Keystone
HCAP
30.10.18 - 09:310
Aggiornamento : 18:36

«Non troppo golosi, ma equilibrati: siamo sulla strada giusta»

Michaël Ngoy, difensore roccioso e affidabile, è alla sua terza stagione in biancoblù: «Ogni giorno lavoro per meritarmi il posto e dimostrare alla società che ha fatto bene a darmi questa chance»

AMBRÌ - Uscito con un sol punto e un po' d'amaro in bocca dal match casalingo con lo Zugo, l'Ambrì - che per quanto mostrato sul ghiaccio avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più -, resta ottimista e, in vista dell'incontro di questa sera a Bienne, vuole ripartire proprio dalla prestazione offerta.

«Quando perdi in quel modo ai rigori c'è sempre un po' di delusione, ma se guardiamo la prova nel suo insieme sappiamo di aver fatto molto bene senza mai mollare - esordisce Michaël Ngoy analizzando innanzitutto la performance contro i Tori - Siamo stati pazienti e, senza forzare, abbiamo continuato a giocare il nostro hockey sapendo che primo o poi il gol sarebbe arrivato».

Anche a Friborgo la truppa di Cereda aveva lottato dal primo all'ultimo ingaggio, venendo - in quel caso - sconfitta all'overtime. «L'hockey che giochiamo adesso credo sia piacevole, ma anche lì ci è mancata una piccolissima percentuale per ottenere di più. Vogliamo sempre qualcosa in più, ma non dobbiamo nemmeno dimenticarci da dove arriviamo o essere troppo golosi e scoprirci. Serve equilibrio, penso che la strada sia quella giusta».

Questa sera c’è l’ostacolo Bienne, avversario tosto e affamato dopo i due ko filati rimediati contro il Losanna. I Seelanders, con 52 gol segnati, hanno di gran lunga il miglior attacco del campionato e nel primo incrocio alla Valascia si erano imposti 5-1. «Vero, ma sono tutte partite importanti e allo stesso tempo difficili. Lo abbiamo visto anche contro il Rappi quando in casa abbiamo vinto 2-1. Loro sono pericolosi, ma in difesa in questo periodo siamo cresciuti parecchio (sono solo 8, rigori esclusi, i gol subiti negli ultimi 6 match, ndr). Vogliamo giocare il nostro hockey dall'inizio alla fine e così facendo non vedo perchè non potremmo fare risultato».

Una curiosità... a Bienne con che numero giocherai? «Spero 82... (ride, ndr). Alla prima partita fuori casa non c'era e dunque ho iniziato ad usare il 39. Dopodiché la maglia è stata ordinata e per Friborgo sembrava fatta, ma c'è stato un altro intoppo... Adesso dovrebbe essere pronta».

Ultime battute legate al ritorno ad Ambrì di Michael Fora. Ngoy, inizialmente in “stand by”, ha ricevuto l’offerta per un nuovo contratto in giugno dopo la partenza oltreoceano del difensore ticinese. Ora il 36enne sta brillando e può già vantare 5 punti (1 gol) oltre ad un bilancio personale di +2. Tutto è bene quel che finisce bene... sia per Ngoy che per i biancoblù che possono ancora annoverare l’esperto difensore. «Sapevo che la squadra mi voleva tenere, ma all’inizio era un po' difficile. Sono stato quasi sul punto di smettere...». E sarebbe stato un peccato. «Fa piacere, adesso sono ancora più motivato nel voler mostrare al gruppo e alla società che hanno avuto ragione a darmi questa chance. Sta a me dimostrare sempre di meritare il posto. Quanto a Fora… col suo ritorno la squadra è ancora più forte».

Commenti
 
Zarco 10 mesi fa su tio
Difatti! 6 pappine
Evry 10 mesi fa su tio
Solo Cereda ci crede !!! auguri
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SERIE A
10 min

Berlusconi punge i rossoneri: «Il mio Monza batterebbe il Milan attuale 3-0»

All'ex patron del Milan il nuovo corso targato Giampaolo non piace. Lo ha fatto chiaramente capire con una battuta...

SERIE A1
3 ore

Francesco Totti torna a giocare

L'ex capitano della Roma disputerà il campionato di calcio a 8 nella stessa squadra di Vucinic, Candela, Pizarro e Perrotta

LIGUE 1
6 ore

Cinque amici del cuore e 11'000 euro a testa al mese: Neymar vive così

Si chiamano "Los Toiss" e vivono a Parigi nella villa del campione brasiliano: «Siamo una via di fuga per lui, lo aiutiamo a liberarsi dallo stress»

TENNIS
15 ore

King Roger trascina il Team Europe

Il campione renano ha vinto il doppio in coppia con Zverev. In precedenza Tsitsipas aveva regalato il momentaneo 2-1 grazie al successo maturato su Fritz

HCAP
15 ore

Ambrì ancora al tappeto, col Ginevra arriva il quarto ko consecutivo

I biancoblù trovano il primo punto della stagione ma vengono superati per 3-2 ai rigori dalle Aquile

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile