Ti-Press
HCL
16.10.17 - 13:120
Aggiornamento : 15:51

Loeffel affare "slegato". Habi: «Ora pensiamo a Furrer e agli altri»

Roland Habisreutinger si è detto soddisfatto dell'ingaggio del 26enne e ha indicato la difesa del futuro: «Prima i nostri e niente ultimatum»

1 anno fa Ufficiale: il Lugano piazza il colpo Loeffel!

LUGANO - Quattro anni a Romain Loeffel: il colpo è servito in quel di Lugano. I bianconeri si sono assicurati un giocatore forte e con l'"età giusta". Hanno firmato un nazionale svizzero e, contemporaneamente, hanno dimostrato di essere impegnatissimi nella costruzione di una squadra sempre più forte. Sempre più ambiziosa.

Sempre che l'affare non sia stato concluso per tappare i buchi che potrebbero aprirsi nella rosa di Greg Ireland, dove sono molti i difensori in scadenza di contratto.
«Non è così - ha precisato Roland Habisreutinger, direttore sportivo bianconero - abbiamo ingaggiato Loeffel "solo" perché è un ottimo giocatore. Siamo felici di avere preceduto tante altre squadre, convincendolo a legarsi a noi. Tutto qui. Ogni discorso sugli altri, sui rinnovi, non c'entra con l'arrivo del 26enne».

Gli altri in scadenza sono Chiesa, Furrer, Sanguinetti, Ronchetti e Vauclair...
«Con i quali, a seconda delle esigenze della società, stiamo parlando. Ma è normale: stiamo pianificando la squadra del futuro».

Al Lugano, in tempi diversi, sono stati accostati Lorenz Kienzle e Samuel Guerra.
«Sono in scadenza di contratto, come molti altri ragazzi del campionato. La realtà, in ogni caso, è che prima di pensare a chi eventualmente ingaggiare, dobbiamo chiarire la posizione con chi già è in rosa».

Ipotesi: Furrer decide di andare, come già ha ammesso di poter fare, ma tentenna e per questo voi perdete qualche potenziale affare. Come si può fare?
«Fa parte del gioco».

Non è possibile, in questo caso, mettere la scadenza a una trattativa. Dare un ultimatum per evitare di rimanere a mani vuote?
«È complicato. In generale comunque no, non si può fare. O meglio: non conviene farlo. Quando dai un ultimatum a un giocatore questo, infatti, spesso finisce con il fare una scelta "contro" la società».

Molti dei progetti per il futuro passano, immaginiamo, dall'eventuale recupero di Kparghai, che ha un contratto fino all'aprile 2019.
«È reduce da un lungo infortunio, a causa del quale è stato fermo per un anno. Deve ritrovare la velocità, la sicurezza... insomma le giuste sensazioni sul ghiaccio. Però su di lui contiamo tantissimo. Nei nostri progetti fa parte della difesa del futuro».

Commenti
 
Calabrin 1 anno fa su tio
habi... prendi anche streit!!!! dai suvvia!!!!
sergejville 1 anno fa su tio
@Calabrin Streit a Lugano non lo si vuole: troppo vecchio e troppo anti-Lugano da sempre. Potrebbe far gola all'ambrì invece. Su Lombardi, 5/600.000.- da togliere alla valascia sono spiccioli sull'intera operazione. .
El Jardinero 1 anno fa su tio
Grandissimo DS ora la Curva esponga un altro striscione
sergejville 1 anno fa su tio
@El Jardinero Giusto.
BarryMc 1 anno fa su tio
Giusto dirlo: BRAVO ROLAND e non solo per il colpo Loeffel....
sergejville 1 anno fa su tio
Bravo DS!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SERIE B
38 min

«A Lugano mi sono sempre sentito parte di una famiglia. Ascoli? È quello che cercavo»

Mario Piccinocchi aveva chiuso la sua avventura in bianconero dopo quattro anni: «Cercavo qualcosa di nuovo»

LIGUE 1
3 ore

Icardi indesiderato a Parigi per colpa di Messi?

L'argentino non sarebbe stato accolto bene dai connazionali Paredes e Di Maria. Su suggerimento di Leo...

L'OSPITE - ARNO ROSSINI
6 ore

«Renzetti è come il custode allo stand di tiro: pronto a sparare alla prima difficoltà»

Copenaghen può dare la spinta o affossare il Lugano. Arno Rossini: «L'Europa è una vetrina importantissima. È come esporre la merce sugli Champs-Élysées invece che a Monte Carasso»

HCAP
15 ore

Ambrì, blackout e disattenzioni: a Berna arriva la terza sconfitta

I biancoblù, ancora a secco di punti, hanno perso 4-1 alla PostFinance Arena. Tre reti a inizio secondo tempo (di cui ben due in shorthanded) hanno compromesso la sfida

HCL
15 ore

Lugano ancora al tappeto, fa festa solo il Davos

Bianconeri sconfitti anche nella seconda uscita stagionale. I grigionesi si sono imposti 3-2 alla Cornér Arena, decisivi Wieser e Tedenby

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile