Ti-Press
SWISS LEAGUE
04.10.17 - 22:350

Rockets avanti e ripresi, ma arriva il primo punto stagionale

Nonostante un’ottima partita, i ticinesi hanno perso 3-4 ai rigori contro lo scafato Ajoie

BIASCA - Nel loro secondo match casalingo i Ticino Rockets, che per l'occasione hanno recuperato l'infortunato Hrabec, sono stati battuti 3-4 dai giurassiani dell’Ajoie.

Rispetto all'ultima partita contro il Langentahl i Razzi hanno cominciato con maggior aggressività e concretezza, tanto che al 1’13”, alla prima vera azione orchestrata dal duo Incir-Goi, Zorin è riuscito a firmare il vantaggio. Gli ospiti non sono riusciti a imbastire una reazione e, al 5'04", i Ticino Rockets hanno siglato il gol del raddoppio grazie a un bel tiro del topscorer Guidotti. A quel punto coach Sheehan è stato costretto a chiedere il timeout per riorganizzare le idee dei suoi. Pausa che non ha giovato più di tanto visto che le trame offensive sono state sempre appannaggio dei ragazzi di coach Cadieux, che con Mazzolini si sono anche mangiati il gol del 3-0.

La verve aggressiva dei Ticino Rockets non è venuta meno neppure all’inizio del periodo centrale: a eccezione di qualche sporadica azione, i giurassiani hanno infatti subito il forechecking dei ticinesi, che in parecchie occasioni hanno sfiorato la terza segnatura. Clamoroso, per esempio, il palo colpito da Fritsche in un’azione “coast to coast”. Solo negli ultimi minuti l’Ajoie si è fatto pericoloso, ma Hughes si è dimostrato sempre attento bloccando in modo sicuro i puck scagliati contro la sua porta.

Nei primi minuti dell’ultimo terzo, l’Ajoie ha potuto approfittare quasi subito di una situazione di superiorità numerica e con Schmidt, al 42’28”, ha accorciato le distanze. I Razzi al 49’28 con Morini si sono portati sul 3-1, ma con un repentino cambio di fronte, è stato ancora Schmidt, al 51’22”, a freddare l’ottimo Hughes. L'estremo difensore dei Rockets è poi dovuto capitolare ancora per la terza volta (al 45’07”) su azione del topscorer giurassiano Hazen, che ha fissato lo score sul 3-3. Nei 5’ dei tempi supplementari non è cambiato nulla, si è passati quindi ai rigori dove la maggior freddezza ed esperienza ha infine premiato l’Ajoie.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report