Keystone
+ 2
HCL
13.10.17 - 22:230
Aggiornamento : 14.10.17 - 12:38

Lugano inarrestabile: sono cinque vittorie di fila

Gli uomini di Ireland, capaci di soffrire e colpire il Friborgo nei momenti decisivi, si sono imposti 4-1 alla BCF Arena

FRIBORGO - Il Lugano vince ancora. I bianconeri di Greg Ireland, al termine di un confronto combattuto che li ha visti un po' meno brillanti del solito per qualità di gioco espresso ma capaci di soffrire con ordine e colpire il Friborgo nei momenti decisivi, si sono imposti 4-1 alla BCF Arena.

I primi minuti della sfida di Friborgo hanno visto i padroni di casa mettere pressione sui bianconeri che a differenza delle ultime uscite non sono entrati in partita con la giusta attitudine. Ad ogni modo Merzlikins si è fatto trovare pronto di fronte a Bykov e ha tenuto in piedi il Lugano con un paio di interventi provvidenziali in occasione della doppia situazione di inferiorità numerica capita al 7’. Superato indenne il momento di maggior sofferenza del primo periodo, al 11’ i ticinesi hanno trovato il vantaggio con un’azione propiziata dalla caparbietà di Morini e conclusa da un tiro di Sanguinetti che si è insaccato in rete grazie al traffico creato dalla quarta linea offensiva di Ireland davanti alla porta dei locali. Trovato il gol dell’1-0 gli ospiti si sono galvanizzati e con il terzetto formato da Hofmann, Lapierre e Fazzini hanno a lungo assediato il terzo difensivo friborghese, ma nemmeno la prima situazione di powerplay, giocata peraltro con un buon ritmo, ha giovato il raddoppio al Lugano.

La partita ha cambiato volto nel secondo periodo trasformandosi in una sfida caratterizzata da numerosi ribaltamenti di fronte, causati da una minore attenzione difensiva che ha aperto ampi varchi a entrambe le squadre. Spazi che il Friborgo ha sfruttato al 27’ con Rivera, il più lesto a fiondarsi su una respinta di Merzlikins dopo un gran tiro di Rathgeb. Il Lugano non ha accusato il colpo e si è dimostrato compatto quando poco dopo ha dovuto affrontare una situazione di inferiorità numerica. La solita linea di Hofmann si è resa pericolosa al 34’, mentre Chiesa non è stato preciso due minuti più tardi una volta trovatosi di fronte al portiere canadese del Friborgo Brust dopo uno splendido passaggio di un ispirato Cunti. Rete dell’1-2 mancata ma trovata poco dopo con Klasen, ancora al termine di un’azione insistita, questa volta di Lajunen.

Nel terzo tempo il Friborgo è andato subito all’assalto della gabbia difesa da Merzlikins, ma il 23enne lettone con licenza svizzera ha ribadito di essere in grande serata, sfoderando una serie di parate determinanti. Di fronte al disperato tentativo dei locali di agguantare il pareggio, il Lugano ha sì sofferto ma lo ha fatto sempre con grande lucidità e compattezza. Ed ecco che su uno degli spazi lasciati dal Friborgo, Hofmann ha lanciato Fazzini che, entrato nel terzo, ha fatto partire una staffilata che è finita sotto l’incrocio dei pali senza lasciare scampo a Brust. Julian Walker ha poi chiuso i conti a porta vuota definendo il risultato sull’1-4.

In virtù di questo risultato il Lugano - secondo pari merito con il Berna - si issa a quota 26 punti.

FRIBORGO - LUGANO 1-4 (0-1; 1-1; 0-2)

Reti: 11’54’’ Sanguinetti (Bertaggia, Cunti) 0-1. 27’06’’ Rivera (Rathgeb) 1-1. 37’57’’ Klasen (Lajunen) 1-2. 52’37’’Fazzini (Hofmann) 1-3. 57’35’’ Walker (a porta vuota) 1-4.

Lugano: Merzlikins; Furrer, Sanguinetti; Wellinger, Ulmer; Ronchetti, Chiesa; Riva, Reuille; Klasen, Lajunen, Bürgler; Hofmann, Lapierre, Fazzini; Romanenghi, Sannitz, Walker ; Bertaggia, Cunti, Morini.

Penalità: Lugano 4 x 2’; Friborgo 2 x 2’

Note: BCF Arena, 5’754 spettatori. Arbitri: Massy, Mollard; Abegglen, Rebetez. Lugano privo di Vauclair, Brunner (infortunati), Kparghai (impegnato con i Ticino Rockets).

Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
sergejville 2 anni fa su tio
Giusto: capacità di soffrire e lavoro a tutta pista di tutti gli uomini. Complimenti!
TOP NEWS Sport
HCL
23 min
Ohtamaa verso la KHL, spalle coperte con Postma: «Avanti con 4 stranieri»
Col finnico in partenza (contratto in scadenza il 3 novembre), i bianconeri hanno annunciato l'arrivo in prova del canadese. Domenichelli: «Paul è un difensore molto valido, il mio compito...»
NATIONAL LEAGUE
3 ore
«Pestoni? A volte decisivo ma si prendeva delle pause»
Alex Chatelain dentro la crisi del Berna: «Un avvio del genere ci ha lasciato spaesati. Jalonen rinnovato per rinforzare la sua posizione? Può anche essere. Monitoriamo Gaëtan Haas»
HCL
6 ore
Nuovo straniero a Lugano? C'è Paul Postma
Il 30enne difensore canadese si allenerà da mercoledì agli ordini di Sami Kapanen
HCAP
8 ore
Guai a fidarsi dell'Orso ferito
Il Berna sta vivendo una stagione complicata. Rimane però pericolosissimo. L'Ambrì deve prestare attenzione
NATIONAL LEAGUE
17 ore
Tanto tuonò che piovve: squalifica per Künzle
Reo di aver colpito e affondato Sabolic, il 25enne attaccante del Bienne è stato "richiamato" dalla Commissione disciplinare: aperta una procedura a suo carico
MOTOGP/FORMULA1
18 ore
Rossi-Hamilton, scambio di bolidi? «Ci stiamo lavorando»
Il Dottore sulla Mercedes AMG F1 e Lewis in sella alla Yamaha M1: in dicembre "l'incrocio" dovrebbe concretizzarsi
HCAP
21 ore
L'Ambrì perde Sabolic per 6-8 settimane
L'attaccante sloveno, toccato duro da Mike Künzle nel match di Coppa giocato a Bienne, ha subito un infortunio ai legamenti del ginocchio destro
HCL - L'ANALISI
23 ore
Lugano: Coppa amara, ma...
Ancora una volta gli ottavi di finale di Coppa rappresentano il capolinea per il Lugano. Ma in campionato...
SUPER LEAGUE
1 gior
Un pareggio senza infamia e senza lode
Per capire se la vittoria di Sion, ottenuta prima della pausa, ha rilanciato i bianconeri bisognerà attendere i prossimi impegni. Ieri il pesante campo di Cornaredo ha condizionato la partita
HCL
1 gior
Lugano, via Spooner: «Equilibrio soddisfacente senza di lui»
Hnat Domenichelli, GM bianconero: «Ryan si è sempre comportato in modo serio e professionale. Non ci sembrava giusto bloccare la sua carriera, gli auguriamo buona fortuna»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile