Tipress
Ireland chiede una reazione alla sua squadra.
HCL
07.09.18 - 09:010
Aggiornamento : 16:25

Lugano a caccia della redenzione contro il Banska Bystrica

I bianconeri cercano la prima vittoria in Champions Hockey League dopo le opache prestazioni fornite nei primi due match. Per rimanere in corsa dovranno però entrare in pista con un'attitudine diversa

LUGANO - Per il Lugano è giunto il tempo di tornare a vincere. Non solo, i giocatori bianconeri sono pure chiamati a un’immediata inversione di tendenza nelle prestazioni. Perché la squadra (non) ammirata nei primi due impegni di Champions Hockey League - e che ha visto la sua striscia negativa salire a tre - è apparsa molle. Svogliata. Quasi indolente. E questo atteggiamento ha fatto infuriare, e non poco, coach Ireland che non le ha mandate a dire. Il Lugano, che aveva vinto le sue prime tre amichevoli, sembra essersi smarrito. E le (tante) assenze, soprattutto nel reparto arretrato, non possono e non  devono essere un alibi per le brutte prestazioni fornite in Europa.

Voglia di redenzione - Questa sera i bianconeri hanno la possibilità di redimersi. Alla Cornèr Arena, alle ore 19.45, va infatti in scena la rivincita contro quel Banska Bystrica che sei giorni fa aveva impartito una severa lezione ai bianconeri, battendoli per 5-2. Una partita importante, quella contro gli slovacchi, sia per la classifica di CHL - in caso di ulteriore sconfitta il Lugano si troverebbe praticamente tagliato fuori dai giochi - sia a livello mentale. Perché vincere aiuta a vincere. E all’inizio del campionato, ormai, mancano solamente due settimane. Per riassaporare il sapore dolce del successo, i bianconeri dovranno però ritrovare - oltre ai vari infortunati - anche l’attitudine, la grinta e la voglia messe in mostra nei passati playoff. Gli ingredienti per fare bene, ad ogni modo, ci sono tutti.

Greg non si ferma più - In questo precampionato altalenante, il Lugano ha anche potuto annoverare qualche conferma. Su tutte quella di Gregory Hofmann che anche in queste partite di preparazione si è confermato scorer di razza. Il capocannoniere degli scorsi playoff (14 reti) ha infatti realizzato ben cinque gol nelle sei partite disputate. Segnali incoraggianti arrivano pure da Linus Klasen, che sembra in ripresa dopo la tribolata primavera scorsa.

Difesa contata - Ci vorrà ancora un attimo di tempo, invece, per giudicare il nuovo difensore straniero. Taylor Chorney deve ancora abituarsi al maggior tempo di gioco sul ghiaccio, alle accresciute responsabilità e pure a delle piste europee più grandi. Nel settore difensivo, poi, il Lugano aspetta con impazienza il rientro di due uomini chiave: quello di Alessandro Chiesa - fuori per la rottura del tendine di Achille rimediata dalla famigerata partita di Davos - e quello di Julien Vauclair, infortunatosi durante la sfortunata serie di finale contro i Lions. Nelle ultime due partite di Champions Hockey League Ireland ha pure dovuto fare i conti con gli infortuni di Romain Loeffel (tre assist fin lì e neppure sceso in pista nelle due trasferte) e di Stefan Ulmer, colpito duro da una discata nel primo tempo contro il Pilsen e non più schierato. Insomma, piove sul bagnato. Anche se l’ex Ginevra e il giurassiano dovrebbero poter rientrare questa sera, mentre per il capitano ci vorrà ancora un po’ di pazienza.

Va meglio in attacco - Sul fronte offensivo l’infermeria risulta molto meno affollata con gli unici “clienti” - Alessio Bertaggia e Luca Fazzini - che potrebbero abbandonarla già questa sera. Buone notizie, insomma, per Greg Ireland, che però questa sera vorrà vedere sul ghiaccio una squadra diversa. Una squadra che lotta, suda e pattina. Unita. Compatta. Perché solo così si raggiungono i risultati. Solo così si può tornare a vincere.

Risultati del precampionato bianconero:

Amichevoli: (3 V - 1 S)

Ticino Rockets - Lugano 1-6

RETI: Hofmann (2), Walker (2), Cunti, Vedova.
ASSIST: Fazzini, Loeffel (2), Jörg (2), Morini, Klasen, Romanenghi, Bertaggia, Chorney.

 Lugano - Dornbirn 4-2

RETI: Morini, Bertaggia, Lapierre, Hofmann.
ASSIST: Romanenghi, Hofmann, Wellinger, Lajunen,Loeffel, Chorney.

Lugano - Linz 3-1

RETI: Hofmann, Morini, Lapierre.
ASSIST: Lajunen, Wellinger (2), Cunti.

Lugano - Mannheim 1-4

RETI: Fazzini.
ASSIST: Jecker, Hofmann.

Champions Hockey League: (0 V - 2 S)

Pilsen - Lugano 3-2

RETI: Reuille, Klasen.
ASSIST: Sannitz, Lapierre, Lajunen.

Banska Bystrica - Lugano 5-2

RETI: Hofmann, Lajunen.
ASSIST: Chorney.

 

Commenti
 
sergejville 1 anno fa su tio
Parlare di "redenzione" mi sembra un po'esagerato.
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
59 min
Lo Zurigo si tiene stretto Noreau
Il difensore canadese ha rinnovato fino al 2022 il suo accordo con i Lions. Sven Leuenberger: «Maxim dà impulsi importanti al nostro gioco»
NATIONAL LEAGUE
2 ore
Calle Andersson resta fedele al Berna
Il difensore 25enne, che di recente era stato accostato a diversi club - tra cui anche il Lugano -, ha rinnovato con gli Orsi fino al 2023
TENNIS
5 ore
Federer battuto, a Buenos Aires la spunta Zverev
Il 22enne tedesco ha vinto il secondo round del tour d'esibizione. King Roger piegato 7-6(2), 7-6(2)
HCL
6 ore
«Il mio Lugano era in crisi, non questo»
Penultimo ma combattivo, sul ghiaccio della Cornèr Arena il Rapperswil non baderà troppo ai bianconeri: «A noi interessa poco come sta il nostro avversario»
SUPER LEAGUE
8 ore
«Sabbatini potrebbe non rientrare prima dell'anno nuovo»
Maurizio Jacobacci sta preparando il Lugano per Thun: «Siamo pronti. Abbiamo recuperato Bottani, Gerndt ha avuto qualche problema con la pubalgia ma si è allenato con il gruppo»
FORMULA 1
15 ore
«La Ferrari è un posto strano, non andarci»
Bernie Ecclestone ha messo in guardia Hamilton, che nel 2021 potrebbe cambiare scuderia: «Fossi in lui vincerei un altro titolo e mi ritirerei»
SUPER LEAGUE
19 ore
«Stéphane Henchoz è un falso...»
Il portiere del Sion - Kevin Fickentscher - non ha per niente apprezzato le ultime dichiarazioni del suo ex allenatore: «È impossibile per me lavorare con personaggi del genere, mi ha deluso»
FORMULA 1
22 ore
Ferrari, 40'000'000 per liberarsi di Vettel
L'incidente di Interlagos è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso. A Maranello stanno pensando di lasciar libero il tedesco, che però ha ancora un anno di ricchissimo contratto
MOTOGP
1 gior
Marc Marquez: «Alex con me in Honda? Lo avrei preferito in un altro box»
Il campione del Mondo della classe regina ha commentato l'arrivo del fratello nel team ufficiale HCR: «Mi è stato chiesto un parere, non potevo dire di no. Cercherò di dargli alcuni consigli, ma...»
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
1 gior
«Vlado da incatenare e da portare a Muri»
La Svizzera andrà all'Europeo senza il suo selezionatore, tentato dal Napoli? «Il suo eventuale rinnovo è anche una scelta politica»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile