DET Wings
1
CAR Hurricanes
3
fine
(0-1 : 0-1 : 1-1)
WIN Jets
5
STL Blues
4
fine
(1-2 : 0-1 : 3-1 : 1-0)
VAN Canucks
0
WAS Capitals
1
pausa
(0-1)
VAN Canucks
WAS Capitals
05:00
 
DET Wings
NHL
1 - 3
fine
0-1
0-1
1-1
CAR Hurricanes
0-1
0-1
1-1
 
 
19'
0-1 FAULK
 
 
29'
0-2 FERLAND
1-2 ATHANASIOU
53'
 
 
 
 
60'
1-3 MARTINOOK
FAULK 0-1 19'
FERLAND 0-2 29'
53' 1-2 ATHANASIOU
MARTINOOK 1-3 60'
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:56
WIN Jets
NHL
5 - 4
fine
1-2
0-1
3-1
1-0
STL Blues
1-2
0-1
3-1
1-0
 
 
1'
0-1 OREILLY
 
 
11'
0-2 PARAYKO
1-2 SCHEIFELE
13'
 
 
 
 
30'
1-3 DUNN
2-3 CHIAROT
42'
 
 
3-3 SCHEIFELE
44'
 
 
 
 
46'
3-4 PERRON
4-4 LITTLE
59'
 
 
5-4 TROUBA
63'
 
 
OREILLY 0-1 1'
PARAYKO 0-2 11'
13' 1-2 SCHEIFELE
DUNN 1-3 30'
42' 2-3 CHIAROT
44' 3-3 SCHEIFELE
PERRON 3-4 46'
59' 4-4 LITTLE
63' 5-4 TROUBA
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:56
VAN Canucks
NHL
0 - 1
pausa
0-1
WAS Capitals
0-1
 
 
3'
0-1 CARLSON
CARLSON 0-1 3'
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:56
VAN Canucks
NHL
0 - 0
05:00
WAS Capitals
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:56
Keystone
HCL
28.02.18 - 22:100
Aggiornamento 01.03.18 - 10:00

Vittoria e (almeno) quarto posto: il Lugano riparte a tutta velocità

Guidati da un Brunner ispirato - doppietta per lui - i bianconeri si sono sbarazzati 3-1 dello Zurigo

LUGANO – La ripresa del campionato, dopo la pausa olimpica, si è rivelata decisamente dolce per il Lugano. Scesi sul ghiaccio al cospetto dei Lions di Zurigo, Chiesa e compagni si sono infatti
imposti 3-1 in rimonta, guadagnando la certezza di avere il vantaggio del fattore campo nel primo turno dei playoff.

Nei primi scampoli di gara sono stati i ticinesi a farsi preferire e a sfiorare la rete con i tentativi di Brunner e Lapierre. La partita è poi corsa veloce e senza grandi occasioni fino alla
prima situazione di powerplay quando, con Ronchetti penalizzato, gli ospiti sono passati in vantaggio. Del “solito” Pettersson il tiro che al 12’23’’ ha bucato Merzlikins. Accusato il colpo i
banconeri hanno subito l’iniziativa dei Lions sino alla prima sirena, senza però tremare.

La seconda frazione è cominciata con i Lions ancora a spingere. In occasione della prima superiorità di serata - e contro l’andamento del gioco - i sottocenerini sono tuttavia riusciti a pareggiare con una bordata di Brunner (28') non trattenuta dal portiere ospite. Nonostante la rabbiosa reazione di Pestoni e compagni, i padroni di casa hanno tenuto i nervi saldi e sono
riusciti a portarsi in vantaggio con un preciso tiro di Sanguinetti (32’20’’). Dopo un clamoroso palo di Pettersson è stato ancora una volta Brunner (decisamente ispirato) a
trovare il primo allungo della serata al 37’52’’. Si è poi arrivati senza altre grandi emozioni alla seconda sirena.

Il terzo periodo ha visto, come logica vuole, lo Zurigo cercare di prendere in mano il pallino del gioco alla ricerca del gol per riaprire la sfida. Il Lugano, disciplinato in fase difensiva, ha
però controllato senza troppi problemi gli attacchi avversari. Si è quindi arrivati negli ultimi concitati (e nervosi) istanti di gara con Merzlikins protagonista e con il risultato che non è
più cambiato. 

Nonostante un gioco non convincente per tutti i 60 minuti, i ragazzi di Greg Ireland hanno quindi ottenuto un importante successo. Prossimo impegno sabato a Davos, per continuare la caccia al terzo posto.

LUGANO-ZURIGO 3-1 (0-1, 3-0, 0-0)
Reti: 12’23’’ Pettersson (Geering) 0-1; 28’06’’ Brunner (Sanguinetti, Cunti) 1-1; 32’20’’ Sanguinetti (Lapierre) 2-1; 37’52’’ Brunner (Hofmann) 3-1.
LUGANO: Merzlikins; Furrer, Wellinger; Ronchetti, Sanguinetti; Sartori, Chiesa; Ulmer; Hofmann, Lajunen, Brunner; Morini, Lapierre, Fazzini; Romanenghi, Cunti, Bürgler; Klasen, Sannitz, Walker.
Penalità: Lugano 5x2’, Zurigo 2x2’.
Note: Resega 5'444 spettatori. Arbitri: Dipietro, Mollard, Progin, Wüst.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
brunner
lugano
gioco
sanguinetti
quarto posto
bianconeri
vittoria
merzlikins
lapierre
zurigo
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report