Keystone
HCAP - L'ANALISI
23.09.18 - 11:000
Aggiornamento : 19:17

Solido e frizzante: il primo Ambrì è convincente

Trascinati da un Kubalik in uno stato di forma eccezionale - 4 i punti per il ceco in due gare - i biancoblù hanno disputato due ottime gare contro Zugo e Davos. L'inizio è beneaugurante

AMBRÌ - È stato un Ambrì da applausi quello ammirato nel primo weekend stagionale. Concreto, solido, frizzante e persino capace di divertire. I primi 120' di gioco del nuovo campionato hanno detto che i biancoblù hanno diverse frecce al proprio arco. 

Se già venerdì sera contro lo Zugo i leventinesi avevano portato sul ghiaccio tanta determinazione e grinta - raccogliendo però soltanto applausi - ieri nei Grigioni Zwerger e compagni hanno disputato un match quasi perfetto, mettendo la museruola al Davos di Arno Del Curto. Senza dimenticare che nel fine settimana non ha potuto scendere sul ghiaccio lo squalificato Lorenz Kienzle, un elemento su cui i leventinesi puntano tanto. 

A mettersi particolarmente in luce è stato senza dubbio Dominik Kubalik, autore di tre reti e un assist. Il ceco ha partecipato a quattro delle sei rete realizzate contro Tori e gialloblù. Una certezza per la formazione di Luca Cereda, un cecchino di cui l'Ambrì ha assoluto bisogno. Enorme talento e classe cristallina: Zwerger e Kubalik, due attaccanti che sanno come far "ballare" il disco, hanno tutte le potenzialità per albergare nella parte alta della classifica marcatori. 

Ieri alla Vaillant Arena è funzionato molto bene anche il gioco in superiorità numerica: su quattro occasioni con l'uomo in più i ticinesi hanno trovato tre reti. Non male per un esercizio che molto spesso decide le partite.

È invece rimasto un po' in ombra - malgrado il gol firmato ieri a Davos - Matt D'Agostini: il canadese non sembra ancora aver raggiunto il livello mostrato l'anno scorso. Ma il tempo è sicuramente dalla sua parte... Anche da Nick Plastino ci si attende qualche impulso in più.

Insomma Luca Cereda non ha cambiato di una virgola il suo credo hockeystico. Quello ammirato contro Zugo e Davos è l'Ambrì che l'allenatore di Sementina vorrebbe vedere sempre. Ad ogni modo, i tre punti centrati in terra grigionese devono soltanto essere un punto di partenza... La strada, per una squadra come quella leventinese, è sempre in salita. Solo se si pedala più dell'avversario, si può sperare di vincere le partite. E questo Luca Cereda e i suoi giocatori lo sanno bene...

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
1 ora
Ohtamaa verso la KHL, spalle coperte con Postma: «Avanti con 4 stranieri»
Col finnico in partenza (contratto in scadenza il 3 novembre), i bianconeri hanno annunciato l'arrivo in prova del canadese. Domenichelli: «Paul è un difensore molto valido, il mio compito...»
NATIONAL LEAGUE
4 ore
«Pestoni? A volte decisivo ma si prendeva delle pause»
Alex Chatelain dentro la crisi del Berna: «Un avvio del genere ci ha lasciato spaesati. Jalonen rinnovato per rinforzare la sua posizione? Può anche essere. Monitoriamo Gaëtan Haas»
HCL
7 ore
Nuovo straniero a Lugano? C'è Paul Postma
Il 30enne difensore canadese si allenerà da mercoledì agli ordini di Sami Kapanen
HCAP
10 ore
Guai a fidarsi dell'Orso ferito
Il Berna sta vivendo una stagione complicata. Rimane però pericolosissimo. L'Ambrì deve prestare attenzione
NATIONAL LEAGUE
18 ore
Tanto tuonò che piovve: squalifica per Künzle
Reo di aver colpito e affondato Sabolic, il 25enne attaccante del Bienne è stato "richiamato" dalla Commissione disciplinare: aperta una procedura a suo carico
MOTOGP/FORMULA1
19 ore
Rossi-Hamilton, scambio di bolidi? «Ci stiamo lavorando»
Il Dottore sulla Mercedes AMG F1 e Lewis in sella alla Yamaha M1: in dicembre "l'incrocio" dovrebbe concretizzarsi
HCAP
22 ore
L'Ambrì perde Sabolic per 6-8 settimane
L'attaccante sloveno, toccato duro da Mike Künzle nel match di Coppa giocato a Bienne, ha subito un infortunio ai legamenti del ginocchio destro
HCL - L'ANALISI
1 gior
Lugano: Coppa amara, ma...
Ancora una volta gli ottavi di finale di Coppa rappresentano il capolinea per il Lugano. Ma in campionato...
SUPER LEAGUE
1 gior
Un pareggio senza infamia e senza lode
Per capire se la vittoria di Sion, ottenuta prima della pausa, ha rilanciato i bianconeri bisognerà attendere i prossimi impegni. Ieri il pesante campo di Cornaredo ha condizionato la partita
HCL
1 gior
Lugano, via Spooner: «Equilibrio soddisfacente senza di lui»
Hnat Domenichelli, GM bianconero: «Ryan si è sempre comportato in modo serio e professionale. Non ci sembrava giusto bloccare la sua carriera, gli auguriamo buona fortuna»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile