MEDVEDEV D. (RUS)
2
Wawrinka S. (SUI)
2
5 set
(2-6 : 6-2 : 6-4 : 6-7 : 1-2)
MEDVEDEV D. (RUS)
2 - 2
5 set
2-6
6-2
6-4
6-7
1-2
Wawrinka S. (SUI)
2-6
6-2
6-4
6-7
1-2
ATP-S
AUSTRALIAN OPEN
Winner plays Rublev or Zverev A.
Ultimo aggiornamento: 27.01.2020 08:15
Tipress
Sei derby ogni anno. Non saranno troppi?
NATIONAL LEAGUE
29.09.18 - 11:000
Aggiornamento : 20:10

La regular season e quelle famigerate sei partite in più...

Per giungere alle canoniche 50 giornate - dieci anni fa - sono stati creati tre mini-gruppi gruppi geografici in cui le squadre si sfidano tra di loro. Ma la divisione non fa l'unanimità, anzi...

LUGANO - Sono state introdotte ormai dieci anni fa (stagione 2008-2009). Ma non hanno mai fatto l’unanimità. Anzi spesso sono state criticate e invise. Dagli addetti al lavoro e (soprattutto) dai tifosi.

Stiamo parlando delle famose (o famigerate vedete un po’ voi) sei gare in più che le squadre di National League sono obbligate a giocare contro tre avversarie prestabilite per raggiungere la fatidica quota di 50 partite in regular season. La divisione in tre gruppi “geografici” composti da quattro squadre - forse una pensata per scimmiottare la NHL - da noi non ha alcun senso visto che la trasferta più lunga (Ginevra - Davos) la si può fare comodamente in autobus in poco più di 6 ore. Sarebbe allora più sensato, se si vuole confermare questa formula, formare dei gruppi equilibrati in base alla forza delle squadre (attribuita dal campionato precedente).

In questo modo si andrebbe ad evitare di avere ogni anno le stesse contendenti nelle partite supplementari (anche i derby perdono un po’ di fascino se giocati così spesso) e soprattutto non si andrebbe a penalizzare alcuna squadra. Sì, perché giocare sei volte contro la lanterna rossa del campionato non è la stessa cosa che giocare sei volte con la prima della classe (e viceversa). Da questo lato il “gruppo” che comprende le due squadre ticinesi è sempre stato piuttosto tosto. Ambrì e Lugano, nelle ultime cinque stagioni, sono state sempre accompagnate dall’ambizioso Zugo.

Il trio è stato completato dapprima dal neopromosso Losanna (2013/14), poi da Berna (14/15) e Bienne (15/16) e infine nelle ultime tre stagioni (compresa questa) dal Davos. Non proprio le avversarie più abbordabili e le sfide più semplici da affrontare per le ticinesi (derby compresi). Come si può vedere nel box l’Ambrì - nelle cinque stagioni passate - non è mai riuscita ad avere un bilancio positivo nelle sei sfide disputate contro lo Zugo (2 in pareggio e 3 in svantaggio) e Lugano (1 in pareggio e 4 in svantaggio). Gli unici sorrisi biancoblù sono stati nel 2013/14 (l’anno dei playoff) con il neopromosso Losanna e nel 2015/16 con il Bienne che concluse quella stagione all’ultimo posto. Anche il Lugano ha sempre faticato con lo Zugo (2 in pareggio e 3 in svantaggio). Nel “girone ticinese”, poi, solo una volta su cinque si sono registrate due squadre condannate ai playout (Ambrì e Bienne nel 2014). Mentre gli altri gironcini hanno vissuto questo onere due volte. Insomma le avversarie contro cui si giocano le due partite supplementari contano. Eccome se contano. Forse è ora che la formula venga rivista...

2013/14:

Lugano (5°), Ambrì (6°), Losanna (8°), Zugo (10°)

AMBRì:  Losanna (4-2), Zugo (3-3) - Lugano (2-4)
LUGANO: Losanna (5-1) - Ambrì (4-2) - Zugo (3-3)

Friborgo (2°), Bienne (11°), Berna (9°), Ginevra (4°)
Rapperswil (12°), Zurigo (1°), Kloten (3°), Davos (6°) 

2014/15:

Ambrì (11°), Zugo (4°), Lugano (3°), Berna (2°)

AMBRì: Zugo (3-3), Berna (2-4), Lugano(2-4)
LUGANO: Ambrì (4-2), Berna (3-3), Zugo (2-4)

Friborgo (9°), Bienne (8°), Losanna (7°), Ginevra (6°)
Rapperswil (12°), Zurigo (1°), Kloten (10°), Davos (5°)

2015/16:

Ambrì (10°), Zugo (4°), Lugano (5°), Bienne (12°)

AMBRÌ: Bienne (4-2), Lugano (3-3), Zugo (1-5)
LUGANO: Bienne (3-3), Ambrì (3-3), Zugo (2-4)

Friborgo (6°), Ginevra (3°), Berna (8°), Losanna (9°)
Langnau (11°), Zurigo (1°), Kloten (7°), Davos (2°)

2016/17:

Ambrì (12°) , Davos(5°), Lugano (7°), Zugo (3°)

AMBRì:Zugo (2-4), Lugano (2-4), Davos (1-5)
LUGANO:Ambrì (4-2), Davos (3-3),  Zugo (2-4)

Bienne (8°), Ginevra (6°), Losanna (4°), Friborgo (11°)
Langnau (10°), Zurigo (2°), Kloten (9°), Berna (1°)

2017/18:

Ambrì (11°), Lugano (4°), Davos (6°), Zugo (2°)

AMBRÌ: Davos (3-3), Lugano (1-5),  Zugo (1-5)
LUGANO: Ambrì (5-1), Davos (4-2), Zugo (3-3)

Berna (1°), Ginevra (8°), Losanna (10°), Friborgo (5°)
Langnau (9°), Zurigo (7°), Kloten (12°), Bienne (3°)

MINI-GRUPPI DI NLA

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.
Commenti
 
Gus 1 anno fa su tio
Ogni tanto mi domando cosa vanno a fare i rappresentanti dei due club ticinesi alle riunioni della Lega. E`ovvio che i balivi d'oltralpe fanno tutto il possibile per fregare le Ticinesi. Quindi bisognerebbe reagire.
Cichett 1 anno fa su tio
Per citare uno striscione che puntualmente viene esposto alla fine delle RS da una nota tifoseria d'oltralpe.... "50 partite, sono 6 di troppo!"
zecca 1 anno fa su tio
Basta fare una lega di 14 squadre (+ Kloten + 1) e le partite di RS sarebbero 52 (4 volte contro ciascuno). Ma per le cose semplici non c'è mai posto nella lega …
Bibo 1 anno fa su tio
@zecca Già così si fa fatica a trovare 12 squadre veramente competitive ma soprattutto solide finanziariamente, 2 in più sarebbe molto problematico... Sarebbe allora meglio fare 5 turni completi oppure far giocare queste 6 partite in base alla stagione precedente, prime 4, seconde 4 e ultime 4...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
1 ora
Il Lugano bagna il 2020 con una sconfitta... e ora si attendono i rinforzi
La formazione ticinese è caduta a San Gallo contro la seconda forza di questo campionato. La nota positiva è la rete di Bottani
LOS ANGELES
8 ore
"Egoista e spietato, per questo amo Kobe Bryant"
Dominatore in campo e con una vita privata turbolenta, l'ex cestista ha lasciato un vuoto enorme nel cuore di tanti. Parlare al passato è difficile
LOS ANGELES
8 ore
"Nooooooooooo God please No!"
Migliaia di personaggi famosi hanno usato i social network per ricordare Kobe Bryant
STOP AND GO
9 ore
Gli artigli dell'Ambrì, i garretti del Lugano, il pianto del Langnau
I biancoblù non mollano, i bianconeri sono (forse) definitivamente ripartiti. I bernesi invece hanno infilato un filotto negativo
TENNIS
12 ore
Nadal contro il suo "imitatore": «Kyrgios? A volte non mi piace per niente»
Rafa se la vedrà proprio con l'australiano negli ottavi di finale: «Quando gioca a tennis seriamente è positivo, ma del resto non mi interessa»
SUPER LEAGUE
14 ore
Uno-due San Gallo e il Lugano va ko
I bianconeri sono caduti 3-1 in casa dei biancoverdi. Il vantaggio di Bottani è stato cancellato dalle reti, in 2', di Demirovic e Ruiz
SCI ALPINO
17 ore
Yule padrone a Kitzbühel
Nuova grande prestazione del 26enne che - 52 anni dopo il successo di Dumeng Giovanoli - in Austria ha battuto Schwarz e Noel
TENNIS
18 ore
Nessun blocco per il diesel Federer
Partito lento, il basilese è poi stato inesorabile contro Fucsovics, cancellato 4-6, 6-1, 6-2, 6-2. Nei quarti sfida a Tennys Sandgren
SCI ALPINO
21 ore
Anche Lara Gut può (finalmente) sorridere
Primo podio stagionale per la ticinese, terza nel superG di Bansko, preceduta da Shiffrin e Bassino
PREMIER LEAGUE
1 gior
Affanno United, "atmosfera tossica": «Situazione imbarazzante»
Rio Ferdinand, ex difensore: «I bambini nelle scuole non indosseranno più le magliette dei Red Devils...»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile