TOP E FLOP
25.09.17 - 07:000
Aggiornamento : 13:21

Ambrì, Zwerger e Müller quanta qualità. Lugano: Bürgler usato sicuro

Il fine settimana appena trascorso è stato avaro di punti con le due compagini ticinesi che si consolano con i loro scorer

LUGANO - La terza settimana di National League - dati gli impegni in Coppa Svizzera - ha visto il Lugano scendere sul ghiaccio una sola volta, mentre l'Ambrì due.

I bianconeri hanno perso malamente in una pista ostica come quella di Losanna, mentre i biancoblù - pur giocando un buon hockey - hanno racimolato meno punti (1) di quanti ne avrebbero meritati e, in entrambe le occasioni, si sono fatti rimontare il risultato.

Contro lo Zurigo - avanti tre volte su quattro nei tempi regolamentari (1-0; 2-1; 4-3) - si sono fatti bucare da Pettersson all'overtime (5-4). A Davos invece in vantaggio 2-1 al 50', sono crollati negli ultimi 10' perdendo poi 4-2.

Ma quali giocatori hanno lasciato maggiormente il segno? Basta scorrere il top of the week in salsa ticinese per (ri)scoprirlo.

Top of the week ticinese:

Portiere: Benjamin Conz

Difensori: Bobby Sanguinetti, Michael Fora

Attaccanti: Dominic Zwerger, Marco Müller, Dario Bürgler

Top assoluto: Fredrik Pettersson (Zurigo)

Flop assoluto: Craig Woodcroft (Ginevra)

Benjamin Conz: L'estremo difensore dell'Ambrì ha incassato nove reti in due partite, rivelandosi prezioso in alcuni interventi e un po' più traballante in altri. Nella sfida diretta contro il suo antagonista Merzlikins però, questa settimana ha fatto meglio.

Michael Fora: Baluardo della difesa leventinese, il capitano non molla mai e mostra sempre una buona solidità difensiva. Sempre molto pulito negli interventi, il difensore non è infatti incappato in nessuna penalità, togliendosi anche lo sfizio di andare a rete contro i Lions per il momentaneo 2-1.

Bobby Sanguinetti: Il 29enne statunitense, dopo un inizio in sordina, sta iniziando a crescere e nonostante la brutta battuta d'arresto patita dai suoi in quel di Losanna, si è rivelato prezioso in fase di suggerimento. È stato infatti suo l'assist che ha permesso a Bürgler di segnare l'unica rete bianconera del weekend.

Dominic Zwerger: Il 21enne austriaco continua a stupire, anche quando i suoi compagni di linea D'Agostini ed Emmerton sono un po' sottotono. Grinta da vendere, talento cristallino con ulteriori margini di crescita, l'attaccante di Luca Cereda si è distinto ancora una volta, entrando in entrambe le partite del fine settimana nel tabellino dei marcatori. Dopo 7 partite, la sorpresa di questo campionato ha già totalizzato 8 punti, 4 reti e altrettanti assist. 

Marco Müller: Oltre a Zwerger è l'altra grande nota positiva di questo fine settimana. Il 23enne, scuola Berna e vincitore i due titoli svizzeri, è stato uno dei migliori leventinesi sul ghiaccio. Contro i Lions ha totalizzato due assist, mentre con il Davos ha portato momentaneamente in vantaggio i suoi (2-1). Era il centro che mancava all'Ambrì e se continua così potrà togliersi le sue soddisfazioni.

Dario Bürgler: Sesta rete in sei partite. L'unico sigillo del fine settimana del Lugano l'ha messo a segno proprio lui. Il topScorer bianconero continua a trovare la via del gol con estrema facilità: lucidissimo sotto porta, Bürgler è indubbiamente una delle armi in più di questo Lugano.

Top assoluto della settimana - Fredrik Pettersson: L'attaccante dei Lions non è cambiato ed è sempre decisivo. Tre reti in questo fine settimana, compresa quella decisiva contro l'Ambrì all'overtime per un totale di 8 punti (5 reti) in 6 match. Lo Zurigo quest'anno ha conosciuto una partenza a rilento e Pettersson è uno di quei giocatori che sta tenendo a galla la sua squadra.

Flop assoluto della settimana - Craig Woodcroft: Non è sicuramente semplice prendere l'eredità di Chris McSorley a Ginevra alla prima stagione in National League, però le Aquile possono e devono fare di più. La squadra ha qualità, ma non riesce a esprimersi al meglio, con l'head-coach che deve ancora trasmettere alla squadra i suoi metodi e il suo sistema di gioco. Un solo punto nel fine settimana appena trascorso in virtù del 2-3 all'overtime incassato a Langnau e il 2-4 in casa contro il Friborgo.

I Top of the week “ticinesi” 2017/18 - 3

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.
Commenti
 
Frankeat 1 anno fa su tio
Per questa volta avrei lasciato in bianco il nome del portiere. Mi sa che questo weekend erano in fase negativa entrambi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
CICLISMO
4 ore

«Doping? Non era legale, ma non cambierei nulla»

Lance Armstrong, vincitore di 7 Tour de France (poi revocati): «Abbiamo fatto quello che dovevamo per vincere. Molti errori hanno portato al più grande scandalo nella storia dello sport»

TENNIS
7 ore

La rottura con la Vekic? Stan se la ride: «Ci sono stati molti cambi durante la mia carriera»

Wawrinka ha svicolato davanti alle domande riguardanti l'addio a Donna Vekic: «Non è solo la mia vita privata ad influenzare il mio tennis e quel che succede sul campo»

SUPER LEAGUE
10 ore

Lugano, cuore a Cornaredo, testa a Berna? «Il rischio è quello di non giocare la partita»

Fabio Celestini ha messo in guardia i suoi in vista della sfida al GC: «Comprensibile un 10% di distrazione: se arrivassimo ad avere il 50% di testa qui e l'altro al Lucerna non andrebbe bene»

SUPER LEAGUE
13 ore

Vincere non basta ma il Lugano spera

Non è più in pole position, non è più padrone del suo destino, in vista dell'ultima corsa dell'anno il Lugano ha in ogni caso un posto privilegiatissimo sulla griglia di partenza

VIDEO
TENNIS
15 ore

Roger, ora anche la calamita sulla racchetta

Colpi da maestro di un repertorio inesauribile: il tennista renano offre spettacolo anche in allenamento

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report