MEDVEDEV D. (RUS)
1
Wawrinka S. (SUI)
1
3 set
(2-6 : 6-2 : 0-0)
MEDVEDEV D. (RUS)
1 - 1
3 set
2-6
6-2
0-0
Wawrinka S. (SUI)
2-6
6-2
0-0
ATP-S
AUSTRALIAN OPEN
Winner plays Rublev or Zverev A.
Ultimo aggiornamento: 27.01.2020 06:18
TiPress
HCAP
17.05.18 - 07:010
Aggiornamento : 14:35

«Lontano dalla famiglia ho sofferto. Felicissimo di essere ad Ambrì, darò tutto»

Lorenz Kienzle, già al lavoro in queste settimane insieme ai suoi nuovi compagni, è uno dei rinforzi biancoblù per la prossima stagione: «Bel gruppo, c'è la giusta grinta ed energia»

BIASCA - Al lavoro al Vallone di Biasca per migliorare forza, velocità e resistenza tra esercizi a postazioni, corsa e fasi di gioco, l’Ambrì di Cereda è nel pieno della sua terza settimana della preparazione atletica. Tra i volti nuovi, tra coloro che si sono appena calati nella realtà biancoblù, c’è anche il difensore Lorenz Kienzle, legatosi in novembre ai leventinesi fino al 2021. «Conoscevo già metà squadra e sono stato accolto molto bene, c’è proprio un bel gruppo - spiega il 29enne, reduce da due stagioni al Friborgo - Lavoriamo intensamente ogni giorno, ognuno si spinge al limite. È bello lavorare così, lo facciamo col sorriso sulle labbra e ci aiutiamo l’uno con l’altro. C’è la giusta grinta ed energia che proveremo a portare poi sul ghiaccio».

Questo è il momento di porre le basi per la nuova stagione. «È importante lavorare bene per prevenire gli infortuni e mettere benzina nel serbatoio».

E a proposito di infortuni, lo scorso 6 gennaio ti eri ferito gravemente alla gamba destra e a un certo punto si era temuto anche per la tua carriera. Come stai? Il muscolo ha "sofferto", non sarà più come prima, ma sono già quasi al 100% e sul ghiaccio sarò pronto».

Pronto ad aiutare l’Ambrì e mettere la tua esperienza a disposizione dei compagni. «Ho giocato a Zurigo, Lugano e Friborgo, ormai sono uno dei più vecchi… (ride, ndr). So cosa serve per arrivare fino in fondo. Metterò in pista sicuramente tanta grinta e passione, spero di poterlo far vedere anche ai più giovani. Certo so anche che nell’hockey niente viene regalato, qui ci sono tanti buoni difensori e dovrò guadagnarmi il posto. Voglio giocare semplice, fare bene il primo passaggio, dare il mio contributo in boxplay e concentrarmi su quel che so fare meglio»».

Lorenz Kienzle ha fortemente voluto tornare in Ticino anche per stare vicino alla propria famiglia. Quanto è importante avere qualcuno accanto che ti sostiene durante la stagione? «È importantissimo. La mia famiglia era in Ticino, io a Friborgo tutto solo e ho sofferto tantissimo. Mi sono detto: “O torno o smetto di giocare a hockey.” Non potevo andare avanti così. Sono un padre, non ha senso non poter vedere mia moglie e la mia bimba. Sono felicissimo di aver trovato un accordo con l’Ambrì, proverò a ripagare la società in ogni modo».

Ex Lugano (2010-16), nei recenti playoff Kienzle è finito sotto i riflettori anche per la bastonata ai danni di Lajunen nei minuti finali di gara-5 dei quarti. Lasciato il Friborgo e approdato in Leventina, per il difensore il primo derby sarà sicuramente emozionante. «Sarà particolare, era già difficile quando li affrontavo col Friborgo. Ero molto nervoso. Mi sono molto dispiaciuto per “l’episodio” con Lajunen, non ho fatto apposta. Nei playoff col Lugano ho avuto l’opportunità di incontrare diversi tifosi: il 50% era felice, l’altra metà no. È lo sport, è il mio lavoro: quel che è certo è che darò il massimo per l’Ambrì», conclude Lorenz Kienzle.

Commenti
 
skorpio 1 anno fa su tio
Da settembre, assieme a Petersson, guardati sempre alla spallle....24/25 revenge...
GI 1 anno fa su tio
fly low and schiv the stones.....
lancelot_1967 1 anno fa su tio
P8 dentro!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
LOS ANGELES
6 ore
"Egoista e spietato, per questo amo Kobe Bryant"
Dominatore in campo e con una vita privata turbolenta, l'ex cestista ha lasciato un vuoto enorme nel cuore di tanti. Parlare al passato è difficile
LOS ANGELES
6 ore
"Nooooooooooo God please No!"
Migliaia di personaggi famosi hanno usato i social network per ricordare Kobe Bryant
STOP AND GO
7 ore
Gli artigli dell'Ambrì, i garretti del Lugano, il pianto del Langnau
I biancoblù non mollano, i bianconeri sono (forse) definitivamente ripartiti. I bernesi invece hanno infilato un filotto negativo
TENNIS
10 ore
Nadal contro il suo "imitatore": «Kyrgios? A volte non mi piace per niente»
Rafa se la vedrà proprio con l'australiano negli ottavi di finale: «Quando gioca a tennis seriamente è positivo, ma del resto non mi interessa»
SUPER LEAGUE
12 ore
Uno-due San Gallo e il Lugano va ko
I bianconeri sono caduti 3-1 in casa dei biancoverdi. Il vantaggio di Bottani è stato cancellato dalle reti, in 2', di Demirovic e Ruiz
SCI ALPINO
15 ore
Yule padrone a Kitzbühel
Nuova grande prestazione del 26enne che - 52 anni dopo il successo di Dumeng Giovanoli - in Austria ha battuto Schwarz e Noel
TENNIS
16 ore
Nessun blocco per il diesel Federer
Partito lento, il basilese è poi stato inesorabile contro Fucsovics, cancellato 4-6, 6-1, 6-2, 6-2. Nei quarti sfida a Tennys Sandgren
SCI ALPINO
20 ore
Anche Lara Gut può (finalmente) sorridere
Primo podio stagionale per la ticinese, terza nel superG di Bansko, preceduta da Shiffrin e Bassino
PREMIER LEAGUE
22 ore
Affanno United, "atmosfera tossica": «Situazione imbarazzante»
Rio Ferdinand, ex difensore: «I bambini nelle scuole non indosseranno più le magliette dei Red Devils...»
SERIE A
1 gior
Uragano Atalanta: Torino umiliato 7-0
La Dea, trascinata da uno scatenato Ilicic (prodezze e tripletta), ha maltrattato i granata di Mazzarri
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile