TiPress
HCAP
17.05.18 - 07:010
Aggiornamento : 14:35

«Lontano dalla famiglia ho sofferto. Felicissimo di essere ad Ambrì, darò tutto»

Lorenz Kienzle, già al lavoro in queste settimane insieme ai suoi nuovi compagni, è uno dei rinforzi biancoblù per la prossima stagione: «Bel gruppo, c'è la giusta grinta ed energia»

BIASCA - Al lavoro al Vallone di Biasca per migliorare forza, velocità e resistenza tra esercizi a postazioni, corsa e fasi di gioco, l’Ambrì di Cereda è nel pieno della sua terza settimana della preparazione atletica. Tra i volti nuovi, tra coloro che si sono appena calati nella realtà biancoblù, c’è anche il difensore Lorenz Kienzle, legatosi in novembre ai leventinesi fino al 2021. «Conoscevo già metà squadra e sono stato accolto molto bene, c’è proprio un bel gruppo - spiega il 29enne, reduce da due stagioni al Friborgo - Lavoriamo intensamente ogni giorno, ognuno si spinge al limite. È bello lavorare così, lo facciamo col sorriso sulle labbra e ci aiutiamo l’uno con l’altro. C’è la giusta grinta ed energia che proveremo a portare poi sul ghiaccio».

Questo è il momento di porre le basi per la nuova stagione. «È importante lavorare bene per prevenire gli infortuni e mettere benzina nel serbatoio».

E a proposito di infortuni, lo scorso 6 gennaio ti eri ferito gravemente alla gamba destra e a un certo punto si era temuto anche per la tua carriera. Come stai? Il muscolo ha "sofferto", non sarà più come prima, ma sono già quasi al 100% e sul ghiaccio sarò pronto».

Pronto ad aiutare l’Ambrì e mettere la tua esperienza a disposizione dei compagni. «Ho giocato a Zurigo, Lugano e Friborgo, ormai sono uno dei più vecchi… (ride, ndr). So cosa serve per arrivare fino in fondo. Metterò in pista sicuramente tanta grinta e passione, spero di poterlo far vedere anche ai più giovani. Certo so anche che nell’hockey niente viene regalato, qui ci sono tanti buoni difensori e dovrò guadagnarmi il posto. Voglio giocare semplice, fare bene il primo passaggio, dare il mio contributo in boxplay e concentrarmi su quel che so fare meglio»».

Lorenz Kienzle ha fortemente voluto tornare in Ticino anche per stare vicino alla propria famiglia. Quanto è importante avere qualcuno accanto che ti sostiene durante la stagione? «È importantissimo. La mia famiglia era in Ticino, io a Friborgo tutto solo e ho sofferto tantissimo. Mi sono detto: “O torno o smetto di giocare a hockey.” Non potevo andare avanti così. Sono un padre, non ha senso non poter vedere mia moglie e la mia bimba. Sono felicissimo di aver trovato un accordo con l’Ambrì, proverò a ripagare la società in ogni modo».

Ex Lugano (2010-16), nei recenti playoff Kienzle è finito sotto i riflettori anche per la bastonata ai danni di Lajunen nei minuti finali di gara-5 dei quarti. Lasciato il Friborgo e approdato in Leventina, per il difensore il primo derby sarà sicuramente emozionante. «Sarà particolare, era già difficile quando li affrontavo col Friborgo. Ero molto nervoso. Mi sono molto dispiaciuto per “l’episodio” con Lajunen, non ho fatto apposta. Nei playoff col Lugano ho avuto l’opportunità di incontrare diversi tifosi: il 50% era felice, l’altra metà no. È lo sport, è il mio lavoro: quel che è certo è che darò il massimo per l’Ambrì», conclude Lorenz Kienzle.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
skorpio 2 anni fa su tio
Da settembre, assieme a Petersson, guardati sempre alla spallle....24/25 revenge...
GI 2 anni fa su tio
fly low and schiv the stones.....
lancelot_1967 2 anni fa su tio
P8 dentro!
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPERCOPPA EUROPEA
6 ore
Il Bayern si prende anche la Supercoppa
La compagine bavarese ha piegato il Siviglia: 2-1 il risultato finale
EUROPA LEAGUE
7 ore
Il Basilea rischia ma avanza, out il San Gallo
I renani hanno sconfitto 3-2 l'Anorthosis e i biancoverdi sono caduti con l'AEK (0-1). Passa anche il Milan senza Ibra
MILANO
10 ore
Dramma Zanardi: «Alex risponde a stimoli visivi e acustici»
Nuovo bollettino dal San Raffaele: «Il quadro clinico resta complesso, nonostante dei progressi significativi».
SERIE A
13 ore
Milan nei guai: Ibra positivo al coronavirus
Dopo quello di Duarte, ecco un altro caso tra i rossoneri: costretto ai box il bomber svedese
TENNIS
17 ore
Djokovic fumantino: «Mi preoccupa»
Come sta Nole? Paul Annacone si è mostrato perplesso.
HCL
21 ore
Fadani sulle orme di Elvis: «Siamo molto amici, per me è un esempio»
Il giovane portiere del Lugano: «Mi auguro che durante la stagione ci potrà essere l'occasione giusta anche per me»
MOTOMONDIALE
1 gior
Vertebre fratturate: Ana Carrasco mostra la ferita-shock
La 23enne spagnola aveva avuto un brutto incidente all’Estoril
MOTOGP
1 gior
Max Biaggi pensiona Valentino Rossi
Applausi ai giovani e critiche al mercato: il romano sa sempre graffiare.
TENNIS
1 gior
«Sono risultato positivo al Covid-19, ma ad Amburgo l'ATP mi ha lasciato giocare»
Paradossalmente però Benoît Paire potrebbe venire escluso dal Roland Garros: «In Germania le regole sono diverse»
PREMIER LEAGUE
1 gior
Seferovic & Mourinho: il matrimonio si può fare
L'attaccante elvetico potrebbe ben presto diventare un giocatore del Tottenham come riserva di Harry Kane
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile