TiPress
HCAP
10.10.18 - 22:110
Aggiornamento : 11.10.18 - 10:00

«Ad Ambrì sento fiducia e mi diverto. Kubalik? È affamato»

Samuel Guerra, difensore 25enne, ricopre un ruolo importante nello scacchiere di coach Cereda: «Mi trovo bene con questo sistema di gioco. Il match col Davos? Sfida che vale già tanto»

AMBRÌ - In cerca di maggior costanza nel rendimento e compattezza dopo le ultime prestazioni, con i successi contro Langnau e Ginevra seguiti dal più recente tris di ko contro Lugano, Zurigo (all'OT) e Berna, l'Ambrì è al lavoro agli ordini di coach Cereda per affinare i meccanismi e preparare il duello col Davos.

«Ci sono ancora parecchi alti e bassi che si vorrebbero evitare, ma sono fattori che si possono incontrare in un cammino lungo come quello della regular season - spiega il biancoblù Samuel Guerra, difensore 25enne - Dobbiamo lavorare per cercare continuità e riuscire a portare sul ghiaccio lo stesso gioco ogni partita. Deve essere un nostro obiettivo, sin qui non ha funzionato».

I punti conquistati sono comunque 10 in 8 match: non tutto è ovviamente da buttare. «Di positivo c’è che in squadra c’è una bella alchimia. Attaccanti e difensori si trovano bene col sistema di Cereda. Abbiamo preso qualche “schiaffo", ma anche dimostrato che, giocando sui nostri livelli, sappiamo far bene contro qualsiasi squadra».

Nell'ultimo trittico l'Ambrì ha raccolto poco. «L’ultima settimana è stata dura, abbiamo giocato contro tre delle squadre più forti del campionato. Non ci sono dubbi su questo, ma abbiamo commesso errori evitabili. Senza alcune leggerezze saremmo rimasti più a lungo in partita. Ora dobbiamo solo avere pazienza, rimanere disciplinati e portare la giusta attitudine in pista gara dopo gara».

Il prossimo avversario, da affrontare venerdì alla Valascia, è il Davos di Del Curto. I grigionesi stanno faticando maledettamente: ad Ambrì arriveranno affamati. «Sarà una partita importante per darci determinate conferme sulla bontà del lavoro svolto. Sappiamo che arriveranno col coltello tra i denti. In palio ci sono punti preziosi, è una partita che vale già tanto e in gioco ci saranno parecchie emozioni. Il Davos zoppica? Lasciamoli stare... conosco bene la realtà gialloblù, so che possono riprendersi e infilare in un attimo una serie positiva».

A livello personale Guerra, reduce da due campionati a Zurigo, sta trovando spazio in tutte le situazioni - è il giocatore più impiegato con una media di 19'33" a partita - e gode di tanta fiducia. Oltre a questo sono già 6 (1 gol) i punti messi a referto. «Mi trovo bene e mi sento a mio agio col sistema di gioco. Sento la fiducia dello staff tecnico e di tutta la famiglia biancoblù, cosa che non ho avuto negli ultimi anni ed ho ritrovato ad Ambrì. Questo aspetto mi sta aiutando a giocare senza troppe pressioni e a divertirmi sul ghiaccio. Mi sto divertendo tantissimo e di conseguenza arrivano anche i risultati. Continuerò a lavorare duro convinto di essere sulla strada giusta».

In carriera il 25enne, tre volte campione svizzero con le maglie di Davos (2) e Zurigo (1), ha giocato con svizzeri e stranieri di altissimo livello. Al difensore chiediamo un parere su Dominik Kubalik, 23enne ceco che, già dalla scorsa stagione, ha conquistato a suon di gol il popolo biancoblù. «Che sia forte lo hanno capito tutti già da un pezzo... (ride, ndr). Personalmente mi piace dire che è affamato. Lo scorso anno ad Ambrì, da quando è arrivato, ha vissuto una parentesi già positiva, ma quest'estate si è presentato con altri grandi obiettivi che si è posto personalmente. Vedo ogni giorno la sua fame di migliorare e l'ambizione di arrivare al livello più alto possibile. Ha un tiro micidiale, sa sfruttare tutti i suoi punti di forza».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
VISIO 1 anno fa su tio
Kubalik nettamente il migliore, auguri
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SWISS LEAGUE
27 min
Con Monnet (e Bezina), il Sierre fa sul serio: «Cittadina passionale, mi ricorda Ambrì»
L'attaccante 38enne: «Sono contento di aver ritrovato Goran dopo le avventure vissute insieme in Nazionale»
SUPER LEAGUE
9 ore
«Ripresa? Non si mette molto bene»
Angelo Renzetti, presidente del Lugano: «Non si tratta tanto di far felice qualcuno, ma di essere coerenti»
PARIGI
13 ore
«Contrasti e mascherine? C'è troppa incoerenza»
Didier Deschamps, ct della Nazionale francese: «Tutto è legato agli incassi...»
BERNA
16 ore
Sport: via libera agli eventi con al massimo 300 persone
Il Consiglio federale ha comunicato nuovi importanti allentamenti sulle misure per combattere la pandemia
SUPER LEAGUE
20 ore
«È ancora tutto un po' strano. Bundesliga? Ho spento dopo 10'»
Anche lo Zurigo è tornato in campo. Marchesano: «La sensazione è che si riprenda: attendiamo il verdetto della SFL»
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
23 ore
«Campionato falsato, tra infortuni pesanti e assenze politiche»
Arno Rossini contrario al via della Super League: «I dirigenti del nostro calcio si sono mostrati deboli».
HCL
1 gior
Sannitz scherza: «Sono il più vecchio del gruppo? Sì, ma non si nota...»
La bandiera del Lugano: «Sono davvero soddisfatto della mia carriera, ma ci tengo a dire che non è ancora finita».
BUNDESLIGA
1 gior
Il Bayern stende il Borussia di Favre e allunga in classifica
La formazione bavarese ha espugnato Dortmund con il punteggio di 1-0. Poker del Wolfsburg al Leverkusen (4-1)
SUPER LEAGUE
1 gior
Lugano & coronavirus: i risultati del giocatore coinvolto
La società bianconera ha chiarito la questione riguardante il proprio calciatore risultato positivo al Covid-19
AUTOMOBILISMO
1 gior
Scandalo e figuraccia: Abt sospeso da Audi per l'imbroglio nel GP virtuale
Il pilota tedesco aveva fatto correre al suo posto un professionista di esports: «Chiedo scusa a tutti»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile