergej d'accordo che Davos ha avuto in questi anni anche la fisicità come prerogativa ma l'hockey di Del Curto non c'entra nulla con quello di Mc Sorley dato che la prerogativa dell'ex coach davosiano è sempre stata la velocità. Non confondiamo le cose :)
Mat78 8 mesi fa su tio
Arrivederci maestro (magari come DS a Lugano ;-)
El Jardinero 8 mesi fa su tio
Immenso Del Curto 22 anni rappresentano una vera epoca. Non a caso viene meno lui e il Davos fa fatica... Danke viel mal Arno: MAESTRO DI HOCKEY. Quanti Natali passati a guardare il tuo grande Davos ....
occhiaperti 8 mesi fa su tio
Grazie Sure Del Curto per tutto ciò che hai fatto per lo sport, l'hockey, il riconoscimento del'hockey Svizzero e per Davos! Grazie di nuovo!
GI 8 mesi fa su tio
Infelice chiusura di un'era del disco su ghiaccio.....Non indifferente il vuoto che il signor Del Curto lascerà ! Un peccato lasciarsi così dopo così tanti anni ed innumerevoli successi....I migliori auspici per un futuro comunque sereno !!
mats70 8 mesi fa su tio
Arno sei un grande
Jenaplynski 8 mesi fa su tio
Resta comunque un grande personaggio e un esempio per tutto l’hockey svizzero ????
pardo54 8 mesi fa su tio
Un grande allenatore, un gran lavoratore che ha dato moltissimo all’hockey svizzero. Riconoscenza e ammirazione. Bye Arno.
cle72 8 mesi fa su tio
Penso sia una scelta giusta. Fatta da un grande allenatore e motivatore. Forse dopo 22 anni di successi quest'ultima è venuta meno e i risultati lo dimostrano. Meritata pensione se fossi in lui.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SERIE A
1 ora

SuperMario, è fatta: firma da 1'500'000 (più bonus) e riti iperscaramantici

Mario Balotelli è un giocatore del Brescia. Ha firmato un contratto annuale, con rinnovo automatico in caso di salvezza. Con Cellino accordo raggiunto poco prima di sabato... 17

BOLOGNA
4 ore

Leucemia e letto di ospedale, Mihajlovic allena in streaming

Ricoverato nel reparto di ematologia del Sant'Orsola, il tecnico sta comunque guidando allenamenti e partite del suo Bologna

HCAP
6 ore

Altro guaio per l'Ambrì: frattura alla mano per Jelovac

Il 24enne difensore si è infortunato bloccando un tiro contro il Barys Astana. Dovrà rimanere ai box per sei settimane

CICLISMO
8 ore

Il dolore dell'avversario di una vita: «L’avevo sentito due settimane fa, sono distrutto»

Eddy Merckx ha vissuto gran parte della sua carriera battagliando con Gimondi, scomparso ieri in Sicilia in seguito a un malore

COPPA SVIZZERA
19 ore

Lugano: primo turno di Coppa dolcissimo, steso il Concordia

Nessun problema per i bianconeri, vittoriosi 5-0 in terra renana grazie alla doppietta di Holender e ai gol di Gerndt, Aratore e Sulmoni

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile