Basilea
0
Apoel
0
1. tempo
(0-0)
Lask Linz
0
Az Alkmaar
0
1. tempo
(0-0)
FC Porto
0
Bayer Leverkusen
0
1. tempo
(0-0)
Gent
0
Roma
0
1. tempo
(0-0)
Istanbul Basaksehir
0
Sporting Cp
0
1. tempo
(0-0)
Malmo Ff
0
Vfl Wolfsburg
0
1. tempo
(0-0)
Espanyol
0
Wolverhampton
0
1. tempo
(0-0)
Basilea
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Apoel
0-0
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:06
Lask Linz
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Az Alkmaar
0-0
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:06
FC Porto
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Bayer Leverkusen
0-0
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:06
Gent
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Roma
0-0
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:06
Istanbul Basaksehir
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Sporting Cp
0-0
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:06
Malmo Ff
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Vfl Wolfsburg
0-0
RIEKS SOREN
5'
 
 
5' RIEKS SOREN
First leg (1-2).
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:06
Espanyol
EUROPA LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Wolverhampton
0-0
 
 
6'
TRAORE ADAMA
TRAORE ADAMA 6'
First leg (0-4).
Venue: RCDE Stadium.
Turf: Natural.
Capacity: 40,500.
Referee: Marco Guida (ITA).
Assistant referees: Matteo Passeri (ITA), Giorgio Peretti (ITA).
Fourth official: Fabio Maresca (ITA).
Video Assistant Referee: Maurizio Mariani (ITA).
Assistant Video Assistant Referee: Ciro Carbone (ITA).
28/2: Europa League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 27.02.2020 19:06
TiPress
LUGANO
01.06.18 - 07:010
Aggiornamento : 23:05

KHL, Ambrì, Lugano e un desiderio: parla Ivano Zanatta

L'ex direttore sportivo dei biancoblù si è lasciato alle spalle l'esperienza da vice-allenatore del Sochi e ora guarda avanti: «Un giorno mi piacerebbe tornare a Lugano, sarebbe un onore»

LUGANO - Viaggi, chilometri su chilometri, tanto lavoro e una miriade di dirette streaming per aggiornarsi su tutto ciò che l'hockey mondiale propone. Nella lunga stagione appena andata agli archivi Ivano Zanatta - una volta chiusa la sua avventura ad Ambrì la scorsa primavera - è (ri)partito dalla KHL (campionato che aveva già abbracciato in passato) per ricoprire il ruolo di vice-allenatore dell'HC Sochi. Una stagione logorante, ma senza dubbio arricchente. 

«Sono stato via dal 23 giugno scorso fino al 29 aprile, dopo i Mondiali in Ungheria con l'Italia - è intervenuto Ivano Zanatta - Dieci mesi senza tornare, ora mi godo qualche giorno di relax...».

Come è andata la stagione a Sochi?
«Inizialmente ero un po' spaventato del livello della nostra squadra, se paragonato alla concorrenza. Con il duro lavoro, però, abbiamo colmato un po' di questo gap. Siamo usciti al primo turno dei playoff, è vero, ma non ci aspettavamo di andare oltre. Non dobbiamo dimenticare che ci siamo pure tolti lo sfizio di ottenere 5 punti su 6 contro lo SKA San Pietroburgo, compagine che è arrivata fino alla finale della Western Conference. In generale è stato fatto un buon lavoro, soprattutto con i giovani». 

Ma non ci sarà un secondo anno, giusto?
«No, non resterò. Non ci sono le idee in chiaro sulla pianificazione della prossima stagione. In più ci sono alcuni problemi finanziari che preoccupano il club». 

La KHL è un campionato di fama mondiale, ma il tempo libero per sé è poco...
«Sicuramente. Tanto lavoro, tanti viaggi, tanti chilometri e pochissimo tempo per sé. Il poco tempo libero che avevo lo trascorrevo a guadare la tv russa e gli streaming di varie partite dei campionati europei. In KHL l'interesse attorno all'hockey è tantissimo e coinvolge tutti, dai giocatori agli allenatori».  

Dove sarai l'anno prossimo?
«Mi sto guardando attorno, in Svizzera o ancora in KHL». 

Ivano Zanatta si sente più un allenatore o più un direttore sportivo?
«Dipende dalla situazione in cui ti trovi. Entrambe le mansioni sono interessanti, l'importante è stare nell'ambiente. Basta avere le idee in chiaro in testa e poi tutto diventa allettante».

Ti rivedi un giorno sulla panchina del Lugano? 
«Il club ha una grandissima organizzazione e, quando riesci a vincere un titolo, qualcosa ti rimane sempre. Soprattutto se capita in un posto speciale come lo è per me Lugano. Sì, non nego che un giorno mi piacerebbe allenare di nuovo i bianconeri. Sarebbe un onore. Ho solo ottimi ricordi dei miei anni in riva al Ceresio. Sogno di tornare e di vincere di nuovo un campionato...».

12 mesi fa hai lasciato Ambrì. Che esperienza è stata quella leventinese?
«Arricchente. L'Ambrì lotta ogni giorno per restare in National League e, soltanto per questo, tanto di cappello al club. D'altro canto è vero che, in una simile realtà, servono persone con un po' di coraggio. Ma non nego che è stato un percorso utile, che senza dubbio mi tornerà utile in futuro». 

Quanto ti ha stupito la Nazionale svizzera al Mondiale?
«Questa è la chiara dimostrazione di quanto sia importante un programma di pianificazione serio. La Svizzera ha un'ottima organizzazione, a partire dalla massima serie e fino ad arrivare alle leghe minori. È un esempio Mondiale. Un paese così piccolo che riesce ad ottenere simili risultati è incredibile. Non dimentichiamo che il primo che ha creduto nell'hockey moderno è stato Geo Mantegazza il quale, 30 anni fa, ha portato il professionismo. Lui ha fatto partire tutto... Lo ripeto, la Svizzera deve essere un esempio Mondiale. Pensate a quanti giovani si gasano nel vedere i vari Fiala, Niederreiter, ecc. che ottengono simili risultati». 

L'anno prossimo ai Mondiali A ci sarà anche la tua Italia...
«Sì, ma è tutta un'altra realtà. In Italia fanno il massimo, ma è soffocata da altri sport come il calcio. L'hockey è isolato. O ci sarà un Geo Mantegazza di turno che nei prossimi anni farà progredire l'hockey oppure sarà praticamente impossibile raggiungere certi livelli».

Commenti
 
Gianni Domenigoni 1 anno fa su fb
Come tifoso dell’Ambrì non vedo l’ora che Panatta sia a breve l’allenatore del Lugano ?
Mat78 1 anno fa su tio
Per favore, anche no Ivano...
sergejville 1 anno fa su tio
Ivano, persona seria e grande conoscitore di hockey. Nonché CAMPIONE col Lugano!
Roberto Gnosca 1 anno fa su fb
Stai dove sei ..così non fai danni
Fabio Cabianca 1 anno fa su fb
???????
David Balzo 1 anno fa su fb
Intanto a Lugano ha vinto due titoli... in valle neanche il piora
Roberto Gnosca 1 anno fa su fb
No problem riprendetelo nuovamente ..forse così vincite il campionato..
Blobloblo 1 anno fa su tio
Mamma mia, lontano da Ambri per piacere!!! Solo Disastri!!!
Evry 1 anno fa su tio
A Lugano sarai sempre BENVENUTO, ma nel ruolo di DS.
Ivan Scara 1 anno fa su fb
“.... D'altro canto è vero che, in una simile realtà, servono persone con un po' di coraggio... “ (Ambrì) Delusione!!!! Ma in fondo lo ammette anche lui ......
Kevin Cescotta 1 anno fa su fb
Basta che non metti più piede alla Valascia!!
Gianluca Bonomi 1 anno fa su fb
Vedere la sua faccia e scritto sotto Ambrì mi ha fatto prendere un mezzo infarto ?
Kevin Cescotta 1 anno fa su fb
Gianluca Bonomi infatti ahaha Anzi se va a Lugano a fare ciò che (non) ha fatto con noi meglio ahaha
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Yoel Herrera Herrera 1 anno fa su fb
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
13 min
«Vettel è la nostra prima scelta»
La Ferrari ha piena fiducia nel tedesco, nonostante una scorsa stagione al di sotto delle aspettative
HCL
3 ore
Coronavirus, Lugano-Ambrì: istruzioni per l'eventuale rimborso dei biglietti
L’iter si differenzia a dipendenza del canale di acquisto del ticket
CHAMPIONS LEAGUE
4 ore
Guardiola maledizione Real
Lo spagnolo c'era già riuscito col Barcellona, col quale in quell'anno conquistò il trofeo
NATIONAL LEAGUE
7 ore
Niente stretta di mano a fine partita
Nessuna restrizione, al momento, per i tifosi bianconeri che eventualmente volessero seguire il Lugano domani
SONDAGGIO
HCL
9 ore
Lugano o Berna? Duello a distanza con vista sui playoff
Regular season pronta a emettere gli ultimissimi verdetti: HCL, 120' per ridere o per piangere...
UNDER 20
12 ore
Giovani bianconeri crescono: «Playoff? Avventura nuova, godiamoci il momento»
L'head-coach della U20 del Lugano - Luca Gianinazzi - è carico in vista di gara-1 contro il Ginevra: «Sarà una battaglia»
TENNIS
19 ore
Djokovic è triste: «Il tennis ha bisogno di Federer»
Il numero uno al mondo si è espresso in merito a King Roger finito sotto i ferri
DERBY
23 ore
Il Lugano farà tutto il possibile per garantire il regolare svolgimento del derby
L'ultima stracantonale della stagione fra i bianconeri e l'Ambrì sarà giocato a porte chiuse
DERBY
1 gior
Ufficiale: derby a porte chiuse!
Il Governo ha deciso di far disputare la stracantonale senza pubblico. Stessa misura per Ambrì-Davos
TENNIS
1 gior
Federer tra cucina e musica...
Due le passioni sulle quali si vorrebbe "buttare" il renano una volta chiusa la carriera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile