L'OSPITE - STEFANO TOGNI
19.05.18 - 08:000
Aggiornamento : 16:41

Sbisa il "neonato" può sognare l'Olimpo a Las Vegas... «Si sta giocando bene le sue carte»

L'ex attaccante di Lugano e Ambrì degli anni '90, Stefano Togni, si è espresso in merito alla sorprendente stagione che stanno disputando i Golden Knights, franchigia all'esordio assoluto in NHL

LAS VEGAS (USA) - Questa notte - sabato 19 maggio - ha avuto luogo gara-4 della finale di West Conference di NHL fra Vegas Golden Knights e Winnipeg Jets. La franchigia di Las Vegas si è imposta 3-2 (un assist per Luca Sbisa), conduce la serie 3-1 ed è a un passo dalla finalissima contro la vincente fra Capitals e Lightning (serie 2-2).

«Questo risultato è incredibile se si pensa che la franchigia di Las Vegas è stata creata soltanto la scorsa stagione», ha analizzato l'ex attaccante di Lugano e Ambrì degli anni '90 Stafano Togni. «A inizio campionato già solo la finale di conference era un obiettivo inimmaginabile. Il gruppo ha comunque tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo: può vantare nel roster uno dei migliori portieri della Lega (Fleury, ndr) - che tra l'altro ha vinto anche le ultime due Stanley Cup con i Penguins (sono tre in totale per lui, ndr) - e possiede un buon mix di giocatori affermati e giovani ambiziosi che hanno voglia di farsi notare. Oltre a questo lo spirito di sacrificio che caratterizza i giocatori di questa formazione è davvero encomiabile».

La strada è ancora lunga, ma c'è un difensore svizzero - ovvero Luca Sbisa - che ha tutto il diritto di sognare di diventare il quarto elvetico di sempre ad alzare la mitica Stanley Cup, dopo Aebischer, Gerber e Streit... «Sono contento per Sbisa, anche perché dopo essere incappato in qualche infortunio di troppo, è tornato a giocare regolarmente. La sua esperienza e le sue qualità sono molto preziose per la compagine di Las Vegas: lo conosciamo, è un difensore roccioso, molto forte fisicamente e che non disdegna di tanto in tanto anche qualche puntata offensiva. Con i Golden Knights Sbisa si sta giocando bene le sue carte e ha anche avuto la possibilità di rilanciare la sua carriera». 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
Hockey
1 ora
L'Ambrì è dietro (solo) al Ginevra: gli stranieri delle Aquile hanno più... NHL nelle gambe!
Gli unici tre ad aver vinto la Stanley Cup sono invece Viktor Stalberg del Friborgo, Eric Fehr del Ginevra e Markus Krüger dei Lions (due volte)
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
4 ore
Napoli raso al suolo, «ADL regista occulto, sarà rivoluzione»
La polveriera partenopea è pronta a esplodere. Arno Rossini: «Ancelotti è inattaccabile e comunque non se ne andrà: un allenatore non si dimette mai»
TENNIS
10 ore
Nole cade contro Thiem: con Federer sarà un duello da brividi
Novak Djokovic ha perso l'entusiasmante braccio di ferro con l'austriaco, vittorioso (5)6-7, 6-3, 7-6(5). Giovedì King Roger sfida il serbo per un posto nelle semifinali alle Atp Finals
HCL
12 ore
Lugano senza argomenti: a Zurigo arriva il quarto ko consecutivo
I bianconeri sono stati “suonati” 7-2 da Bodenmann (tripletta) e compagni. Nello stesso tempo il Friborgo ha steso il Ginevra all'overtime (2-1): Sprunger match-winner
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
13 ore
Lulea padrone nella Capitale: Berna battuto 3-0
Brutto ko interno per gli Orsi di Jalonen, piegati dagli svedesi nell'andata degli ottavi di finale. Ottima operazione del Losanna, vittorioso 2-1 in casa del Plzen. Buon pari per Zugo e Bienne
FORMULA 1
15 ore
Niente Formula 1: Mick Schumacher bocciato (per ora)
Reduce da una stagione deludente, il tedesco non ha ricevuto chiamate dal piano superiore
TENNIS
18 ore
King Roger resta in corsa, affondato Berrettini
Il fuoriclasse renano supera 7-6(2), 6-3 l'italiano e resta in corsa per un posto in semifinale alle ATP Finals
TENNIS
20 ore
"Hai perso perché ti sei sposato?" e il Nadal furioso sbrocca: "Str***ate"
Nervoso dopo la sconfitta incassata da Alexander Zverev, in conferenza stampa Rafa Nadal ha dovuto fronteggiare una domanda non troppo sensata di Ubaldo Scanagatta
NATIONAL LEAGUE
22 ore
«Lavoro per guadagnarmi più ghiaccio. Futuro? Aperto a ogni possibilità»
Il Friborgo, dopo un avvio complicato e il cambio di coach a inizio ottobre, ha dato segnali di crescita e inanellato 3 vittorie prima della sosta. Lhotak: «Vogliamo continuare in questa direzione»
HCL
1 gior
«Nilsson non giocherà più, ma non prenderemo Klasen»
Zurigo capolista intrattabile? Sven Leuenberger: «Dopo la pausa è sempre dura. Lugano squadra pericolosa, che gioca per divertire. Può vincere il titolo»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile